Home Arte Dopo Italia-Francia a Pietrasanta si apre il confronto Italia-Germania

Dopo Italia-Francia a Pietrasanta si apre il confronto Italia-Germania

442
SHARE

\r\n

Palazzo Panichi

\r\n

IL VOLO DELLA FENICE

\r\n

Fino a domenica 13 luglio

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

PIETRASANTA (LU)_Un percorso nella pittura contemporanea, giocato sul confronto fra Germania e Italia, con protagonisti 11 artisti che hanno scelto la pittura come medium espressivo privilegiato. Sabato 28 giugno, alle ore 19, nelle sale di Palazzo Panichi si schiereranno gli artisti: Friedrich Dickgiesser, Arnim Toelke, Leander Kresse, Reinhold Braun, Alexander Knych, Junior Toscanelli, Giuseppe Donnaloia, Andrea Carpita, Marco Salvetti, Dany Vescovi, William M. Zanghi, Fulvio di Piazza.

\r\n

\r\n

Italia – Germania, storicamente legate da relazioni culturali, politiche e sociali, spesso conflittuali, ma sempre profonde. La mostra “Il Volo della Fenice”, a cura del Centro Arti Visive, intende tracciare una parziale mappa delle esperienze pittoriche identificative di una generazione di artisti italiani e tedeschi che si è contrapposta all’imperante clima concettuale che aveva caratterizzato l’arte dell’ultimo ventennio, a partire dai tardi anni 50’.

\r\n

\r\n

In questo clima in Italia e in Germania si strutturano, grazie alla sinergia fra alcuni critici d’arte e gallerie, movimenti articolati e complessi.

\r\n

\r\n

In Italia la Transavanguardia teorizzata e formalizzata criticamente da Achille Bonito Oliva – coadiuvato dalla Galleria Mazzoli di Modena e da mercanti come il tedesco Paul Maenz – e in Germania si afferma il cosiddetto movimento dei Neo-espressionismo, sostenuto dalla galleria di Michael Werner.

\r\n

\r\n

Una pittura in grado di fondere armonicamente le varie istanze, quelle legate alla cronaca, sublimare i parametri tecnologici legati all’immagine nella pervasiva diffusione che caratterizza la civiltà dei mass media (internet, fotografia digitale, pubblicità,..), il rapporto con il reale e con le varie declinazioni della rappresentazione (paesaggio, ritrattistica, natura morta, vanitas, …). Uno sguardo che percepisce a 360° gli avvenimenti linguistici e storici.

\r\n

\r\n

La mostra sarà visitabile dal martedì alla domenica, nell’orario 18-20 e 21-23. L’ingresso è libero.

\r\n

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.