Home Teatro Santo Stefano al Teatro Alfieri arriva Cenerentola

Santo Stefano al Teatro Alfieri arriva Cenerentola

324
SHARE

Sabato 26 dicembre ore 16.30 Teatro Alfieri – Asti\r\n\r\n \r\n\r\nCENERENTOLA\r\n\r\ndai Fratelli Grimm\r\n\r\ncon Anna Charlotte Barbera, Mauro Bernardi, Giorgia Cipolla,\r\n\r\nMarta Cortellazzo Wiel, Roberta Lanave\r\n\r\nadattamento e regia Marco Lorenzi\r\n\r\nTeatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nSabato 26 dicembre alle 16.30 al Teatro Alfieri di Asti arriva “Cenerentola”, spettacolo ispirato alla celebre fiaba dei Fratelli Grimm, adattata e diretta da Marco Lorenzi. In scena Anna Charlotte Barbera, Mauro Bernardi, Giorgia Cipolla, Marta Cortellazzo Wiel e Roberta Lanave.\r\n\r\n \r\n\r\nCenerentola è una delle fiabe più popolari al mondo. Ne esistono trecentoquarantacinque varianti diverse e, dopo Pinocchio e Hansel e Gretel, il Teatro Stabile di Torino, che ne cura la produzione, l’ha scelta come storia da raccontare a grandi e piccini. “Il professor Andrew Lang sostiene che un popolo senza abiti e senza scarpe non avrebbe mai potuto inventare Cenerentola – spiega il regista – e partendo da questo ho immaginato al centro della nostra storia un grande armadio da cui usciranno piogge di scarpe e vestiti, simbolo di questa storia, ma anche sorellastre, matrigne, principi, fatine improvvisate, castelli e case. Un armadio che custodirà la musica della nostra storia, ma che conterrà anche tutti i rapporti e i nodi che la attraversano. Perché in Cenerentola non ci sono draghi da sconfiggere, streghe da bruciare nel forno o giganti da raggirare. C’è una famiglia, una madre-matrigna e tre sorelle. C’è l’invidia e la gelosia, la competizione e l’umiliazione, la sopraffazione e l’ingiustizia. Ma ci sono anche la speranza e il riscatto grazie a un incontro speciale con una persona speciale”.\r\n\r\nMarco Lorenzi è nato a Roma nel 1983. Si diploma nel 2006 presso la Scuola per attori del Teatro Stabile di Torino, lavorando successivamente in spettacoli prodotti da alcuni tra i più importanti teatri stabili italiani. È stato diretto da registi come Peter Brook, Antonio Latella, Bruce Myers, Claudio Longhi. Nel 2010 ha fondato la compagnia teatrale Il Mulino di Amleto, con la quale ha vinto la prima edizione del Premio Scintille e ha allestito “Gl’Innamorati” di Carlo Goldoni, prodotto dal Teatro Stabile di Torino, unico spettacolo italiano ospite del Bejing Fringe Festival di Pechino nel settembre 2014.\r\n\r\n \r\n\r\nBiglietti 15 euro (ridotto 10 euro per ragazzi fino a 15 anni). Chi acquista gli speciali abbonamenti “A Natale regala il tuo teatro” e “2 x Due” può acquistare due biglietti al prezzo di uno. Per informazioni e prenotazioni: 0141.399057-399040.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.