Home Interviste Conosciamo meglio il nuovo album degli Inna Cantina

Conosciamo meglio il nuovo album degli Inna Cantina

325
SHARE

Gli Inna Cantina Sound, band romana portavoce del reggae-pop in Italia sono pronti a presentare il loro terzo lavoro di studio: “A Piedi Nudi“. L’album prodotto da La Grande Onda, label indie di Tommaso “Piotta” Zanello, uscirà l’11 maggio in tutti i digitale stores e il 1 giugno su CD distribuito da Artist First, anticipato dal singolo “Non svegliarmi”.

“Non svegliarmi” è il vostro nuovo singolo: quali sono le tematiche centrali che avete sottolineato nella canzone? 
La tematica centrale è sicuramente l’amore. Un’amore che è evidentemente giunto al tramonto. Ripercorro i momenti di una storia che è finita ma che pretendo essere ricordata con il sorriso, anche per questo la scelta di un sound estivo, allegro. Una storia che seppur finita vuole essere ricordata per i bei momenti vissuti e non per le motivazioni della rottura. 
E del vostro disco “A piedi nudi” cosa potete dirci?  
A piedi nudi è un album particolare con innovazione nel nostro sound ma che conferma i temi e i generi musicali a cui siamo affezionati. Parliamo di reggae e di ska ma cè anche molto altro come l’hip-hop o pop d’autore. Abbiamo per la prima volta lavorato con un produttore, Marco Evangelista di Perugia, che ci ha aiutato a creare un sound coerente dalla prima all’ultima canzone, nonostante i generi che affrontiamo siano spesso molto diversi da canzone a canzone. 
In cosa avete cercato di apportare la vostra personalità e ricerca musicale? 
Quali sono i generi in cui spaziate per la vostra produzione? 
Principalmente nei testi e nella modalità in cui affrontiamo certe tematiche. I generi fra cui spaziamo come dicevo prima sono il reggae in tutte le sue forte, lo Ska, Pop ultimamente anche qualche pezzo rap. 
Cosa significa lavorare nella musica oggi?
Lavorare nella musica vuol dire farla ogni giorni e vivere di questo. Fare concerti e avere un minimo di seguito che compri i tuoi dischi, venga ai concerti. Spesso oggi si pensa che facendo due storie su Instagram si può lavorare con la musica ma i contenuti a un certo punto finiscono ed inevitabilmente bisogna far parlare la musica e non l’apparenza. 
Pensate che i social network e il web in generale siano importanti per farsi notare oggi? 
Sicuramente sono importanti ma non sono l’unico mezzo. Stanno diventando sempre più importanti nella vita del musicisita e ne siamo felici perché aiuta a mantenere in contatto e a far girare la musica. Ma è sempre un mezzo non va scambiato per l’unica cosa importante. 
Dove possiamo vedervi prossimamente?
Sabato 26 maggio siamo a terni al festival  locanda di uschi, il 31 maggio a Avellino il 2 giugno a Perugia l’8 a Bologna e poi e poi tante altre date che potete trovare sulle nostre pagine social Facebook e instagram sono quelle che teniamo più aggiornate. Inna cantina sound su Facebook e Innacantina_official su instagram 
Intervista di: Matilde Alfieri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.