Home Interviste Incontro con Andrea Scarpelli, anima della Baldovinetti 39

Incontro con Andrea Scarpelli, anima della Baldovinetti 39

1745
SHARE
Incontriamo Andrea Scarpelli, anima della Baldovinetti 39 dove cortesia e professionalità sono a disposizione di ogni persona che varca la soglia di questo particolare concept store come i preziosi tutorial che lui tiene sulla sua pagina Facebook pronto a rispondere alle curiosità e domande di tutti.

Quando nasce Baldovinetti39 e cosa propone?
bld39 nasce nel 2011 con l’obiettivo ben preciso di selezionare marchi di nicchia per un pubblico che cerca alternative di qualità nella cura della persona e dell’abbigliamento in alternativa ai marchi di tendenza.

Cosa distingue il vostro spazio? Con quale criterio decidete i brand da proporre ai vostri Clienti?
Quattro zone ben distinte,abbigliamento uomo, abbigliamento donna, cura della barba e profumeria artistica /cosmetica. Ricerca di originalità e qualità in primis e poi esclusività delle proposte e dei marchi, fondamentale affidabilità dell’azienda produttrice e del distributore per garantire continuità ed un servizio mirato a soddisfare il Cliente.

Quanto il cliente è più preparato rispetto al passato?
Da noi si distinguono due tipologie di vendite, emozionale e tecnica ed in entrambe i casi la nostra clientela dimostra una buona conoscenza. Nell’abbigliamento l’uomo è più attento e ricerca più i dettagli, la donna giudica e sceglie in maniera più disinvolta, nella profumeria prevale sempre l’emozione ed il gusto, gli aspetti tecnici non sono determinanti, mentre spesso lo sono le storie che accompagnano le collezioni. Tendenzialmente comunque la maggior reperibilità di notizie rende la clientela più preparata rispetto al passato.

I vostri tutorial online per districarsi in una marea di prodotti che oggi vengono proposti a chi cura il proprio aspetto. Come si fa a capire, ad esempio, se necessitiamo di una cera, di un balsamo o di un olio da barba?
Partendo dal presupposto che la barba più viene trattata più è bella e permette di essere portata con maggior comfort, la scelta dell’olio piuttosto che di un balsamo parte dalla valutazione della lunghezza della barba e dalle esigenze del cliente se preferisce sostanze più o meno corpose o più o meno profumate. Di fatto esistono delle differenze basilari tra oli, balsami e cere.

La donna cura da sempre il proprio look, ma recentemente pare che anche il maschio italico si sia risvegliato. Tendenza che copre tutte le fasce di età?
Più che risvegliato è stato, almeno nel nostro caso, stimolato con messaggi ed assortimenti diversi, accattivanti e divertenti. L’uso dei prodotti specifici per la barba ha permesso di farla crescere con più disinvoltura e da li scoprire saponi specifici, scrub e lozioni è stato un attimo. Mediamente il nostro cliente ideale è dal trentenne in su.

Profumi d’autore. Quanto si differenzia questa tipologia di prodotto, e come, rispetto ai brand più diffusi.
La distribuzione fa la differenza, chi approccia all’artistico lo fa per indossare note di grande distinzione e queste meno sono diffuse più aumentano l’individualità della fragranza. Il commerciale vive di comunicazione, si rivolge alla massa e tende a standardizzare, esattamente il contrario di quello che ci sforziamo di fare noi. I marchi di nicchia vivono spesso di qualità di materie prime superiori, dall’alcool alle essenze, cosa che nei marchi diffusi a livello mondiale su milioni di punti vendita è impossibile fare. Di fatto non è che i nostri profumi sono più buoni, danno solo la possibilità di indossare odori unici, non facilmente indivuabili, fatti quasi su misura.

Cosa ci aspetta di tendenza in questo anno e nel prossimo?
La moda detta le sue regole che abbiamo l’obbligo di seguire, ma prevale alla fine il buon gusto sia di di compra che di chi vende. Non si prevedono grandi stravolgimenti anche perché le nostre proposte non sono mai estreme e rispecchiano l’esigenza di una clientela che cerca cose particolari, eleganti, originali ma comunque mettibili nel quotidiano.

Intervista di: Luca Ramacciotti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.