Home Arte Presenze – emergenze confronto tra generazioni di scultori

Presenze – emergenze confronto tra generazioni di scultori

163
SHARE

18 dicembre 2010 – 8 gennaio 2011 Pietrasanta (LU) |Palazzo Panichi\r\n\r\nUn confronto generazionale che ha per assoluta protagonista la scultura. L’evento espositivo promosso da ASART nel periodo natalizio, a Palazzo Panichi, nasce da un vero e proprio concorso che ha visto la partecipazione di ben 44 artisti, di cui 34 nella sezione over 35 e 19 nella sezione under 35. Selezionati da una giuria composta da Pier Giorgio Balocchi, scultore e docente dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, da Valentina Fogher, rappresentante dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta, Enrica Frediani, critico d’arte, Cynthia Sah, scultrice e Francesco Martera, presidente di ASART, parteciperanno alla mostra “Presenze-emergenze” venti artisti, dieci per ogni sezione.\r\nPer gli under 35, si tratta degli artisti: Sarah Atzeni, Maria Teresa Demma, Giulia Di Santo, Marta Fresneda Gutierrez, Silvestre Gauvrit, Kim Hyejin, Sari Cagdas, Celia Pellegrino, Omar Salvano, Gloria Sulli.\r\nPer la sezione under 35, si tratta degli artisti: Giuseppe Bonfigli, Leila Gholami, Pierina Deiana, Adamo Modesto, Anibal Ferriera, Gianni Lodi, Lee Sukyong, Mauro Melis, Anne-Clair Van Den Elshout, Consuelo Zatta.\r\nPietrasanta, da sempre considerato un prestigioso centro d’arte, è caratterizzato da un’intensa attività espositiva in spazi pubblici e gallerie private e da una nutrita presenza di artisti e di operatori del settore. L’associazione ASART, attraverso il concorso, ha dato la possibilità di esporre a nella prestigiosa sede di Palazzo Panichi, favorendo l’”emergenza” di tanti giovani e meno giovani talenti.\r\nIn particolare a Gloria Sulli e Maria Teresa Demma, entrambe esponenti della sezione under 25, il concorso consentirà di realizzare un’opera presso la fonderia artistica Mariani o il laboratorio di scultura di Massimo Galleni che mettono a disposizione assistenza e materia prima.\r\nUna mostra che si profila, dunque, come un significativo confronto tra generazioni, tra linguaggi e forme, per far scoccare quella scintilla d’energia vitale, indispensabile per il rinnovamento e la crescita culturale della società, per lo sviluppo di una nuova “comunità creativa”. L’iniziativa vede la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta.\r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa Assessorato alla Cultura

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here