Home Musica DAVID BORIANI LUNEDÌ 27 FEBBRAIO IN CONCERTO A ROMA per presentare i...

DAVID BORIANI LUNEDÌ 27 FEBBRAIO IN CONCERTO A ROMA per presentare i brani del suo nuovo EP “BECKER”R

159
SHARE

David Boriani  al debutto col suo ep Becker

Lunedì, 27 febbraio, il cantautore romano DAVID BORIANI presenterà il suo ep d’esordio “BECKER” (Giungla Dischi) presso LE MURA di Roma (Via di Porta Labicana, 24 – ore 22.00 – ingresso con tessera annuale 2€ + sottoscrizione di 5€. Info: 393/0305018). Sei tracce di pop delicato e sentito, prodotte da Daniele Sinigallia, che raccontano momenti diversi della vita del suo autore, che ne parla così: “Un arco temporale di anni racchiuso in qualche minuto. “Becker” rappresenta bene quella che è la mia identità. Un’identità che esprime però un senso di “non appartenenza”. Piccoli batticuore quotidiani. È solo pop.”

Questa la tracklist di “Becker”: “è Francesca”, “Oggi”, “Il Bagno Inglese”, “Vera”, “Julienne Juliette”, “Passaggio a livello (cover di Enzo Jannacci)”.
Lui è David Boriani… “quello che canta le proprie canzoni”. Scrive e suona da sempre ma la sua avventura inizia nel 2008. Dopo un’intensa attività di live nei maggiori locali e club d’Italia, presenta al Teatro Carlsberg di Roma l’EP “Il nostro quadro”, con la band “Durden and The Catering”, accompagnato dalla gentile e superba introduzione del regista Massimiliano Bruno. Special Guest della serata Renzo Rubino e Nathalie. Due grandi contributi intellettuali al disco: Edoardo Leo (con una intro al brano Res Publica) e Marco Travaglio (con una nota di copertina). Grande motivo di soddisfazione sono stati anche i complimenti ricevuti dal Maestro Franco Califano per la reinterpretazione di David de “La musica è finita”, unico brano cover contenuto nell’EP. Iniziano anche le partecipazioni a trasmissioni e festival di vario genere: “Senza Filtro” di Stefano Mannucci, finalista del 1Maggio Festival, Premio Amnesty International, Premio De André e Premio Lunezia. Tanti chilometri in giro per l’Italia gli regalano esperienze impagabili che lo arricchiscono artisticamente. Nel 2014 prende parte a “Serenata per Roma”, organizzata dal giornalista Stefano Mannucci a Teatro Quirino, dove condivide il palco con Raiz, Mesolella, Zibba, Alessandro Mannarino, Dolcenera, Diodato, Mariella Nava, Renzo Rubino, Noemi e Mario Venuti. Nel 2015 è tra i 20 finalisti di Area Sanremo e manca il palco dell’Ariston per un soffio. A marzo 2015 comprende senza alcun rimpianto che il progetto “Durden and The Catering” non è altro che “David Boriani” e da quel momento la sua carriera inizia e procede da cantautore. L’incontro con Andrea Rapino (Giungla Dischi) annuncia vento di cambiamento e professionalità per il progetto che porta il suo nome. La produzione artistica viene affidata a Daniele Sinigallia. Il primo lavoro svolto presso “Gli Artigini Studio” è il singolo presentato a Sanremo Giovani 2016. Il titolo del brano è “Tutto torna” che gli permette di arrivare tra i sessanta finalisti. Subito dopo rientra in studio per mettersi al lavoro sulla sua opera prima: “Becker”. L’album raccoglie sei tracce tra cui una cover di Enzo Jannacci “Passaggio a livello” completamente riarrangiata. Il singolo “è Francesca” anticipa l’uscita del disco pubblicato il 24 novembre 2016. In concomitanza con la pubblicazione dell’album sta girando per lo stivale in tour, proponendo live le emozioni e le atmosfere di questo suo nuovo, attesissimo lavoro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here