Home Libri In libreria “zulu” di Sabina Moretti per Il seme bianco

In libreria “zulu” di Sabina Moretti per Il seme bianco

112
SHARE

Sabina Moretti vive a Roma, la sua città natale. Culturalmente onnivora, ha due figli e ama viaggiare. Violinista di professione, si è occupata, come docente di Conservatorio e come concertista, di repertori classici e contemporanei e di sperimentazioni didattiche. Ha ricoperto cariche di responsabilità, partecipando a progetti e convegni internazionali. Ha vinto il Premio Speciale alla Personalità Creativa del concorso Idea Donna 2019 per la sezione racconti.

Il libro.
Nel dicembre del 1992, in una famiglia di corrotti finanzieri, nasce Gioacchino; affetto da una variazione genetica unica al mondo, la SGO, ossia Sindrome del Gene Originario, il bimbo è ricoperto di pelo marrone e ha un grugno da scimmia. Carlo Zulu, il nonno capofamiglia, vuole rinchiudere il neonato in un istituto, ma il padre del bambino, Vittorio Zulu, inaspettatamente si oppone e la moglie lo lascia. Gioacchino dimostra precocità e una spiccata sensibilità, soprattutto verso la natura e i colori. Lottando contro la sempre più minacciosa ostilità di Carlo, Vittorio, tra dubbi e un crescente amore per Gioacchino, accompagna il figlio nella scoperta delle sue qualità, faticando a stare al passo con lui.

Gioacchino nasce ricoperto di pelo marrone. Carlo Zulu vuole rinchiudere il nipote in un istituto, ma il padre del bambino, Vittorio Zulu, si oppone. Gioacchino dimostra precocità di crescita e una spiccata sensibilità verso la natura e i colori. Lottando contro l’ostilità di Carlo, Vittorio accompagna il figlio nella scoperta delle sue qualità.

Un assaggio.
Improvviso il cuore prese una nuova andatura e un sentimento ignoto salì irresistibile fino alla testa: era una spuma di cioccolato dolce, mista a pepe aromatico e profumo di gelsomino.
Si alzò, tenendo il fagotto contro il petto, consapevole che nessuno avrebbe più potuto portarlo via dalle sue braccia, tanta era la forza con cui lo teneva.

Un racconto intenso e affettuoso, dove la creatività vince sull’aspetto esteriore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.