Home Arte L’Orlando curioso nei labirinti del fantastico

L’Orlando curioso nei labirinti del fantastico

701
SHARE

In occasione delle Celebrazioni per il Cinquecentenario della  prima edizione dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto\r\n\r\n \r\n\r\nla Fondazione Lazzareschi e Lucca Comics & Games presentano\r\n\r\n \r\n\r\nL’Orlando curioso nei labirinti del fantastico\r\n\r\nFondazione Lazzareschi, Porcari\r\n\r\n23 ottobre – 18 dicembre 2016\r\n\r\n \r\n\r\nIn occasione delle Celebrazioni per il Cinquecentenario della prima edizione dell’Orlando Furioso, la Fondazione Giuseppe Lazzareschi di Porcari presenta la mostra L’Orlando curiosonei labirinti del fantastico, una rilettura in chiave fantasy del capolavro di Ludovico Ariosto, nata da un’idea di Renato Genovese e realizzata dallo staff di Lucca Comics & Games. La mostra, che si inaugura il 23 ottobre alle ore 12.30 e prosegue sino al 18 dicembre 2016, è fatta in collaborazione con il Comune di Castelnuovo Garfagnana, dove Ariosto fu Governatore per tre anni dal 1522, che patrocina l’evento insieme al Comitato nazionale per il V Centenario dell’Orlando Furioso, alla Regione Toscana, la Provincia di Lucca e il Comune di Porcari.\r\n\r\n \r\n\r\nIl percorso espositivo si ispira all’episodio del Furioso del Castello di Atlante, nel quale tutti i cavalieri del poema finiscono intrappolati a caccia di una vana illusione. La mostra attinge all’immenso patrimonio di storie fantastiche nate dall’immaginifica penna di Ariosto e le propone al pubblico dei giovanissimi, ma non solo a loro, avvalendosi delle illustrazioni di alcuni dei maggiori maestri del genere: il nucleo principale dell’esposizione è infatti composto dalle opere di Paolo Barbieri, Dany Orizio, Lucio Parrillo e Luca Zontini, quattro talenti dell’illustrazione internazionale. Il visitatore sarà guidato poi lungo un percorso interattivo fatto di splendidi diorami che raccontano gli episodi salienti del Furioso, video dedicati ai pupi siciliani, modellini con simulazioni degli eserciti dei mori e dei cristiani in battaglia, carte geografiche sui viaggi dei diversi protagonisti del poema e una sala che simula l’approdo di Astolfo sulla luna in cui il visitatore stesso sarà chiamato in causa per recuperare, insieme a quello di Orlando, il proprio ‘senno perduto’. Infine, a cura di Image Project di Firenze, ci sarà una video installazione con gli attori Bruno Santini, Elena Talenti e Rosario Campisi che raccontano episodi esemplari del Furioso. La mostra avrà un catalogo edito da Maria Pacini Fazzi Editore.\r\n\r\n \r\n\r\n“L’Orlando Curioso, oltre ad avere una grande valanza di carattere culturale – dice Cristina Lazzareschi, direttrice della Fondazione – offre un’interpretazione assolutamente originale e attuale del poema, per avvicinare il pubblico alle storie ariostesche con grade impatto mediatico. L’opera non verrà distorta, ma reinterpretata con un linguaggio molto più vicino a quello di oggi”.\r\n\r\n \r\n\r\nA corredo dell’iniziativa, un concorso per le scuole di ogni genere e grado sul tema: “Diventa anche tu Orlando Curioso e reinterpreta a modo tuo il personaggio o l’episodio che preferisci dell’Orlando Furioso. Gli studenti potranno dare libero sfogo alla propria fantasia e creatività esprimendosi nelle forme a loro più congeniali, come la grafica, il fumetto, la pittura, la fotografia, la poesia, narrativa o altro, a seconda del percorso di studio intrapreso. I lavori dovranno pervenire entro il  31 dicembre 2016, preferibilmente in formato PDF, all’indirizzo pec fondazione.lazzareschi@pec-legal.it. Sarà istituita una giuria tecnica e il vincitore verrà premiato con materiali didattici. La scuola di appartenenza riceverà, inoltre, un contributo economico.\r\n\r\n \r\n\r\nDomenica 23 ottobre, in occasione dell’apertura della mostra, dalle 10.30 alle 18.30 Porcari ospiterà una festa medievale, con bancarelle in cui riscoprire i mestieri di una volta, esibizioni degli sbandieratori e dei balestrieri, sfilate di cortei in costume, musiche e danze medievali, esibizioni di falconieri e duelli. Ci saranno punti ristoro e caldarroste con il vin brulè.\r\n\r\n \r\n\r\nLa Fondazione Giuseppe Lazzareschi\r\n\r\nFortemente voluta dalla famiglia Lazzareschi, la Fondazione nasce nel 2003, opera senza fini di lucro in un immobile suggestivo, volutamente trasparente, leggero e aperto al futuro, e pone al centro dei propri progetti l’attenzione al miglioramento della qualità della vita e dell’ambiente soprattutto all’interno del territorio in cui è attiva.\r\n\r\nLa Fondazione, con la collaborazione del Comune di Porcari, è un luogo pubblico, a disposizione della comunità e un punto di riferimento per tutte le realtà che operano sul territorio diventando un motore unificante per la crescita e la valorizzazione del patrimonio culturale, sociale e imprenditoriale.\r\n\r\nSensibile anche alle problematiche ambientali e alla sicurezza nei luoghi di lavoro, la Fondazione, porta avanti progetti di sensibilizzazione e formazione indirizzati alle aziende di tutto il mondo cartario italiano.\r\n\r\nNegli anni sono state realizzate decine di mostre, eventi, convegni, fiere che hanno coinvolto un pubblico sempre più numeroso e affezionato. Ultimo impegno “In trincea come all’Inferno – mostra sull’Italia nella Grande Guerra” che ha ottenuto la concessione del logo ufficiale  dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri  per le celebrazioni del centenario della Prima Guerra Mondiale.\r\n\r\n \r\n\r\nOrlando curioso\r\n\r\nIl viaggio di Ludovico Ariosto nei labirinti del fantastico\r\n\r\nPaolo Barbieri, Dany orizio, Lucio Parrillo, Luca Zontini\r\n\r\nFondazione Lazzareschi, Porcari\r\n\r\n23 ottobre – 18 dicembre 2016\r\n\r\nOrario 10.00 – 13.00 e 16.00 – 19.00, lunedì e sabato mattina chiuso\r\n\r\nIngresso libero\r\n\r\n \r\n\r\nUfficio Stampa\r\n\r\nDavis & Franceschini\r\n\r\nPiazza Santa Maria in Campo 1, Firenze\r\n\r\nTel. 055 2347273 – Fax 055 2347361\r\n\r\ne-mail info@davisefranceschini.it\r\n\r\n \r\n\r\nCatalogo\r\n\r\nMaria Pacini Fazzi editore\r\n\r\nVia Sant’Andrea, 16 – 55100 Lucca\r\n\r\nTel. 0583 495648\r\n\r\ne-mail promo@pacinifazzi.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.