Home Interviste Incontro con Niccolò Moriconi

Incontro con Niccolò Moriconi

466
SHARE
Niccolò Moriconi è un giovane cantautore romano che è online con il suo ultimo singolo Un Uomo Migliore  e vanta la collaborazione di un attore italiano di fama mondiale come Giancarlo Giannini.

\r\n

\r\n

​Il brano tratta alcuni temi di cronaca giudiziaria che in Italia hanno sensibilizzato l’opinione pubblica tra cui anche il caso di Fabrizio Corona.​

\r\n

\r\nNoi l’abbiao incontrato per conoscere qualcosa in più su di lui e sul suo fare musica. Ecco cosa ci ha raccontato.\r\n\r\nCosa vuol dire “sentirsi diverso”?\r\n\r\nIo credo che nel mondo, siamo tutti diversi e unici. Nel mio caso, “diverso” è essere un artista. Sono una persona molto timida e riservata e per questo spesso tendo ad isolarmi. A volte mi è capitato di sentirmi addirittura escluso o emarginato. Questo aspetto del mio carattere spesso mi ha creato sofferenza, ma poi ho scoperto con piacere che riesco a dare voce a questi sentimenti e che molte persone si sono identificate nei testi che scrivo e questo compensa di gran lunga ogni dolore.\r\n\r\nCos’è la giustizia? Ancora sinonimo di legge?\r\n\r\nDifficile rispondere per un cantastorie come me. Più che della giustizia che si esercita nei tribunali, preferisco parlare di giustizia in senso lato. Credo che, in una società come quella in cui viviamo, per ottenere giustizia\r\nè necessario il rispetto. Quello vero, profondo che porta tutte le persone a sentirsi parte della comunità intera ma senza distinzione di categoria sociale.\r\n\r\nIl “giudice”, nel testo del mio brano, non è quello in toga, ma simboleggia ogni dito puntato da parte di chi emette sentenze lapidarie, senza tentare di comprendere chi si ha di fronte. Essere giusti per me, quindi, è\r\nsentirsi davvero allo stesso uguale all’altro.\r\n\r\nCosa ti ha fatto decidere di dedicare un brano a un tema così delicato come la giustizia?\r\n\r\nVasco Rossi – il mio idolo – dice “le canzoni nascono da sole”. E anche per me è così. Il vero tema del brano, inoltre, non è la giustizia o l’ingiustizia, ma la solitudine. Come artista, mi capita spesso di identificarmi coi sentimenti degli altri. Seguendo, come tutti, i processi più discussi, ho provato ad immaginare cosa potesse provare Fabrizio Corona, e ho preso in prestito la sua storia. Ma il caso giudiziario è solo lo spunto, perché quello che voglio dire veramente è che tutti “siamo” Fabrizio nel momento in cui finiamo nel vuoto della solitudine, vorremmo parlare agli altri ma non possiamo, non riusciamo.\r\n\r\nSi sorride veramente a un uomo migliore?\r\n\r\nUn “Uomo migliore” non è solo chi si pente dei propri errori, ma soprattutto chi li accetta vivendoli come parte di sé e li supera. Tutti facciamo errori, piccoli o grandi non importa. E’ troppo facile, però, puntare il dito contro colui che ha commesso errori. Penso che uno dei gesti più belli che un uomo possa fare nei confronti di un altro, è non giudicare.\r\n\r\nCom’è nata la collaborazione con Giancarlo Giannini?\r\n\r\nTutto è nato qualche mese fa al Teatro dell’Opera di Foggia, dove ho avuto la fortuna di esibirmi in occasione di una serata in cui anche il maestro Giannini era ospite. La mia stima nei confronti di questo attore straordinario è quasi scontata, ma ricevere i suoi complimenti è stato per me un vero onore. La mia etichetta, Melody Studio Recording, gli ha illustrato il progetto e lui ha deciso di prestare la sua voce al brano. E’ stata una vera emozione.\r\n\r\nDove risiede oggi la speranza in una quotidianità che sembra così scura?\r\n\r\nLa speranza credo risieda dentro di noi. Siamo noi che decidiamo le sorti delle nostre vite. Credo che dovremmo cominciare a vivere diversamente, senza sovrastare il prossimo ma soprattutto senza subire i giudizi altrui che spesso, soprattutto nei giovani, hanno il potere di tagliare le ali ai nostri sogni. Non penso, quindi, che la quotidianità sia scura, semplicemente prende il colore che decidiamo di darle.\r\n\r\nIntervista di: Leyla Lenzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.