Home Interviste Opera Postuma è il disco d’esordio di Stefano di Nucci

Opera Postuma è il disco d’esordio di Stefano di Nucci

232
SHARE

“OPERA POSTUMA” (Giungla Dischi/Believe Digital), è il disco d’esordio del cantautore STEFANO DI NUCCI. L’artista, dopo essersi aggiudicato il primo posto della sezione “Nuove Proposte” al Premio nazionale Lunezia 2017, avrà l’onore di aprire alcuni concerti di Fabrizio Moro. “Opera Postuma” è stato anticipato dal singolo “La Donna Eburnea”, attualmente in rotazione radiofonica.

“La donna eburnea” è il tuo nuovo singolo: quali sono le tematiche centrali
che hai sottolineato nella canzone?

Credo che la tematica centrale sia la mancanza di comunicazione in ambito relazionale e le conseguenze che ne derivano. È infatti la storia di una coppia che fa fatica a parlare. Il tutto è simboleggiato da un pesce rosso: il pesce diventa allora l’emblema del mutismo, si dice spesso “sei muto come un pesce”. La difficoltà di arrivare ad un confronto maturo porta i protagonisti della canzone a dover per forza chiudere i rapporti.
Insomma, alla fine il pesciolino rosso sopravvive al destino della coppia!

E del tuo disco “Opera Postuma” cosa puoi dirci?

Che è un disco che ho desiderato con tutto me stesso. È capitato anche che lo abbia sognato, tanto il desiderio di vederlo realizzato. Direi che è un album in cui ho fatto tutto ciò che mi andava di fare, senza stare troppo a pensare a cosa desidera il mercato musicale, senza pensare al momento discografico generale. Insomma è stato uno sfogo, mi sento molto appagato!

In cosa hai cercato di apportare la tua personalità e ricerca musicale?

Probabilmente proprio nella libertà totale. Credo sia un disco in cui trapeli l’entusiasmo della prima volta. Mi sento come un ragazzino in gita che uscendo di casa per la prima volta, decide di lasciarsi totalmente andare e guidare dall’istinto. Quindi direi che la mia personalità e ricerca musicale l’ho apportata nella necessità viscerale di tirare fuori questo album. Più che un disco è uno starnuto!

Quali sono i generi in cui spazi per la tua produzione?

Io adoro il cantautorato. Sono un ascoltatore di canzoni a 360 gradi. Ascolto i grandi del passato ma sono molto attento anche al nuovo che credo stia proponendo dei lavori estremamente interessanti, ad esempio Antonio Dimartino. Cerco comunque di ascoltare anche chi non mi piace: essere generalmente attenti credo sia un atteggiamento utile; almeno conosci anche le cose che non vuoi diventare!

Cosa significa lavorare nella musica oggi?

Credo che questa sia una domanda che si apre a ventaglio: la musica si colloca in contesti diversissimi. C’è chi lavora con la musica suonando ai matrimoni, chi insegna a scuola, chi nelle accademie private, chi scrive canzoni pensate per arrivare a un pubblico enorme e chi le scrive per se stesso. Ne consegue che dare una risposta diventa molto complicato. Ogni lavoratore della musica che ho citato potrebbe dare una risposta diversa.
Io posso limitarmi a dire che l’ambito che ho scelto io è un po’ complicato: credo di scrivere canzoni un po’ anacronistiche, canzoni che vanno ascoltate almeno una seconda volta. L’anacronismo risiede nel fatto che il mondo che viviamo oggi è generalmente molto veloce e quindi si sposa male con concetti tipo “ascoltare nuovamente, spulciare, approfondire”…etc!

Pensi che i social network e il web in generale siano importanti per farsi
notare oggi?

Certo che sono importanti! Arrivato a questo punto credo sia un tratto distintivo dei nostri tempi. Io devo ammettere che non è una condizione che amo particolarmente però è importante adeguarsi, nella musica, nel web, nella vita in generale!

A breve aprirai alcune date del tour di Fabrizio Moro, come ti stai
preparando?

Sto facendo sala prove con i musicisti che mi accompagneranno. Ovviamente voglio prepararmi bene. Sarà un’esperienza molto gratificante e quindi voglio e devo essere all’altezza del privilegio che mi è stato concesso!

Foto dal web

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.