Home Ambiente WWF: I panda al Festival del cinema di Roma

WWF: I panda al Festival del cinema di Roma

151
SHARE

Una mattinata dedicata all’ambiente al Festival Internazionale del Film di Roma dove il WWF, nella sezione per ragazzi “Alice nella Città”, ha presentato due lavori inediti realizzati per e con i ragazzi con il coinvolgimento di un “cast” d’eccezione, che ha regalato la propria arte per promuovere il valore della natura presso le nuove generazioni: il primo corto realizzato da Luca Argentero in omaggio ai 50 anni del WWF, un videogioco surreale che racconta un mondo che sta perdendo il contatto reale con la natura, e il cartoon “Il Paradiso può attendere”, una ironica sceneggiatura sugli animali a rischio estinzione scritta dai bambini, realizzata da WWF e Mondo Home Entertainment e animata dalle voci di Luca Argentero, Gabriella Pession, Francesco Facchinetti, Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, Francesco Venditti, Andrea Di Maggio, la cui distribuzione, a partire dal 23 novembre, sosterrà il WWF nella tutela dei boschi italiani. Le interviste ai protagonisti e divertenti clip dal backstage sono online su www.wwf.it.\r\n\r\nL’anteprima è stata inaugurata da un allegro “panda-carpet”, che su un tappeto rosso invaso di pandini di cartapesta, ha visto sfilare insieme a Fulco Pratesi, presidente onorario del WWF Italia, gli attori Luca Argentero, Francesco Venditti e il piccolo Andrea di Maggio e i 40 piccoli sceneggiatori di Civitanova Marche truccati da elefante, tigre, orso polare, lupo, leone, tutte specie a rischio estinzione, protagonisti del cartoon.\r\n\r\n“E’ stato un onore e un privilegio presentare, in anteprima al Festival del Film di Roma, questi bellissimi filmati insieme agli attori, ai giovanissimi sceneggiatori e a tutti i partner che con grande generosità li hanno resi possibili, regalando all’ambiente la loro arte e la loro fantasia – ha detto Fulco Pratesi, Presidente Onorario del WWF Italia – I ragazzi di oggi hanno in mano il futuro del pianeta e il cinema, con il suo linguaggio emozionante, è un grande alleato che può coinvolgere milioni di spettatori di tutte le età nel comprendere l’importanza di proteggere il nostro meraviglioso pianeta.”\r\n\r\n“I ragazzi devono uscire dai giochi virtuali e imparare a vivere, insieme agli amici e alla famiglia, in contatto diretto con la natura per capirne il valore e l’importanza – ha detto Luca Argentero, che quest’anno è stato accanto al WWF per la salvaguardia dei boschi italiani e ha dato voce al dodo protagonista del cartoon – Questo è il messaggio che con il primo corto da me prodotto insieme a Myriam, e con il Paradiso può attendere, vogliamo far passere. Tutti noi dobbiamo impegnarci per una battaglia vera, perché a rischio c’è la sopravvivenza di tutte le specie viventi, compresa la nostra.”\r\n\r\nMa l’impegno del Panda al Festival non finisce qui. Anche quest’anno, per la seconda edizione consecutiva, I WWF consegnerà il Premio Speciale Ambiente, che quest’anno, con il nome di “Urban City-GreenStyle”, è dedicato agli stili di vita sostenibili, e premierà il film, scelto tra tutte le categorie presenti, che saprà meglio comunicare come le azioni quotidiane di ognuno di noi possano orientare il mondo verso un futuro più etico, più sostenibile, più rispettoso delle risorse del pianeta (come tutti possono sperimentare calcolando la propria “impronta” sulle risorse del pianeta sul sito www.improntawwf.it) e come vivere sostenibile sia importante, possibile e ‘conveniente’ per le nostre società. Nella giuria selezionatrice verranno coinvolti esperti del WWF e personalità di spicco del mondo dello spettacolo e del giornalismo. Il riconoscimento del WWF verrà consegnato durante la cerimonia dei premi collaterali del Festival, il 4 novembre, mattina del giorno di chiusura.\r\n\r\n \r\n\r\nNOTA DI APPROFONDIMENTO\r\n\r\nIL CORTO PRODOTTO DA LUCA ARGENTERO: “Ora tocca a te: cambia gioco, salva la natura”\r\n\r\nÈ il primo cortometraggio prodotto dalla Inside di Luca Argentero in collaborazione con la SURF FILM, a coronamento della collaborazione con il WWF avviata quest’anno in occasione dell’Anno internazionale delle Foreste. Ambientato nei meravigliosi boschi del Parco Naturale della Valle del Pesio, in Piemonte, il corto, della durata di 4 minuti, è dedicato al “futuro che vogliamo, il futuro che chiediamo e che ancora possiamo scegliere”. In un videogioco surreale e visionario, un ragazzo armato di maschera antigas corre, inseguito da minacce intangibili eppure potenti. E’ la fuga dell’umanità da un mostro che lei stessa ha creato: il degrado del pianeta, l’assalto alla biodiversità. Un mostro che ha i volti dell’inquinamento, dello smog, della deforestazione e del cambiamento climatico. La corsa avviene all’interno di una foresta rigogliosa e piena di vita, alberi, animali, che ci ricordano le cose che non possiamo perdere. Ma fuori dal bosco c’è un mondo avvolto dai fumi neri, che sembra aver rinunciato a combattere. Per questo il finale è un invito a reagire e ad agire. Fuori dal gioco, impegnandosi per una battaglia vera, dove a rischio c’è la sopravvivenza di tutte le specie viventi. E quando il gioco finisce, l’interrogativo, è rivolto allo spettatore: “Se non sai chi è il tuo nemico, non sai cosa combattere. Ora hai capito da che parte stare?” Vogliamo un futuro. We Want a Future. Sostenuto dall’Assessorato all’Ambiente della Regione Piemonte, che sarà presente alla proiezione, e prodotto dalla Inside Productions, il corto è stato realizzato da Myriam Catania e Massimiliano d’Epiro, registi e sceneggiatori del progetto.\r\n\r\n \r\n\r\nIL CARTOON: “IL PARADISO PUO’ ATTENDERE”, piccoli autori, grandi voci!\r\n\r\nUn cartoon per ragazzi, scritto da 40 bambini di 9 anni e interpretato da voci note del mondo dello spettacolo, come Luca Argentero (il dodo), Gabriella Pession (leonessa berbera),Francesco Facchinetti (orso ugo), Francesco Venditti (papà di Jack), Ezio Greggio (uro), Enzo Iacchetti (moa) e il piccolo Andrea Di Maggio (Jack). “Il Paradiso può attendere” è il frutto di un’iniziativa speciale lanciata all’uscita del film “Animals United” da WWF e Mondo Home Entertainment, che ha coinvolto 4mila classi tra scuola primaria e secondaria in una speciale campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi per salvare i boschi italiani e gli animali che vi trovano rifugio, in occasione dell’Anno Internazionale delle Foreste. Il cartone, tratto dalla sceneggiatura delle due classi vincitrici del concorso, si apre con una curiosa riunione nel Paradiso degli animali Estinti, dove una leonessa berbera, un dodo, un moa, un uro e molti altri animali che non esistono più, si chiedono come salvare dall’estinzione le specie animali che oggi sono minacciate dall’inquinamento e dalle attività dell’uomo, definito il “Sapiens Sapiens che non Sapiens niente”.\r\n\r\nDal 23 novembre il cartoon sarà disponibile in DVD. Parte del ricavato sosterrà l’azione quotidiana del WWF per proteggere i due preziosi boschi italiani recentemente “salvati” grazie alla campagna “Una nuova oasi per te” per l’Anno delle Foreste: il bosco di Foce dell’Arrone, ultimo lembo di foresta sopravvissuto alla cementificazione del litorale laziale, e il bosco di roverelle di Valpredina, in provincia di Bergamo, nei pressi dell’Oasi WWF, messa al sicuro dai bracconieri e da ogni speculazione.\r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa WWF

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here