Home Interviste Entriamo nell’affascinante mondo di Abbate Y La Mantia

Entriamo nell’affascinante mondo di Abbate Y La Mantia

324
SHARE

Nel settore sempre più ampio e variegato della cosmesi legata al grooming maschile un’azienda si sta distinguendo sia per la particolarità della sua offerta sia per l’attenzione che dedica alla produzione di materie prime a kilometro zero.

Come nasce l’idea di utilizzare lo zafferano per prodotti di cosmesi specializzati nel settore della barba 
L’idea nasce dalla volontà di trasformare una materia prima che la mia famiglia coltivava da 10 anni nei suoi terreni in Maremma. Questo perché il modello attuale di economia porta i produttori di materie prime, seppur di lusso, a doversi appoggiare a tutti coloro che possiedono dei canali di commercializzazione in cui piazzare questi prodotti. La cosa profondamente ingiusta risiede nel fatto che colui il quale produce la materia prima, con tanta fatica e dedizione, si ritrova ad essere il soggetto che ricava meno soddisfazione, sia economica sia d’impresa, rispetto tutti coloro che si avvantaggiano del suo operato piazzando in dei canali di commercializzazione che produrranno la maggior parte del valore e quindi del costo di mercato di questi prodotti. Consapevole della mia cultura e della mia determinazione, ho deciso di accorciare il più possibile la distanza fra il produttore di materie prime e beni di lusso da esse ottenuti e il consumatore finale. Il settore scelto è stato quello della rasatura tradizionale per ovvi motivi. Infatti io, fin da piccolo, sono collegato a tutto ciò che per tradizione ancora esiste. Sono sempre stato affascinato da tutto ciò che, sfidando i tempi, è sempre rimasto nella mente di molte generazioni sino a oggi. Il gesto della rasatura rientra a pieno diritto e a pieni voti in quest’ultima definizione. Vorrei chiedere a ognuno che incontro se si ricorda di qualcuno che si radeva tradizionalmente al mattino, al pomeriggio o alla sera. Ebbene sono convinto che quella persona che ognuno di noi ricorda svolgere tale pratica, è qualcuno che si ricorda assai piacevolmente. Il mondo della rasatura è qualcosa di magico che ferma il tempo per godere dell’AION. Quest’ultimo da intendersi quale tempo che gli antichi greci contrapponevano al mondo del KRONOS, mero scorrere dei secondi. Uscire dalla convenzione e riscoprire un tempo interiore da coltivare per poter proporre agli altri la migliore parte di sé.

Se si pensa allo zafferano vengono in mente subito i luoghi del mondo arabo o indiano. C’è della differenza tra questo zafferano e quello italiano? 

Lo zafferano prodotto in Italia è un prodotto di altissima qualità, venduto a prezzi assai superiori rispetto allo zafferano che arriva dall’Iran o dal Marocco.

Le ragioni di questo prezzo stanno in diversi fattori:

a) Livello etico: costo della manodopera. La coltivazione dello zafferano in Italia viene condotta con un procedimento assolutamente manuale. Per questo è necessario l’impiego di manodopera che conosca la procedura sia di raccolta sia di sfioritura tipica della coltivazione di questo antichissimo fiore. A differenza che nei paesi sopra citati, in Italia la manodopera gode di un trattamento privilegiato. Infatti, e giustamente, ogni lavoratore presta le proprie capacità adeguatamente remunerato; e ancor di più protetto dalle dovute garanzie. È da aggiungere, a quanto detto, che le operazioni di raccolta devono essere condotte prima che il sole sorga. Infatti i fiori vanno raccolti quando ancora sono chiusi poiché la loro apertura comporterebbe la perdita del prezioso polline che compone la maggior parte dei principi attivi dei pistilli di zafferano.

b) Livello qualitativo: grande attenzione all’essiccamento dei pistilli. Prima delle operazioni di essiccamento, anche in questo caso, viene condotta l’estrazione degli stigmi dai relativi fiori con procedura assolutamente manuale. Ogni fiore dovrà essere aperto manualmente, con grande attenzione alla possibile rottura, dovranno essere estratti gli stigmi al suo interno, di solito tre, e riposti delicatamente su di un materiale che non faccia perdere le proprietà in essi contenute. Dopodiché verranno messi ad essiccare in degli essiccatore ad aria costante con temperatura di 45° circa; e questo per 20/30 minuti a seconda dell’umidità dei pistilli da essiccare. Questa operazione serve per “bloccare” tutti i principi attivi, che fino a questo momento potevano perdersi staccandosi dagli stigmi. In tutti gli altri paesi, dove invece si preferisce la quantità per poter portare questa preziosissima spezia a un costo idoneo alle più ampie possibilità di acquisto da parte di tutti, si preferisce trattare tutto con molta più approssimazione testimoniata anche dal fatto che di solito viene venduto in polvere e quindi in pistilli triturati. La triturazione, invece, anche se non obbligatoria dovrebbe essere effettuata prima dell’utilizzo dei singoli pistilli.

c) Livello artigianale: piccolo campo= veloce raccolta. Anche per quanto già detto, è logico immaginare come più il campo coltivato a zafferano sia esteso, e più tempo ci vorrà a raccogliere i fiori ogni mattina. Questo rende di più bassa qualità i pistilli per l’influsso negativo che il sole e il vento hanno sul mantenimento delle qualità organolettiche degli stigmi. È come se lo zafferano, per natura, richiedesse delle piccole produzioni per avere la più alta qualità possibile. Proprio per questo la nostra azienda ha deciso di valorizzare delle piccole realtà artigianali per portare un prodotto trasformato e di qualità nelle più varie destinazioni del globo.

 Come viene lavorato lo zafferano per realizzare i vostri prodotti?

Per realizzare i nostri prodotti, il nostro zafferano (senza poter andare troppo nello specifico per svelare il nostro segreto industriale) viene trasformato in un estratto che contiene, grazie ad una particolare procedura, il 99,9% dei principi attivi di questa pregiata spezia. Potrebbe sembrare solamente un utilizzo più estetico che efficace; infatti qualcuno potrebbe sostenere che solo per il fatto che questa Spezia a questo costo ed è così rara, allora i nostri prodotti debbano avere dei costi elevati. Invece ciò che sarebbe opportuno pubblicizzare sono i reali benefici che le particolarissime qualità dell’estratto ottenuto donano alle formule di ogni singolo nostro prodotto. Infatti fin dall’antichità questa Spezia veniva usata dai sovrani o comunque dalle persone più facoltose, proprio per creare una differenza fra chi poteva utilizzarla e chi no. Stiamo parlando di un livello di pesantezza tale che per molti paesi, dove lo si produceva di massima qualità, divenne vera e propria moneta di scambio di assoluto valore.

Alcuni ci hanno anche accusato di utilizzare zafferano di bassa qualità in quanto i nostri prezzi si trovavano sul mercato sotto costo per dei prodotti di così alta qualità. A queste persone abbiamo sempre risposto che per creare dei prodotti così differenti da tutto ciò che si trova sul mercato, sarebbe stato necessario far finta che il costo della materia prima non fosse quello che gli riconosce la società.

E quindi scommettere sui benefici reali dei prodotti finali rispetto a sedersi sul comodo cuscino del prezzo così alto riconosciuto dalla società allo zafferano in pistilli, soprattutto se italiano

Chi idea le varie tipologie di saponi? Le unioni di materie prime e di sentori? 

Io e mia moglie facciamo tutte le scelte di abbinamento fragranze e implementazioni sostanze grasse, oleose e vitamine che caratterizzano e particolarizzano ogni nostro sapone rispetto agli altri.

Non solo; c’è di più: ogni nostra fragranza non esiste sul mercato perché da noi ideata e dosata in ogni suo elemento. Questo perché abbiamo ritenuto che ogni prodotto, nascendo dalla nostra fantasia, non potesse che implementare ed essere composto da e con elementi scelti a nostro gusto. Crediamo che la formula vincente della nostra azienda sia data anche da questo: l’esclusività dovuta ad una continua ricerca personale verso la novità e il mai provato. Molte notti insonni sono trascorse per trovare l’equilibrio perfetto. Non dal punto di vista oggettivo, ma dalla ricerca dell’allineamento del risultato con il nostro pensiero di appartenza.

Come può una persona comprendere il sapone da barba più adatto a lui? 

Provando, provando e riprovando. Ma non solo, provando, provando e riprovando anche lo stesso sapone. Infatti la sensazione nel post-rasatura è inficiata da talmente tante variabili, soggettive e oggettive, che tentare di dare un consiglio valevole per ogni cliente sarebbe inutile e quindi fuorviante, oltre che irresponsabile.  Certo, scegliere i nostri prodotti ha un vantaggio di assottigliamento del rischio a spendere denaro in modo vano: sono sicuramente dei prodotti di altissima qualità ed etica della produzione. 

Il processo di realizzazione e di packing dei vostri prodotti

Il nostro packaging nasce da un’idea che vuole omaggiare lo sforzo e l’eleganza con cui i nostri concittadini, all’inizio del secolo scorso, affrontarono l’oceano per andare in cerca di fortuna nelle Americhe soprattutto, ma oltre confine in generale. Il materiale del nostro packaging, che può sembrare “cheap”, è in FINISSIMO KRAFTPACK 340 grammi, è l’omaggio alle valigie di cartone degli emigranti italiani che hanno fatto la fortuna dei paesi dove sono sbarcati: intelligenza, eleganza e tradizione sono stati i vessilli di queste umili genti che hanno affrontato tutto questo per innalzare se stessi e le loro famiglie dopo i disastri della grande guerra sul Vecchio Continente. Il filo di spago e il sigillo in ceralacca (questa in cera d’api veneziana) simboleggiano l’intenso carteggio epistolare che le stesse genti intrattenevano con i loro cari per sentirsi sempre un po’ più vicini a casa; e infine il cordino tricolore è stata una scelta obbligata per presentarsi subito come ambasciatori di qualità e ricercatezza, in quanto ITALIANI. Tutta la nostra produzione è 100% italiana. 

Da cosa nasce il vostro nome? 

Noi siamo una famiglia di notai di padre in figlio senza soluzione di continuità, per quello che abbiamo come documentazione, fino a sicuramente il 1676, anno appunto in cui il mio avo Ioseph Abbate Y La Mantia notaro in Palermo costituì il potere temporale dei Baroni di Aliminusa sullo stesso territorio siciliano. Il suo sigillo notarile è appunto il nostro sigillo apposto in ogni nostra confezione. Inoltre lo sfondo di ogni nostra etichetta riporta l’autentica  firma di un testamento proprio del notaio IosephAbbate Y La Mantia Questo a voler dare ancor di più quel senso di garanzia di qualità e originalità di ogni nostro prodotto.

Un consiglio per tutti gli uomini che ogni giorno avvicinano il rasoio alla loro pelle.

In poche parole: Tutto ciò che è naturale è delicato come una foglia che cade.

Intervista di: Luca Ramacciotti

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.