Home Interviste Ospite del nostro spazio interviste Ylenia Lucisano

Ospite del nostro spazio interviste Ylenia Lucisano

204
SHARE

E’ attualmente in rotazione radiofonica, in digital download e sulle piattaforme streaming “RIVERBERO”, il nuovo brano di YLENIA LUCISANO, scritto e prodotto da Emilio Munda e Piero Romitelli, pubblicato da Bollettino Edizioni Musicali e distribuito da A1 Entertainment.

Noi l’abbiamo incontrata ed ecco cosa ci ha raccontato…

Cosa è cambiato dall’uscita del tuo precedente lavoro discografico?

Dall’uscita di Piccolo Universo sono passati tre anni nei quali sento di aver maturato dentro di me dei cambianti importanti. Prendere coscienza delle mille difficoltà, che si incontrano nelle tante sfaccettature di questo mestiere, non ha frenato la mia innata determinazione che si è unita alla consapevolezza di ciò a cui vado incontro. Probabilmente sono diventata più cinica e disincantata ma più concerta, perchè ho ben chiara la strada che ho davanti, rispetto a tre anni fa. Inoltre ho capito che per me l’onestà intellettuale e il rispetto per l’arte sono al primo posto rispetto all’obbiettivo di raggiungere il successo.

Parlaci di “Piccolo universo”

Per me ”Piccolo Universo” è un figlio. C’ho messo anni per concepirlo e portarlo alla luce . Oltre alla gioia provata per averlo pubblicato e condiviso con chi l’ha ascoltato, quest’album ha fatto entrare nella mia vita tante nuove persone con cui ho legato, mi ha dato la possibilità di esibirmi su numerosi palchi regalandomi esperienze uniche. Con ”Piccolo Universo” ho iniziato ad aprire il mio cuore alla gente, mostrandomi per come sono, infatti è un disco sincero che rappresenta me stessa da quando sono nata fino a qualche anno fa, e infatti ora sento il bisogno di esprimermi attraverso un altro disco.
Cosa ha rappresentato per te la tua esperienza live a fianco di grandi nomi della musica italiana?

L’emozione di aver calcato palchi importanti è sempre vivo dentro me. Mi ricorda che sono stata fortunata che mi sono state date queste possibilità e che bisogna lavorare sempre sodo per potersene meritare ancora di occasioni simili. Devo tanto a coloro che mi hanno dato fiducia credendo in me come Francesco De Gregori, Roby Facchinetti e in primis il mio produttore.
Parlaci di Riverbero

Riverbero è il frutto della collaborazione con due giovani ma già affermati autori come Emilio Munda e Piero Romitelli. Quando mi è stato proposto di cantare questo brano ero molto titubante in quanto si sposta tanto dallo stile folk cantautorale che ho sempre affrontato con i miei brani, ma il bellissimo testo e le sonorità elettropop mi hanno convinta a volerci provare. Infatti dopo averla provata in studio devo dire che mi sono sentita proprio a mio agio in questa nuova veste. Le parole mi sono subito entrate dentro in quanto il senso della parola ‘riverbero’ è stato accostato a una sfera della vita a cui faccio sempre riferimento:” i ricordi” e in particolare quelli che rievocano storie d’amore ormai destinate a spegnersi, proprio come il riverbero di luce di stelle ormai spente.
Cosa ha rappresentato per te Area Sanremo?

Significa per me aver avuto la fortuna, insieme ad altri 7, di essere arrivata fino in fondo a un espereinza rispetto ad altri mille iscritti. Area Sanremo è stata un’esperienza molto formativa. Durante la settimana di corsi si ha modo di imparare tanto e conoscere ospiti del panorama musicale ai quali si possono chiedere curiosità. Fare le audizioni è stato il momento più emozionate: cantare sul palco del casinò di Sanremo e poi negli studi Rai davanti alla commissione artistica e Carlo Conti mi ha lasciato tanti bei ricordi e soprattutto è stato un momento di maturazione professionale. E’ ovvio che mi ha lasciato un pò di delusione non essere entrata nei due che hanno calcato il palco dell’Ariston ma questa rabbia è si è subito trasformata in reazione positiva. Una personalità artistica si delinea tra vittorie e sconfitte e per fortuna io ho la possibilità e la voglia di continuare a fare musica al di là del festival di Sanremo.
Cosa c’è nel tuo prossimo futuro?

Nel prossimo futuro mi aspetto un nuovo disco, tanti live e collaborazioni importanti ma…non sono una veggente, quindi questo è solo quello che spero, anche se, oltre a sperare, mi sto sto impegnando che quel che desidero accada.

Intervista di: Lucrezia Monti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here