Home Musica Roberta Giallo si aggiudica il prestigioso Premio Bindi 2017

Roberta Giallo si aggiudica il prestigioso Premio Bindi 2017

266
SHARE

ROBERTA GIALLO VINCE IL PREMIO BINDI 2017

ALLA CANTAUTRICE ANCHE IL RICONOSCIMENTO PER
LA MIGLIORE CANZONE RADIOFONICA

 E’ ROBERTA GIALLO a vincere la tredicesima edizione del PREMIO BINDI. Sabato 8 Luglio, dopo l’esibizione degli 8 artisti in concorso, è il sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni, a premiare ROBERTA GIALLO sul palco dell’Anfiteatro Bindi.

ROBERTA GIALLO fa incetta aggiudicandosi oltre al Primo Premio, che prevede una borsa di studio SIAE, anche il Premio come Migliore Canzone Radiofonica, messo a disposizione da L’Altoparlante, che si occuperà della diffusione e della promozione della canzone premiata.

Sabato sera – dalla piazza che ha ospitato negli anni Eugenio Finardi, Morgan, Gino Paoli, Nicolò Fabi, Pacifico, Antonella Ruggiero, e molti altri – Roberta si è accompagnata con il pianoforte e ha cantato dal vivo il suo brano “Le idee sono nell’aria” e “Vedrai vedrai” di Luigi Tenco, convincendo così la Giuria, composta da Roberta Balzotti, Armando Corsi, Loredana D’Anghera, Enrico de Angelis, Adele di Palma, Daniela Esposito, Guido Festinese, Elisabetta Malantrucco, Lucia Marchiò, Marco Pagliettini, Francesco Paracchini, Paolo Pasi, Andrea Podestà, Massimo Poggini, Giovanni Poggio, Ezio Poli, Roberto Razzini, Maurizio ‘Rusty’ Rugginenti, Paolo Talanca, Margherita Zorzi; con la consulenza di Enrico Deregibus, e con la direzione artistica di ZIBBA.

Parlando della serata, Enrica Corsi, creatrice del Premio, ha dichiarato:

“Tutti i finalisti avevano ottime qualità regalandoci quindi una finale di altissimo livello”

La GIALLO, che aveva da poco vinto anche il PREMIO INEDITO – COLLINE DI TORINO, e che sarà il 24 Agosto finalista al PREMIO ANACAPRI BRUNO LAUZI, ricevendo il Premio Bindi ringrazia calorosamente la Liguria per la splendida accoglienza, le Marche per averle dato i natali e Bologna per averla artisticamente adottata.

“Il percorso di una cantautrice che vuole esprimersi in maniera libera e autentica non è mai “troppo facile”. Fortunatamente ogni tanto arrivano dei “segni”, delle sorprese inaspettate che regalano splendide sensazioni e ritrovate motivazioni, che aumentano la propria fede… ecco, per me fare musica è una specie di vocazione, un atto di fede, per cui è sempre valsa ogni fatica! Indubbiamente il Premio Bindi ha rafforzato questa mia grande e folle fede, che riempie ogni nuovo giorno di buoni propositi e di sconfinata bellezza.
Ringrazio calorosamente la terra ligure, che prima di regalarmi questo premio, mi aveva già regalato tanta ispirazione grazie ad “anime luminose” che torno sempre ad ascoltare, da cui c’è sempre tanto da imparare…”

 

Un estratto dell’esibizione e dell’intervista, in onda sul TGR, è visibile al link:
https://www.youtube.com/watch?v=sVZxJhxeRv4

Roberta Giallo (Senigallia, 1982), nome d’arte di Roberta Giallombardo, è cantautrice, autrice, performer teatrale, pittrice e scrittrice. Durante la sua carriera ha collaborato con numerosi artisti, tra cui Lucio Dalla, nel brano “Anche se il tempo passa” per il suo ultimo disco “Questo è amore” e alla realizzazione della colonna sonora del film “Il cuore grande delle ragazze” di Pupi Avati; Samuele Bersani, nel disco “Nuvola numero nove“, nel singolo “La fortuna che abbiamo”, inoltre duettano insieme nel brano inedito “Voce al Bene” di cui Roberta è autrice; Valentino Corvino; gli Archè String Quartet; gli Gnu Quartet; l’orchestra Musicomio; l’orchestra del teatro Massimo di Palermo; i produttori Mauro Malavasi, Marcello Corvino, Francesco Migliacci; il giornalista e saggista Federico Rampini. Apre i concerti di Sting, Carmen Consoli, Edoardo Bennato, Alex Britti.
Ha pubblicato il disco LP “L’oscurità di Guillaume” (2017), il disco EP Di luce propria” (2014), i singoli Animale (2015), Start (2016), “Amore amor” (2016), “In amore muoio di Frontale” (2017).
Scrive testo e musica del brano “Mettici più Verve” interpretato da Simona Molinari. Partecipa al teatro Zelig di Milano alla manifestazione Ci vuole orecchio presentata da Gioele Dix, rappresentando la canzone d’autore di Bologna. Dal 2014 a seguire è ospite ai programmi di Luca Barbarossa, Serena Dandini, Carolina Di Domenico e Pierluigi Ferrantini in onda su radio Rai 2; al Roxy Bar ed al Barone Rosso di Red Ronnie; ad Edicola Fiore condotto da Rosario Fiorello, in onda su Sky. Nel corso della sua carriera vince il Premio Bindi 2017, il premio “Un Certain Regard” per la migliore esibizione live di Musicultura 2013, per due volte consecutive la borsa di studio per autori al CET di Mogol, il Premio Inedito – Colline di Torino 2017, il Festival del Mediterraneo, il Soleada Festival, il Cornetto Free Music Festival promosso dall‘Algida, etc.

Dal 2014 è in tour con diversi spettacoli di teatro, tra cui: Trip of a dreaming soul, di cui Roberta è autrice, regista e interprete al Youth Square Y-Theatre di Hong Kong; “All you need is love – l’Economia spiegata con i Beatles” di e con Federico Rampini al festival “Le idee di Repubblica”, al Teatro Massimo di Palermo, etc. “L’età del caos”, di e con Federico Rampini, al Festival dei due mondi di Spoleto; “La favola della canzone Italiana” di Ernesto Assante e di Gino Castaldo, in cui reinterpreta i grandi classici della musica italiana al Théâtre des variétés di Montecarlo. “Roberto Roversi – Una voce r/esistenziale” in cui interpreta la versione integrale, mai eseguita prima di allora, de “La canzone di Orlando” scritta dal poeta Roberto Roversi e Lucio Dalla.

Negli anni 2014 e 2017 omaggia la ricorrenza del 4 Marzo esibendosi dal vivo a casa di Lucio Dalla. Ospiti insieme a lei Ermal MetaBrunori SASDenteAntonio Maggio, etc.
Nel 2017 esce il film “La ragazza dei miei sogni”, contenente alcuni brani scritti da Roberta per la colonna sonora.
Nel 2016 idea e presenta la rassegna sui cantautori intitolata “Martedì in Giallo” svolta al prestigioso Bravo Caffè di Bologna.

www.robertagiallo.com
www.facebook.com/robertagiallo.rainbow  www.youtube.com/robertagiallo
www.instagram.com/robertagiallo  www.twitter.com/robertagiallo

Fonte: Parole&Dintorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here