Home Lifestyle Imparare una lingua straniera da autodidatta: ecco come fare

Imparare una lingua straniera da autodidatta: ecco come fare

384
SHARE

Imparare una lingua straniera da autodidatta: ecco come fare

“Vorrei tanto imparare il francese, ma…” A quanti di noi è capitato di dire una cosa di questo tipo, cercando di trovare una giustificazione al fatto di non cominciare mai seriamente lo studio in questione? Solitamente, infatti, a quel “ma” segue uno dei tanti motivi che frenano la maggior parte di noi dal lanciarsi in questa esperienza sorprendente che è l’apprendimento di una lingua straniera. Eppure al giorno d’oggi non è così difficile farlo, data l’opportunità di imparare qualsiasi lingua si voglia in totale autonomia.

Vediamo quindi in che modo è possibile imparare una nuova lingua e perché conviene farlo.

Studiare da soli: come fare?

Chi vorrebbe essere capace di comunicare in una lingua diversa dalla propria oggi ha diversi modi per farlo: al contrario di quanto succedeva anni fa, infatti, non c’è più bisogno di iscriversi a un vero e proprio corso per approfondire una data lingua. Sfruttando le infinite risorse della rete è infatti possibile arrivare a un ottimo livello di conoscenza linguistica senza troppe difficoltà e, soprattutto, senza investire una fortuna in lezioni private e corsi specializzati. Ecco qualche consiglio utile per chi vuole imparare una lingua da solo.

1. Scaricare app per l’apprendimento. Lo smartphone è il migliore amico dell’uomo e questo ormai ci è ben chiaro, eppure non tutti sanno che anche in questo caso può essere un ottimo aiuto per raggiungere i nostri obiettivi. Ci sono infatti app e siti creati proprio a questo scopo e accessibili in qualsiasi ritaglio di tempo: un valido esempio è quello di Babbel (su questa pagina potrete leggere le opinioni di chi l’ha usata, per farvi un’idea).

2. Leggere libri in lingua. Dedicandosi regolarmente alla lettura di libri in lingua è possibile muovere i primi passi nel suo apprendimento. Naturalmente sarà necessario scegliere delle letture adeguate, che non siano quindi eccessivamente complicate per tipo di narrazione e per livello di difficoltà. Il consiglio è di cominciare da zero con dei libri per bambini o dei fumetti, per poi salire man mano di livello.

3. Guardare serie e film sottotitolati. L’idea di seguire un film direttamente in lingua originale può scoraggiare, facendo ottenere il risultato opposto a quello sperato; per questo motivo è meglio provare a seguire la propria serie preferita con i sottotitoli nella lingua d’interesse, ad esempio. Così facendo si avrà un aiuto più che valido per la comprensione dei dialoghi e, al tempo stesso, si renderà la lingua studiata più familiare e divertente.

4. Partecipare agli aperitivi in lingua. Moltissimi pub e associazioni culturali organizzano incontri e aperitivi a tema chesi rivelano utilissimi per “rompere il ghiaccio” e fare nuove conoscenze che aiuteranno senz’altro l’apprendimento. Stringere amicizia con persone native o che stanno studiando la stessa lingua può essere di grande stimolo per migliorarsi, l’importante è non aver paura di sbagliare: solo commettendo degli errori si può imparare davvero!

Memoria, vocabolario e carriera

I vantaggi che implica la conoscenza di più lingue sono molteplici. Prima di tutto imparare e praticare con costanza una lingua straniera fa aumentare le dimensioni dell’ippocampo, l’area del cervello associata alla memoria, oltre a portare a un rallentamento dello sviluppo di malattie come l’Alzheimer. Approfondire un’altra lingua, poi, permette di ampliare notevolmente il proprio vocabolario, con un’influenza diretta quindi anche sulla prima lingua parlata. 

Chi conosce altre lingue oltre alla propria è avvantaggiato anche dal punto di vista lavorativo e soprattutto in fase di ricerca del lavoro, in quanto risulterà molto più competitivo rispetto ad altri candidati con gli stessi requisiti per una determinata posizione. Ciò non vuol dire che chi è più in là con l’età e ha già un lavoro stabile non dovrebbe puntare su una skill di questo tipo: conoscere una o più lingue straniere spalanca moltissime porte anche in questi casi, in particolare nel caso in cui si ha intenzione di fare esperienze professionali all’estero.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.