Home Da conoscere Da conoscere Carlo Tumino e Christian de Florio

Da conoscere Carlo Tumino e Christian de Florio

577
SHARE

Carlo Tumino e Christian de Florio sono i genitori di due gemelli ed autori del libro autobiografico “Papà per scelta” dove tra ironia e momenti poetici raccontano come è la loro vita quotidiana da genitori.Gestiscono anche il blog (http://papaperscelta.it/) e la pagina  Facebook (https://www.facebook.com/papaperscelta/) dove spiegano come la loro vita sia stata stravolta felicemente dai due bebè.
Il libro si consiglia a tutti perché è scritto con intelligenza e molto sentimento. E, soprattutto, perché si comprenda che la normalità è solo nell’amore.

A livello legale in Italia come è possibile essere riconosciuti padri?

È un passaggio molto complesso. Non esiste legge contraria alla trascrizione di due padri, così come non esiste una legge che automaticamente trascriva atti di nascita esteri. Al momento è tutto in mano ai sindaci dei comuni che in quanto garanti delle anagrafi, hanno la facoltà d trascrivere o meno l’atto di nascita.

Quanto è ancora difficile essere padri di nuova generazione? 

Molto difficile. Il nostro progetto editoriale, oltre a sensibilizzare sulle realtà delle famiglie omogenitoriali ha anche lo scopo di dare lustro al ruolo paterno nel menage familiare. Non c’è niente, allattamento a parte, che un padre non possa fare. Siamo anche la voce strozzata di tanti padri  che reclamano un ruolo da protagonista nella crescita dei propri figli. 

Chi è stato il primo a mettere in tavola l’argomento paternità?

Entrambi avevamo questo sogno nel cassetto. Il desiderio di Christian era già qualcosa di tangibile e concreto, mentre il mio era più un sogno dalle sfumature sbiadite.  È stato il primo discorso serio che abbiamo affrontato. Un desiderio che ha origini diverse per entrambi: la sua più come riscatto per una figura paterna assente. Il mio perché ho avuto il miglior esempio possibile.

Tramite il vostro libro avete potuto tastare il polso della mentalità italiana. Battito regolare o tumultuoso? 

Battito irregolare 🙂 La società, intesa come persone che ogni giorno fanno parte del nostro quotidiano, è pronta ad accettare e confrontarsi con realtà come la nostra più di quanto vogliano farci credere. Il vero ostacolo sono le istituzioni che ancora faticano a riconoscerci.

Il libro è diviso in “instantanee fotografiche ” più che veri e propri capitoli. Si scivola da un’emozione all’altra, da una pappa ad una ninna. Cosa penseranno i due gemelli della vostra dichiarazione d’amore nei loro confronti quando la leggeranno?

 Il libro è come se fosse un leggimi tra vent’anni. Lo abbiamo scritto soprattutto per loro. Quando arriveranno i momento in cui si chiederanno della loro storia, queste pagine saranno un supporto alle nostre parole. Spero diventi una delle loro letture preferite 🙂

Pare, attraverso i social, che si stia tornando ad un medioevo di ottusità e violenza. Come potrete salvaguardare la vostra scelta da tutto ciò?

 Noi continuiamo a diffondere rispetto, gentilezza ed empatia. Però crediamo anche che le persone debbano prendersi la responsabilità di ciò che dicono e affermano,. Chiunque si senta in diritto di offenderci, è stato e verrà segnalato alle autorità competenti. Abbiamo un avvocato che ci segue e ci supporto verso questo processo di alfabetizzazione digitale. I social non sono un sfogatoio, ma una finestra attraverso cui sbirciare realtà distanti dalla propria.

Il rapporto a scuola con gli altri genitori?

Meraviglioso. Spesso mi fermo a chiacchierare con mamme e papà incuriositi dalla nostra storia, Credo che la sensibilizzazione parta dal basso. Parlare nelle scuole, con i vicini, nel quartiere ci permette di cambiare la narrazione e il percepito sulle famiglie arcobaleno.

Articolo di: Luca Ramacciotti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.