Home Lifestyle Da conoscere il mondo di “Bearded Brixia”

Da conoscere il mondo di “Bearded Brixia”

168
SHARE

“Bearded Brixia” è un concerto di idee e suddivisione di ruoli che si manifesta in maniera completamente naturale, ognuno dei soci, a seconda delle proprie attitudini e capacità, riveste incarichi e assume impegni per rendere l’evento non solo come un momento prettamente ludico, ma utile per il prossimo. 

Per il logo fu scelto il Pitoto, simbolo rupestre della civiltà camuna, al quale fu aggiunta la barba e i colori della loro città, Bearded Brixia Salvation Army. I Brixia organizzano eventi al fine di permetterci di incontrare i nostri amici , sostenitori, curiosi. 

Tra le iniziative ci sono serate, sfilate, competizioni o semplici momenti di aggregazione con le famiglie, sempre con l’intenzione di coinvolgere tutte quelle realtà che condividono i loro ideali. La cosa importante di questa associazione barbuta è che durante queste manifestazioni cercano di raccogliere fondi.

Sono capitanati da: Diego Bazoli, Marco Leggieri , Samuel Pasinetti , Marco Bossoni, Diego Civera e Alberto Bresciani.Tra le prossime manifestazioni in programma “Brescia che Barba “ evento partito in sordina nel 2016 e giunto alla sua quarta edizione. Ogni anno incrementa il numero dei partecipanti non solo barbuti ma curiosi , simpatizzanti e bambini. Arrivano da tutta Italia i barbuti appartenenti ai club dislocati su tutta la penisola , o semplicemente gli appassionati del pelo facciale. Lo scopo dei Brixia è radunare tutti in un única serata.

Nel locale Forajdo di Bagnolo Nella a pochi chilometri da Brescia si potrà mangiare e bere a volontà, musica dal vivo (a cura di Mattia Capra),  ma soprattutto con lo spettacolo che inizia alle ore 22.00 sul palco centrale e vuole descrivere tutte le attività nell’anno precedente coinvolgendo i club di barbe e le associazioni presenti. Si proporranno le iniziative future, i contest e non può mancare la beneficenza come detto in precedenza  
In particolare all’associazione Maruzza e all’associazione Disabili in corsa.

Articolo di: Luca Ramacciotti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.