Home Da ascoltare Ospiti del nostro format musicale il Duo Octo Cordae

Ospiti del nostro format musicale il Duo Octo Cordae

220
SHARE

Quando avete iniziato a fare musica e come è avvenuto il vostro incontro?

Entrambi ci siamo avvicinati alla musica da bambini. Siamo cresciuti con la musica e inevitabilmente essa è diventata parte di noi. 

Il nostro incontro invece è avvenuto in età matura, presso l’accademia di perfezionamento musicale A. Ciccolini di Trani, durante un corso di perfezionamento con il M. Carmelo Andriani. Abbiamo iniziato quasi per gioco, sperimentando partiture che ricercavamo. Piano piano il nostro entusiasmo è cresciuto, le esibizioni sono aumentate fino a i progetti discografici. E tutto è sempre in divenire….

Con quali artisti siete cresciuti e a quali artisti vi ispirate?

Certamente ognuno di noi nel proprio percorso di crescita artistica e professionale, ha dei miti e degli artisti di riferimento, ai quali  sente di ispirarsi. Sono tanti gli artisti con i quali siamo cresciuti. Dai nostri miti della musica classica (J.Jansen, Igudesman, Uto Ughi e tanti altri, troppo lungo l’elenco!), prendiamo grande ispirazione e ne studiamo spesso il tocco e le interpretazioni. Ma non sono i soli! Anche la musica moderna e gli stili contemporanei sono per noi fonte di ispirazione. Spesso apprezziamo brani contemporanei, pop e rock e ci divertiamo ad elaborarne un arrangiamento  in versione “modernclassic”. E’ una cosa divertente che appassiona molto il nostro pubblico che ci segue anche online e sui social network.

Quali sono i generi in cui spaziate nella vostra produzione?

Nel nostro ultimo lavoro discografico, InsinKro, affrontiamo principalmente pagine di musica classica molto ricercate e sconosciute. Il nostro progetto musicale parte proprio con questo presupposto: la ricerca e la riscoperta di brani non molto conosciuti. 

Tuttavia, oltre alla presenza di brani appartenenti al repertorio classico, abbiamo incluso lavori di musica moderna. In particolare è stato fondamentale l’incontro con il compositore romano Federico Longo, il quale ha scritto per noi un inedito (La via del corallo) e alcuni arrangiamenti per la nostra formazione di due sue lavori pianistici (Le frasi allo specchio e undici unidici). Si tratta di brani appartenenti allo stile Modernclassic al quale ci sentiamo di appartenere.  “Le frasi allo specchio” , in particolare, è diventato anche il nostro singolo 2020.  Si tratta di un brano molto intimistico e dalla natura solitaria caratterizzato da un fraseggio scarno e minimalista che risalta a pieno le armonie dei due violini.

Cosa significa lavorare nella musica oggi?

Lavorare nella musica oggi non è affatto semplice. Soprattutto in Italia. Le motivazioni sono da ricercarsi prevalentemente nelle poche possibilità di esibirsi dal vivo e nelle poche opportunità che vengono date (ai giovani in particolar modo) per farlo.

Riteniamo anche che per lavorare oggi nel mondo della musica, è necessario essere creativi e soprattutto non rinchiudersi nel proprio genere, ma aprirsi anche ad altro. Noi lo facciamo spesso e nei nostri concerti usiamo i brano moderni per avvicinare il pubblico alla grande musica classica. Pensiamo che sia di fondamentale importanza farlo. Arrangiamo in versione “Classic” tanti brani della musica Rock, da M.Jacksona tanto altro e la cosa ci diverte molto e attira sempre più nuovi fan. Tutto ciò, in ogni caso, non esclude le problematiche comuni connesse al nostro lavoro, che sono tante.

Cosa pensate dei social e del web in generale come mezzo per farsi conoscere?

Pensiamo che i social e il web in generale, sia una bella opportunità per tutta la categoria musicale. Ogni artista moderno ha la necessità di comunicare il proprio linguaggio e di diffondere la sua musica, quindi che ben venga il web come mezzo di diffusione e strumento per farsi conoscere.

C’è un lato negativo però. L’enorme consumo di musica “virtuale” ha fatto calare la richiesta di musica dal vivo. Le persone sono più connesse al mondo virtuale e quindi si sente sempre meno l’esigenza di andare ad un concerto, perché in un certo qual modo l’artista è già conosciuto attraverso il web. Come tutte le cose che portano progresso, bisogna accettarne lati buoni e meno buoni.

Duo Octo Cordae: 

Domenico MASIELLO, violino

Eliana DE CANDIA, violino

NOTE BIOGAFICHE: 

Il duo violinistico “Octo Cordae” è formato dai violinisti Domenico Masiello ed Eliana de Candia. Il Duo, costituitosi nel 2016 presso l’Accademia di perfezionamento musicale “European Arts Academy Aldo Ciccolini “ di Trani sotto la guida del Maestro Carmelo Andriani, si è poi perfezionato in Italia con importanti docenti quali A.Milani e Felix Ayo, e all’estero presso la Hochschule fur musik und theater di Rostock (Germania)

Vincitore di diversi concorsi (1° Premio alla 20° Edizione del concorso internazionale Euterpe di Corato e 1° Premio Assoluto con Borsa di Studio “Gabriella Cipriani” alla 9° Edizione del Concorso Eurorchestra Nuovi Interpreti 2018 di Bari, 1° Premio all’IMKA Competition di Sarajevo, 2° premio al Grand Prize Virtuoso Competition di Londra, 3° premio al North International Music Competition, ) il Duo si è esibito per importanti enti concertistici italiani quali La 49 Stagione della Camerata Salentina e per diversi Festival quali “San Giacomo Festival” di Bologna, le Aurore Musicali di Torino, Il Festival Internazionale Giovani Talenti dell’Associazione Camellia Rubra (Treviso), per la IX Stagione Concertistica “I Concerti dell’Eurorchestra” di Bari, per la stagione dei “Concerti del Tempietto” di Roma, per la V stagione dell’Associazione musicale Gabriella Cipriani di Molfetta , per Matera capitale della cultura 2019. Il 16 Aprile 2019 il Duo ha debuttato a Londra presso la sala Elgar della Royal Albert Hall riscuotendo un ottimo successo

Nel 2018 ha inciso per l’Etichetta Farelive, il primo disco, “Recital”, con musiche di Leclair,Viotti,Wieniawsky e De Beriot, in diffusione mondiale e presentato anche su Radio 3 , Rete Toscana Classica e per Radio Classica. 

Il 15 Febbraio 2020 esce l’album “INSINKRO”, prodotto sempre dalla Farelive; un nuovo percorso musicale che spazia dalla musica classica alla contemporanea, includendo pagine ricercate e inediti del compositore Federico Longo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.