Home Libri “Uomini che piangono per niente” di Maurizio Milani

“Uomini che piangono per niente” di Maurizio Milani

260
SHARE
In libreria dal 20 novembre\r\n\r\nUOMINI CHE PIANGONO PER NIENTE\r\n\r\nCOME FARE IL RUFFIANO PER HOBBY, ELEGGERE UN PAPA POVERO\r\nE TRUCCARE LE OLIMPIADI FISSO. \r\n\r\nUNA GUIDA MOLTO COMPLETA\r\n\r\ndi Maurizio Milani\r\n\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Cinico e poetico, tragico eppure esilarante, crudele e insieme voltairianamente candido, l’autore di Codogno ci offre il suo sguardo sghembo sulla nostra povera realtà quotidiana.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Maurizio Milani è l’unico veramente degno di vincere il premio Strega.\r\nGli basta un niente per far emergere l’assurdo del nostro relazionarci.”\r\n\r\n        Aldo Grasso, Il Corriere della sera\r\n\r\n“La lingua di Milani ha le stesse cadenze lombarde della grande Franca Valeri e del grande Alberto Arbasino e qualche tocco di Guido Gozzano. Sfidando i mugugni dei letterati e la pigrizia di chi lo vorrebbe sempre e comunque sullo scaffale dei comici, da tempo chiediamo che venga promosso nella serie A degli scrittori.\r\nHa i due requisiti che servono: un mondo e una lingua.”\r\n\r\n                                                                                            MariaRosa Mancuso, Il Foglio

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Maurizio Milani torna con una raccolta di storie complete (non sempre finite). E ancora una volta si rivela una delle poche voci in grado di descrivere con la giusta dose di follia, poesia, cattiveria e paradossale lucidità la realtà dei nostri giorni malati di surrealtà acida.\r\nCosì incontreremo una gentilissima Angela Merkel in sauna, viaggeremo a spese del Comune, mangeremo in mensa con gli astronauti, semineremo ortiche o ci iscriveremo a una scuola serale per diventare prete. Perché in tempi come questi abolire il polistirolo, seminare le ortiche, truccare le Olimpiadi o vestirsi da falso nomade possono rivelarsi attività straordinariamente utili, così come le tre lezioni per farsi arrestare al seggio elettorale e i consigli per far colpo sulla barista del porto di Acapulco se da un anno ti tiene sulla corda e sembra che voglia baciarti ma poi sul più bello si tira indietro.\r\nMilani riesce a far ridere, commuovere e riflettere nella stessa singola frase, con una combinazione inimitabile di idee folgoranti e istantanee della nostra vita, di luoghi comuni e del loro rovesciamento, creando un mondo e una lingua letteraria come solo i grandi autori sanno fare.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

RIZZOLI\r\n\r\nCartonato con sovraccoperta – 13,5x 21 cm.\r\npp. 270\r\nEuro 18,00\r\nData d’uscita:  Novembre 2013

\r\n

\r\n \r\n\r\nMaurizio Milani (pseudonimo di Carlo Barcellesi) è nato a Codogno nel 1959. Scoperto da Gino e Michele quando lo Zelig era solo un teatro di cabaret nella periferia di Milano, ha fatto televisione a Drive In, Zelig e Che tempo che fa. Nel 2008 ha poi deciso di abbandonare la tv per dedicarsi alla scrittura e alle sue collaborazioni con “ La Repubblica”, “ Max”, “ Il Foglio”, dove tiene la rubrica “ Innamorato fisso”.\r\nNel corso degli anni ha pubblicato molti libri tra cui la “ Trilogia sentimentale” ( Vantarsi, bere liquori e illudere la donna, La donna quando non capisce s’innamora e In amore la donna vuole tribolare), Del perché l’economia africana non è mai decollata (Kowalski, 2007) e Mi sono iscritto nel registro degli indagati (Rizzoli, 2010)\r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa Fosforo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.