Home Eventi e News A Monsummano Terme due giorni di studi dedicati al rapporto tra cibo,...

A Monsummano Terme due giorni di studi dedicati al rapporto tra cibo, salute e ambiente

92
SHARE

Da sabato 3 a domenica 4 dicembre alla Fattoria Medicea incontri, tavole rotonde ed eventi organizzati dalla Delegazione del Cesvot di Pistoia in collaborazione con il Comune e Slow Food Valdinievole.\r\n\r\nIl piacere del buon mangiare contro gli eccessi, il cibo come piacere di stare insieme, la tutela delle biodiversità e la promozione di stili alimentari corretti per la nostra salute. Sono questi i temi della kermesse dal titolo “Cibo, salute e felicità” che si svolgerà sabato 3 e domenica 4 dicembre presso la Fattoria Medicea di Monsummano Terme (Pt), via Cesare Battisti 1297. Due giornate organizzate dalla Delegazione Cesvot della Provincia di Pistoia in collaborazione con Condotta Slow Food Valdinievole con la collaborazione del Comune di Monsummano Terme, dell’Istituto Alberghiero Montecatini Terme e i patrocini della Provincia di Pistoia, Azienda USL 3, Società della Salute della Valdinievole e Società della Salute Pistoiese. Due giornate ricche di eventi tra convegni, tavole rotonde, cene e spettacoli a cui parteciperanno esperti, medici, addetti ai lavori da tutta Italia, associazioni che si occupano di alimentazione, salute e ambiente e un testimonial d’eccezione come Sergio Staino. “Il valore innovativo di questa iniziativa – sottolinea Marco De Martin Mazzalon vice presidente Delegazione Cesvot di Pistoia – è quello di mettere in rete tutte le varie esperienze associative che si occupano a vario titolo di alimentazione. Fare massa critica è fondamentale per portare avanti una battaglia comune che punta a studiare il rapporto tra tutela della biodiversità, alimentazione, ambiente e salute per una migliore qualità della vita e quindi ricerca di quella felicità che deriva dallo star bene con gli altri, con se stessi e ciò che ci circonda. Inoltre – aggiunge – non vogliamo che sia un evento fine a se stesso ma proprio partendo dal lavoro delle associazioni, costruire il punto di partenza per realizzare forum permanenti su questi temi presenti sul territorio”. Il programma delle iniziative prende il via sabato alle ore 9 con il convegno dal titolo “Alimentazione e salute” moderato da Raffaella Grana presidente di Slow Food Toscana e dove si parlerà del sempre più stretto rapporto tra la qualità del cibo e la nostra salute. Tra i partecipanti Enrico Roccato Condotta Slow Food Empoli, Barbara Paolini presidente Associazione Italiana di Dietitica e Nutrizione Clinica Onlus, Alda Isola medico della Usl 3 igiene degli alimenti e nutrizione. Alle 11.30 tavola rotonda coordinata da Arnaldo Pieri presidente Consulta del Terzo Settore Sds Valdinievole e alle 13.15 buffet con i prodotti tipici del territorio. Nel pomeriggio dalle 14 l’incontro dal titolo “L’educazione al futuro” moderato da Marco Mazzalon vice presidente della Delegazione Cesvot di Pistoia. Il tema affrontato sarà quello della tutela delle biodiversità e le varie esperienze di educazione alimentare. Tra gli interventi previsti quelli di Susanna Cenni deputato, Valeria Cometti responsabile educazione Slow Food Italia, Corrado Catalani direttore educazione e promozione della Usl 3 di Pistoia ed Elena Favilli responsabile dei progetti biodiversità di Slow Food. Seguirà una tavola rotonda sempre su questo tema e alle 21 una cena di gala a pagamento e su prenotazione intitolata “L’autunno a tavola”. Domenica la giornata inizia sempre alle 9 con l’incontro e la tavola rotonda dal titolo “L’etica dell’alimentazione” con, tra gli altri, Cinzia Scaffidi direttore centro studi Slow Food e Donata Frigerio segreteria Associazione Botteghe del mondo. Alle 13.15 buffet di cucina etica e alle ore 14 incontro sul tema “Il piacere e la felicità” dove si parlerà della difesa dei sapori e un approccio al cibo più a dimensione umana, in particolare insegnato ai bambini, con Sergio Staino che parlerà di “convivialità ed elogio alla lentezza”, Davide Porporato dell’Università del Piemonte Orientale e Francesco Mele formatore di Slow Food Italia. Le conclusioni dei lavori sono affidate a Roberto Burdese presidente di Slow Food Italia. Alle ore 16 gran finale con la presentazione dell’abito realizzato dal Moica Provinciale in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia e concerto dell’Associazione “Canto Libero” con una rassegna di canzoni sulla tradizione popolare toscana. Info: Cesvot Delegazione di Pistoia, Marco De Martin Mazzalon 335.6693002, www.cesvot.it\r\n\r\nFonte: Agenzia ILogo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here