Home Musica HINDI ZAHRA dall’8 luglio ritorna in Italia a luglio per quattro imperdibili

HINDI ZAHRA dall’8 luglio ritorna in Italia a luglio per quattro imperdibili

199
SHARE

DOPO IL SUCCESSO DEL CLUB TOUR A FEBBRAIO

CON GRANDE RISCONTRO DI PUBBLICO E TRE SOLD OUT

HINDI ZAHRA

RITORNA IN ITALIA A LUGLIO PER QUATTRO IMPERDIBILI DATE A

FASANO, TORINO, FIRENZE E MILANO

 

Dopo aver registrato, nel suo club tour invernale, tre sold out e una grande risposta dal pubblico HINDI ZAHRA ritorna dal vivo in Italia per quattro imperdibili date: sabato 8 luglio al Minareto di Selva di Fasano (Ba); domenica 9 luglio nella suggestiva Piazzetta Reale di Torino; mercoledì 12 luglio per il Festival au Désert in Piazzetta Ognissanti a Firenze e martedì 25 luglio nella prestigiosa cornice della Triennale di Milano.

 

La cantante marocchina cresciuta a Parigi – che la critica ha definito la “Patti Smith del deserto”, in virtù del suo carisma e delle sue radici tuareg – interpreterà dal vivo i migliori brani del suo disco più recente “Homeland” (Oursoul Records/Parlaphone – Warner Music France) affiancandoli ai brani più famosi del precedente “Homemade”.

 

Hindi Zahra salirà sul palco insieme a Jérôme Plasseraud, alla chitarra, Paul Salvagnac, alla chitarra, Jeff Hallam, al basso, Alexis Anerilles, alle tastiere e ai fiati, Raphael Séguinier, alla batteria, e Ze Luis Nascimento, alle percussioni. Ecco tutte le date:

 

8 luglio – Minareto, “Selva In Festival. Culture-Arti-Paesaggi”Selva di Fasano (Ba);

9 luglio – Piazzetta Reale, “Torino Estate Reale 2017”Torino;

12 luglio – Piazzetta Ognissanti, “Festival au Désert”Firenze;

25 luglio – Triennale, “Trip – Un viaggio sonoro”Milano;

 

Info su www.musicalista.it; prevendite su www.vivaticket.it

 

HINDI ZAHRA è cresciuta in Marocco, circondata da musica e balli. Le prime melodie che ascolta sono quelle della musica tradizionale berbera, la musica indiana ed egiziana, per poi passare al rock psichedelico, al reggae e alla musica soul. Figlia di un militare, a 12 si trasferisce a Parigi ed è in Francia che inizia la sua carriera di musicista. Il suo prima lavoro è al Louvre e all’età di 17 anni sale sul palco per la prima volta in occasione della “Fête de la musique”. Hindi Zahra si è formata prima di tutto esibendosi dal vivo, sul palcoscenico trova l’ispirazione che la porta in seguito in studio di registrazione a dare vita al suo primo album, Handmade. L’album di debutto è preceduto da una canzone che colpisce direttamente al cuore, Beautiful Tango, un piccolo capolavoro, la sua voce suadente cattura, la chitarra viaggia in terre lontane, non si può far altro che seguirla, la traccia sarà contenuta nel celebre Handmade, l’album prodotto da Hindi Zahra, dalla A alla Z, che richiama subito l’attenzione del grande pubblico; il suo stile, la sua voce, il suo fascino non passano inosservati. Insieme al successo di pubblico arrivano anche i riconoscimenti professionali: il contratto con Blue Note, il premio Costantin nel 2010, Les Victoires de la Musique nella categoria World Music; il suo album esce in oltre 20 paesi. Con Handmade, Hindi Zahra si esibisce in più di 400 concerti, viaggiando in tutto il mondo per due anni e mezzo. Nell’aprile del 2015 è uscito il suo nuovo disco HOMELAND, con il quale ha vinto nuovamente les Victoires de la Musique.

 

www.musicalista.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here