Home Libri In libreria Il destino di un sogno (Edzioni Billeci)

In libreria Il destino di un sogno (Edzioni Billeci)

253
SHARE

Il destino di un sogno di Alessandro Lombardo e Francesco Billeci (Edizioni Billeci)

“Il destino di un sogno” è un libro scritto a quattro mani ovvero Alessandro Lombardo e Francesco Billeci. E’ una creatura ibrida in quanto mescola lo stile del romanzo con parti che sembrano tratte da una sceneggiatura o da un testo teatrale visto come sono realizzati i dialoghi tra i due protagonisti del libro: Domenico (malato terminale di cancro) e l’altro protagonista che è lo stesso Alessandro che senza giri di parole attinge realmente dalla sua vita come in una specie di mockumentary  scritto. La scrittura è rapida, non lascia spazio a prose poetiche o ampollose. Immagini vive, filmiche che si mescolano senza sosta ad alcune fotografie che lo stesso Alessandro ha scattato e inserito nella narrazione. Lombardo è un infermiere addetto ai pasti dei pazienti, vive la sua giornata nelle corsie con, appunto, il carrello che contiene il cibo da dare ai degenti. Un giorno conosce Domenico, morente, solo, che non parla più con la sorella e i nipoti. Entrambi, raccontandosi a vicenda le proprie vite, divengono amici con un’empatia incredibile, velocissima, forse proprio perchè a Domenico di tempo a disposizione ne è rimasto ben poco. In questo romanzo Alessandro fa rivivere al suo gemello di carta la sua vita in una sorta di purificazione dagli errori del passato verso una rinascita, un desiderio di rivalsa e di affermazione. La Sicilia dove la storia è ambientata è annullata dalle pareti dell’ospedale, dai dolori che Domenico prova, dalle speranze e desideri che vorrebbe veder realizzare prima della sua morte. Però è ben presente nei caratteri delle persone o nei cibi.  Un libro a tratti ingenuo nell’eccezione migliore che questo termine possa avere perché davvero spontaneo, come se ci stesse parlando un amico che è schietto, sincero ed espone il suo animo a noi lettori senza pensare alle possibili conseguenze. Alessandro e Domenico sono brave persone con alle loro spalle errori che li rendono reali e non personaggi stereotipati. Una bella prima prova per questi due autori che, sono sicuro, potranno anche camminare da soli alla prossima occasione.

 

Articolo di: Luca Ramacciotti 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.