Home Interviste Ospite del nostro format musicale l’enigmatico Cloud

Ospite del nostro format musicale l’enigmatico Cloud

119
SHARE

Da qualche giorno è in radio “Crazy Over You”, il primo singolo di CLOUD. 

Cloud è un progetto “clandestino” che nasce dall’impossibilità di vivere senza musica quando le persone intorno cercano in ogni modo di privartene. È un progetto “anticonformista” per i canoni di oggi in quanto mette al primo posto la musica anziché l’immagine. Nella musica di Cloud ognuno di noi è rappresentato dagli incalzanti beat elettronici di ultima generazione, alle chitarre indie, al pianoforte classico, il tutto con una spiccata matrice pop in cui le melodie odierne si fondono ai ritornelli corali di matrice anni ‘90.

Crazy Over You è il tuo nuovo singolo: quali sono le tematiche centrali che hai sottolineato nella canzone?

La tematica è proprio nel titolo, è una canzone applicabile a qualsiasi tipo di addiction, buona o sbagliata che sia. Forse non è importante il riferimento di chi ha scritto il testo, quello è solo funzionale alla scrittura, l’importante è ciò che arriva all’ascoltatore.


In cosa hai cercato di apportare la tua personalità e ricerca musicale? Quali sono i generi in cui spazi per la tua produzione?

Cloud è, come suggerisce il nome, un melting pot di generi e personalità, in “Crazy Over You” sono facilmente riconoscibili, infattipredominano le chitarre indie, un synth dance e un beat elettronico. Ma è solo l’inizio. Ad essere sinceri qualche passaggiodella canzone può essere considerato un furto di un’altra canzone molto conosciuta ma forse lo sappiamo solo noi (ahahah). Ogni guess è bene accetto, scrivete pure la vostra opinione ben motivata sulla pagina instagram @cloudmusicweb, per i vincitori ricchi premi…

Cosa significa lavorare nella musica oggi?

Credo che certe cose non cambino: tanta passione, fatica e dedizione per ottenere un risultato.

Pensi che i social network e il web in generale siano importanti per farsi notare oggi?

Sì assolutamente, chiunque affermi il contrario non vive in questo mondo

Stai già pensando a un disco?

Un disco è già stato scritto e registrato. In realtà ci sarebbero canzoni per tre dischi e potreste chiedervi “allora perché non utilizzarle?”…perché ogni cosa ha la sua funzione e un suo momento, a tavola ad esempio nessuno mangerebbe una bistecca per antipasto, no?


Dove ti vedremo nel corso di questa estate? Sono previste delle date?

Probabilmente a lavorare a nuova musica, poi ovviamente troveremo una formula per portare in giro la musica di Cloud.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.