Home Libri Dario Franceschini: due edizioni in due giorni

Dario Franceschini: due edizioni in due giorni

53
SHARE

Il nuovo romanzo di Dario Franceschini, Daccapo (Bompiani, Pagine 220, Prezzo € 16,90), uscito in libreria il 4 maggio, ha esaurito in due giorni la sua prima edizione, ed è attualmente in ristampa. Il romanzo verrà presentato al salone del Libro di Torino.\r\n\r\nTorino, 15 maggio, ore 12.30\r\n\r\nCaffè letterario\r\nIntervengono Mirella Serri e Marino Sinibaldi “Franceschini è un visionario. Secondo me ha un animo artistico, si vede dai romanzi che scrive.” Jovanotti, L’Espresso\r\n\r\n“riscopre così ciò che i libri e i film degli anni ’60 hanno legittimamente chiamato realismo magico.” Le Magazine Litteéraire\r\n\r\nNon è Iacopo della Libera il protagonista di questo romanzo, protagoniste sono le vite delle decine di prostitute amate dal padre durante la sua vita disseminata di segreti indicibili. I loro volti, molto distanti da quelli delle escort di oggi, sono animati da un neorealismo vitale e coraggioso. Tutto inizia quando il notaio Ippolito Dalla Libera capisce che i suoi giorni stanno per finire, chiama il suo unico figlio al capezzale del grande letto in cui sta immobile da anni e gli rivela una vita totalmente inedita e nascosta, piena di frequentazioni inconfessate. Inizia così il viaggio che porterà Iacopo in un misero quartiere di Ferrara, nel mondo sconosciuto del padre, tra emozioni e scoperte che sconvolgeranno per sempre la sua esistenza tranquilla e ordinata di professionista affermato e marito fedele. Ciò che sembrava essere stato anche suo padre: un ritratto ridisegnato adesso da un nuovo racconto che svela l’altra faccia del suo perbenismo borghese. In questo viaggio verso la verità sarà la bellezza di Mila a restitituirgli una vita nuova, dentro un’umanità perduta di memorabili povere creature che gli faranno provare il desiderio di cominciare tutto daccapo. Il compassato uomo comune – Iacopo ricorda alcuni personaggi di Pessoa – si trova improvvisamente a vivere su un set felliniano mutevole dove nessuno rimane cioè che era o che sembrava essere. Dario Franceschini torna alla scrittura con un romanzo visionario e poetico, in cui il realismo magico padano, già presente nei suoi primi romanzi, descrive passaggi segreti, cunicoli e sentieri nascosti della vita di ognuno. Daccapo è un un romanzo d’amore e disordine, dove la trama si confonde con l’ordito e il rovescio con il diritto, disseminato da un arcipelago di citazioni nascoste di quadri, film, canzoni e fotografie che il lettore, se vorrà, potrà cercare di riconoscere.\r\n\r\nDario Franceschini (Ferrara, 1958), avvocato e parlamentare, ha pubblicato nel 2006, per Bompiani, il romanzo Nelle vene quell’acqua d’argento, tradotto da Gallimard in Francia, dove ha avuto un grande successo di critica e ha vinto il Premier Roman di Chambery. Nel 2007 ha pubblicato, sempre per Bompiani, La follia improvvisa di Ignazio Rando. E’ inoltre uscita la raccolta dei suoi discorsi tenuti nel 2009, In 10 parole.\r\n\r\n \r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa Bompiani: Alba Donati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here