Home Arte LE BAMBOLE DEL GIAPPONE

LE BAMBOLE DEL GIAPPONE

342
SHARE
LE BAMBOLE DEL GIAPPONE (forme di preghiera, espressioni d’amore) è una mostra che si tiene a Roma presso l’Istituto Giapponese di Cultura che durerà fino al 28 dicembre 2016.

\r\n

orario: lun-ven 9.00-12.30/13.30-18.30 merc fino alle 17.30 sab 9.30-13.00 ingresso libero

\r\n

Istituto Giapponese di Cultura via Antonio Gramsci 74 00197 Roma info: 06 3224754 www.jfroma.it

\r\n

Maria Cristina Gasperini ci illustra questa imperdibile mostra.

\r\n

\r\n

Il Giappone notoriamente produce un’enorme quantità di bambole (ningyō) di diverse fogge e funzioni, che costella la quotidianità dei giapponesi. La mostra presenta una vasta rappresentativa dei generi: dalle hinaningyō e gogatsuningyō del folklore ancestrale a quelle attinenti alle antiche arti performative giapponesi, come nōningyō o bunraku/kabukiningyō, oltre alle varianti regionali e agli esemplari realizzati da artisti contemporanei.

\r\n

“Le bambole del Giappone” presenta le bambole più rappresentative del Giappone, dove tale oggetto è da sempre parte della vita quotidiana. Le bambole giapponesi riflettono le abitudini del Giappone e le aspirazioni della sua gente, possiedono prerogative regionali distinte e nel corso dei secoli sono andate sviluppandosi e modificandosi. Le bambole sono inoltre un espediente per mostrare anche altre forme di artigianato, come il tessile. Auspichiamo che le bambole di questa mostra siano di ausilio al visitatore per apprezzare tanti vari aspetti della cultura del Giappone.

\r\n

\r\n

HINANINGYŌ Bambole per la Festa delle Bambine

\r\n

Il 3 marzo di ogni anno le famiglie giapponesi con bambine celebrano la festa delle Bambole HinaMatsuri, che possiede una storia ultramillenaria. In questa data, ogni famiglia espone un set di bambole, disponendo una coppia di sposi in cima, simbolo della felicità auspicata per le bambine di casa.

\r\n

\r\n

GOGATSU NINGYŌ Bambole per la Festa dei Ragazzi

\r\n

La festa dei ragazzi, omologo maschile della festa delle bambine, è detta Tango no sekku (Festa delle Bandiere), o semplicemente Festa dei bambini, si tiene il 5 maggio. Famiglie con bambini espongono set di armature in miniatura ed effigi di guerrieri armati, per propiziare ai ragazzi una crescita robusta e in salute.

\r\n

\r\n

NŌ NINGYŌ

\r\n

Il teatro Nō, nato in epoca Muromachi (1338-1573), è una delle principali arti performative tradizionali del Giappone.

\r\n

Nel Nō, gli attori indossano maschere e costumi elaborati con cui eseguono danze.

\r\n

\r\n

BUNRAKU NINGYŌ

\r\n

Assieme al Nō, il Bunraku (teatro classico dei burattini), è noto come una delle maggiori tradizioni culturali del Giappone. I temi delle bambole derivano da scene particolarmente famose.

\r\n

OSHIE HAGOITA Palette con figure a rilievo

\r\n

I design sono ritagliati su carta spessa e rivestiti di seta imbottita di cotone, o di altro tessuto. Accessori, colori differenti e vari elementi della figura (oshie) vengono combinati e applicati alla pala hagoita.

\r\n

\r\n

KYŌ NINGYŌ Bambole di Kyoto

\r\n

Bambole made in Kyoto, antica capitale e città di grande tradizione. Sofisticatissimi ricami sonō applicati ai costumi

\r\n

\r\n

OYAMA NINGYŌ Bambole Kabuki

\r\n

Le Oyama rappresentano lo stile e la moda delle donne giapponesi, attraverso acconciature e costumi brillanti, come raffigurati nel mondo del kabuki.

\r\n

\r\n

KIMEKOMI NINGYŌ Bambole lignee in kimono

\r\n

Il termine kimekomi fa riferimento alla tecnica di abbigliare una bambola incollandovi vesti colorate.

\r\n

\r\n

HAKATA NINGYŌ

\r\n

Le bambole Hakata, realizzate nell’area Hakata in Kyushu, sono rappresentative delle bambole in terracotta giapponesi, conosciute in particolare per i bellissimi colori.

\r\n

\r\n

GOSHO NINGYŌ Bambole del Palazzo Imperiale

\r\n

Bambole con grandi teste e pelle di pesca per conferire una dolce apparenza d’infanzia.

\r\n

\r\n

ICHIMATSU NINGYŌ Bambole Ichimatsu

\r\n

Le bambole Ichimatsu raffigurano realisticamente i bambini giapponesi; devono denominazione e origine all’attore kabuki Sanogawa Ichimatsu, specializzato nell’interpretazione di giovani, alla cui immagine si ispirarono gli artigiani.

\r\n

\r\n

BAMBOLE DEL COSTUME TRADIZIONALE

\r\n

Le bambole raffigurano bambini giapponesi intenti in varie attività

\r\n

\r\n

BAMBOLE REALIZZATE DA ARTIGIANI MODERNI

\r\n

In Giappone, le bambole sono una forma di artigianato artistico tenuta altamente in considerazione. Le mostre di

\r\n

bambole sono competizioni in cui ogni artigiano dà sfoggio della raffinatezza delle proprie tecniche.

\r\n

\r\n

KOKESHI NINGYŌ Bambole kokeshi tradizionali

\r\n

Le bambole kokeshi, note per sobrietà e colori brillanti, sono realizzate con particolari tecniche di tornitura giapponese.

\r\n

Sono generalmente divise in due tipologie generali: le tradizionali e le creative. Le tradizionali, che provengono dal

\r\n

Giappone nordorientale, compaiono originariamente nel tardo periodo Edo. Le kokeshi tradizionali sono ulteriormente classificate a seconda della zona di origine, ovvero del laboratorio che le ha realizzate, come le serie Naruko, le Tsuchiyu, ed altre. Gli esemplari di queste serie hanno caratteristiche e design specifici. Le tecniche utilizzate nella realizzazione delle bambole sono state tramandate di maestro in discepolo per secoli.

\r\n

\r\n

Bambole KOKESHI creative

\r\n

Le kokeshi creative sono manufatti artigianali che esprimono l’immaginazione libera e irrefrenabile dei singoli artisti.

\r\n

Dopo il secondo conflitto mondiale le kokeshi vengono realizzate con originali tecniche di incisione e cottura, e sono

\r\n

apprezzate come pezzi d’arte unici.

\r\n

\r\n

Fonte: Sogetsu Roma

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.