Home Libri Mauro Pedone La danza dell’acqua e le campane tibetane

Mauro Pedone La danza dell’acqua e le campane tibetane

248
SHARE

La danza dell’acqua e le campane tibetane di Mauro Pedone

In libreria per Hermes Edizioni un nuovo libro che ci accompagna nell’interessante campo delle vibrazioni, dell’acqua e del suono. Da sempre l’uomo cerca risposte rivolgendosi con fede, ma anche con scaramanzia, al mondo invisibile.
E in quel mondo fatto di suoni veniamo presi per mano alla scoperta dei numerosi effetti che le vibrazioni di questi particolari strumenti hanno su persone ed animali.
Lo facciamo ascoltando testimonianze dirette e racconti, ma anche grazie ad esercizi e piccole meditazioni guidate che contribuiscono a focalizzare l’attenzione su una dimensione che a volte dimentichiamo.
Non è un mistero che la musica abbia accompagnato fin dagli albori della sua storia l’uomo, gli antichi c’è lo raccontano e se vogliamo citare un solo esempio pensiamo a Orfeo e la sua lira.
La tradizione delle campane tibetane invece sembra ricondurci alla storia di Buddha che, come si racconta, era solito usarle per accompagnare la meditazione, ma forse erano in uso ancor prima, non stupisce pertanto trovare in molte campane forgiate in Nepal l’effige del Buddha.
Il viaggio del lettore parte dunque dalla meditazione comprendendo la legge del minimo sforzo sviluppando in prima istanza e focalizzando l’intenzione e i propri desideri.
Grazie a molte foto è più semplice comprendere il particolare meccanismo del funzionamento e della bellezza che questi strumenti sono in grado di diffondere, una su tutte quella che rappresenta una campana immersa nelle acque termali del borgo medievale di San Casciano dei Bagni dove è possibile ammirare il prezioso mandala vibrazionale in acqua.
Un piccolo grande saggio per conoscere meglio un antico metodo per trovare equilibrio, chiarezza mentale è molto altro.

Mauro Pedone
La danza dell’acqua e le campane tibetane
Hermes Edizioni

Articolo di: Matilde Alfieri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here