Home Teatro PAROLE IMBROGLIATE

PAROLE IMBROGLIATE

529
SHARE

Il Teatro Cantiere Florida ospita venerdì 24 aprile un evento speciale, inserito nella Rassegna Materia Prima – vedute sul teatro contemporaneo: “Parole imbrogliate”,  una conferenza/spettacolo di Massimiliano Civica dedicata al teatro di Eduardo De Filippo.\r\n\r\n \r\n\r\nCivica presenterà insieme al gruppo di lavoro del laboratorio attoriale “Un incontro con Eduardo De Filippo”, che si terrà sempre in teatro a partire da lunedì 20 aprile, l’esito di un incontro e confronto con un grande lascito del tradizione italiana, l’eredità volutamente ‘mbrugliata di Eduardo. Come spiega Massimiliano Civica, “Eduardo qualche anno prima di morire dichiarò che voleva lasciare dietro di sé “Tutto ‘mbrugliato”, ovvero tutto confuso, non ricostruibile in una prospettiva di biografia storica. Era convinto che contassero sole le opere, non la vita personale dei loro creatori. Non voleva essere santificato e “monumentalizzato”, voleva lasciare solo un punto da cui i giovani potessero ri-partire per conto loro”.\r\n\r\n \r\n\r\nE da questo Eduardo è possibile ri-partire. “Leo De Berardinis amava ripetere: “C’è una sola tradizione, ed è la tradizione del nuovo”. Eduardo è tradizione del nuovo – continua Civica – un  uomo che impara da suo padre Scarpetta a spingere tutte le pratiche spettacolari ricevute in dono dal passato verso il futuro.  Di Eduardo è stato fatto un monumento, mentre lui era un uomo con una “forte nostalgia del futuro”. Un ricercatore indomito, crudele e sempre pronto a buttare via tutto quello che aveva accumulato per la ricerca di qualcosa di vivo.”.\r\n\r\n \r\n\r\nCosì ponendo l’attenzione sugli strumenti fondamentali dell’arte dell’attore il progetto su Eduardo partirà dal racconto del debutto di “Napoli milionaria”. “In quell’occasione – continua Civica – Eduardo sperimenta una sensazione che non riproverà mai più nella sua carriera, quella di “aver detto il dolore di tutti”. Una profonda comunanza umana e emotiva tra lui e il suo pubblico di cui non riuscirà più a ripetere il miracolo”.\r\n\r\nMassimiliano Civica Reatino, classe 1974, dopo una Laurea in Storia del Teatro alla Facoltà di Lettera dell’Università La Sapienza, svolge un percorso formativo composito che passa dal teatro di ricerca (seminari in Danimarca presso l’Odin Teatret di Eugenio Barba) alla scuola della tradizione italiana (si diploma in Regia presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico) per poi compiere un apprendistato artigianale presso il Teatro della Tosse di Genova (a contatto con il magistero di Emanuele Luzzati e il sapere scenico di Tonino Conte).  I suoi primi spettacoli (Andromaca, Grand Guignol, La Parigina, Farsa) sono ospitati nei più importanti teatri e festival italiani. Nel 2007 vince il “Premio Lo Straniero” (assegnato dall’omonima rivista diretta da Goffredo Fofi) e il “Premio Hystrio-Associazione Nazionale Critici Teatrali” per l’insieme della sua attività teatrale. Sempre nel 2007, a soli 33 anni,  diventa Direttore Artistico del Teatro della Tosse di Genova, dando vita al progetto triennale Facciamo Insieme Teatro, che vince il “Premio ETI Nuove Creatività”. Nel 2008 per lo spettacolo Il Mercante di Venezia, prodotto dalla Fondazione Teatro Due di Parma, vince il “Premio UBU” per la miglior regia. Nel 2009 gli viene assegnato il “Premio Vittorio Mezzogiorno”. Nel 2010 dirige Un sogno nella notte dell’estate di Shakespeare, prodotto dal Teatro Stabile dell’Umbria e dal Romaeuropa Festival. Nel 2011 dirige Attraverso il furore di Armando Pirozzi, che debutta al Festival Inequilibrio di Castiglioncello. Nel 2012 dirige Soprattutto l’anguria di Armando Pirozzi, in corealizzazione col Teatro di Roma e in collaborazione con il Romaeuropa Festival. Come studioso ha collaborato con la cattedra di Metodologia della Critica dello Spettacolo dell’Università La Sapienza di Roma, e, nel biennio 2007-2009, ha tenuto la cattedra di Regia presso l’Accademia di Belle Arti di Genova. Nel 2013 ha tenuto un corso di alta specializzazione in recitazione presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’amico di Roma.\r\n\r\n \r\n\r\nTEATRO CANTIERE FLORIDA – via Pisana 111/R – 50143 Firenze +39.055.7135357 –www.teatroflorida.it\r\n\r\n \r\n\r\nBiglietti: 15€ intero 12€ ridotto.\r\n\r\nRiduzioni: Cral Convenzionati, Unicoop Firenze, Feltrinelli Card, Tessera Arci, Soci Aci, Over 65, Under 26, CTS, Università dell’Età Libera\r\n\r\nOrari della biglietteria\r\n\r\ndal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00 in orario continuato.\r\n\r\nNei giorni dello spettacolo il botteghino sarà aperto dalle 14.30 alle 16.30 e dalle 19.00 alle 21.00.\r\n\r\nPrevendita e prenotazioni\r\n\r\nÈ possibile effettuare la prenotazione telefonica chiamando il numero 055-7130664/7135357 o scrivendo una mail a prenotazioni@teatroflorida.it specificando nominativo, titolo e data dello spettacolo, numero di posti richiesti e numero di telefono.\r\n\r\n \r\n\r\nFonte: Ines Baraldi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.