Home Arte ARTE: GIOVANNI TOGNINI TRA SCULTURA

ARTE: GIOVANNI TOGNINI TRA SCULTURA

555
SHARE

Sabato 16 aprile 2016\r\n\r\nARTE: GIOVANNI TOGNINI TRA SCULTURA \r\n\r\nE INSEGNAMENTO, UN CONVEGNO ALL’ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI\r\n\r\nAmici, colleghi ed esperti ne celebrano la grandezza artistica.\r\n\r\nGiovanni Tognini tra scultura ed insegnamento. Erano queste le sue più grandi passioni: l’arte ed il trasmettere ai giovani, potenziali generazioni di artisti ed artigiani, tutti i segreti per trasformare il marmo in un’opera. Una giornata di studi e testimonianze dedicata al genio ribelle di Fossone celebrato da Henry Moore protagonista del percorso multimediale – direzione artistica a cura di Emma Castè – che ci porterà il prossimo maggio fino alla grande mostra delle sue opere “mai esposte” in vita. Il percorso è promosso dal Comune di Carrara con il patrocinio della Regione Toscana e Camera di Commercio ed il contributo del Rotary Carrara. Amici, colleghi con cui hanno condiviso un pezzo del suo percorso artistico ed umano come il professore Walter Tacchini e Francesca Nicoli, esperti e critici d’arte come William Tode, tra i suoi più grandi estimatori ed autore di numerosi scritti, porteranno le loro testimonianze in occasione del convegno dal titolo “Giovanni Tognini, la scultura e l’insegnamento. Ieri ed oggi?” in programma sabato 16 aprile, dalle 9.30 alle 12.30 nell’aula magna dell’Accademia delle Belle Arti di Carrara (Ms).\r\n\r\nDocente all’Accademia delle Belle Arti tra gli anni ’40 e ’50 ha insegnato “tecnica del marmo” a molti giovanissimi: sono questi i temi, la relazione tra arte, insegnamento e giovani, al centro del convegno a cui parteciperanno Anna Laghi (Presidente dell’Accademia delle Belle Arti), e Lucilla Meloni (Direttore dell’Accademia delle Belle Arti), Pier Giorgio Balocchi (docente), Mirco Felici (artigiano). Non mancheranno le testimonianze dei giovani studenti del liceo artistico Artemesia Gentileschi e della scuola di marmo “Pietro Tacca” alle prese con la delicata catalogazione delle opere di Tognini custodite nel suo laboratorio-studio nel centro di Carrara e nemmeno il contributo degli amministratori locali e regionali che hanno sostenuto il progetto di riscoperta di un’artista grande ed incompreso. La partecipazione al convegno è libera e gratuita.\r\n\r\nInformazioni sul sito www.comune.carrara.ms.it e pagina ufficiale Facebook “Marmo di Carrara – Marmo Living”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.