Home Musica i​Monaci del Surf sono tornati

i​Monaci del Surf sono tornati

272
SHARE
\r\n\r\nDopo due anni passati ininterrottamente sui palchi di tutta la penisola i​Monaci del Surf sono tornati in studio per dare compimento a quella che hanno da sempre considerato una trilogia: lunghe sessioni di meditazione e rock portano così alla rivelazione del nuovissimo\r\n“ Monaci del Surf III”, ultima fatica discografica della band pronta ad uscire per INRI in formato digitale il prossimo 22 aprile ​e dal 13 maggio disponibile in formato fisico sempre con distribuzione Artist First.\r\n\r\nLa release sarà accompagnata da un rocambolesco party di presentazione il 23 aprile al Cap 10100 di Torino, ricco di colpi di scena e ospiti speciali.\r\n\r\nConsolidata ormai l’ opinione popolare che “l’ abito non fa il monaco”, preparatevi a vederli abbandonare i vecchi kimono per i più virili look da banditi western tarantiniani e indossare le nuove maschere simbolo della loro ultima trasformazione.\r\nMa non preoccupatevi, il marchio di fabbrica rimane quello di sempre : ​grandi successi rivisitatiinchiavepowersurf conunapproccioancorapiùfedeleall’inimitabilesound live della band. Tra una cover dei Nirvana, Offspring e Donatella Rettore quello che resta già dal primo ascolto è energia, sudore da palco, voglia d’estate e la chiara immagine di una maschera luchador dai contorni rossi e neri.\r\n

\r\n\r\nDue i singoli già estratti da ​Monaci del Surf III, una irresistibile rilettura del motivo tormentone della serie TV “Games of Thrones” realizzata in esclusiva per ​Rockit ​e la più malinconica Heart Shaped Box dei Nirvana, pubblicata con un video in anteprima per Rumore​in occasione dell’ anniversario della morte di Kurt Cobain.\r\n\r\nIl disco, 14 tracce tra cui due inediti e un medley, è stato prodotto da Luca “Lallo” Mangani (Amici di Roland), e si presenta indiscutibilmente come l’album della maturità, registrato in presa diretta al ​Mam Recording ​Studio con Riccardo Parravicini e masterizzato da Giovanni Versari.\r\n\r\nNon perdete l’ occasione di ascoltarli dal vivo nel loro “Terzo Tour” che prenderà il via dalla loro città. Torino il prossimo 23 aprile\r\nQui tutte le prime date ad oggi confermate\r\n\r\n23/04 – CAP10100, TORINO\r\n01/05 – ONE DAY REVOLUTION, CATANIA\r\n07/05 – CIRCOLONE, LEGNANO (MI)\r\n14/05 – TIME OUT, BARZANO’ (LC)\r\n17/06 – LET’S GO SUMMER FEST, GENOVA\r\n30/06 – FESTA DELLA BIRRA, CAVA MANARA (PV) 15/07 – FESTA DEL RUGBY, PIACENZA\r\n29/07 – CARROPONTE, SESTO SAN GIOVANNI (MI) 30/07 – SUONI DI MARCA, TREVISO\r\n\r\n

\r\nI Monaci del Surf si formano in maniera misteriosa a Torino intorno al 2010.\r\nE’ una band che si presenta su palco indossando maschere da lucha libre e suonando cover di grandi successi, sigle di programmi televisivi e colonne sonore in chiave surf rock.\r\nLo spettacolo è tirato, tutto da ballare e il gruppo ottiene ottimi successi con i suoi concerti. Nel 2012 arriva la proposta della INRI di registrare un disco, cosa a cui i Monaci del Surf non avevano pensato, intendendo il progetto come momento esclusivamente live.\r\nPer l’etichetta torinese esce quindi “Monaci del Surf” e due anni dopo “Monaci del Surf II”. Il sound è più rock del surf tradizionale, le chitarre sono protagoniste e i brani sono quasi tutti strumentali, ma riescono comunque a ottenere passaggi radio e l’attenzione di trasmissioni come Le Iene di Italia1, che usano tracce dei dischi come sigle o stacchi. L’attività live si intensifica grazie anche alle buone recensioni e al riscontro con il pubblico. I Monaci del Surf vengono quindi scelti come testimonial per il tour della Tequila Josè Cuervo in giro per l’Italia. Fanno 2 volte il giro completo suonando in centinaia di locali, piazze, spiagge e ovunque si riuscissero a montare gli strumenti.\r\nCon scadenza ormai regolare, nel 2016, arriva il terzo capitolo della saga: “Monaci del Surf III”. E’ un disco più maturo, registrato in presa diretta e prodotto da Luca “Lallo” Mangani e masterizzato da Giovanni Versari. Come era stato per i dischi precedenti, anche stavolta i Monaci operano dei cambiamenti allo stile e al look del progetto con la nuova uscita discografica. Questa volta sono scuri, quasi neri, vestiti da banditi di un vecchio west di un universo parallelo. Le maschere sono cambiate, riportano solo il segno rosso degli occhi, come sulla copertina del nuovo album.Dopo aver riposto i loro kimono nel sacro baule i Monaci sono pronti a partire per “Il Terzo Tour” e a rivelare le loro identità.\r\nI Monaci del Surf sono\r\nMario Guantanamo detto il ​Cobra​, basso\r\nRodrigo La Lente detto ​il Tigre​, chitarra\r\nZio Trabajo detto ​il Toro​, chitarra\r\nZizi Matano detto ​l’Elefante​, batteria\r\n\r\n

\r\nFonte: Carlotta Zuccaro\r\n\r\nPhoto credits : Cosimo Maffione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.