Home Interviste Joe Batta & i Gekko Ospiti del nostro format musicale

Joe Batta & i Gekko Ospiti del nostro format musicale

74
SHARE

In Noi odiamo Joe Batta & i Gekko (Old Tower Records) sia pur rivelandoci i loro amori (Strokes, Franz Ferdinand, Arctic Monkeys) sono molto più di questo. Gli ascolti dei gruppi stranieri qui sono stati metabolizzati e vengono rielaborati in maniera molto originale, con arrangiamenti che spiazzano e mescolano alla grande le carte in tavola. Originali, spiazzanti, in una parola imperdibili. 

Quando avete iniziato a fare musica?

Abbiamo iniziato tutti al liceo. 

​Con quali artisti siete cresciuti?

Coi nostri genitori. Scherzi a parte, il padre di Davide era veramente un musicista. Io sono cresciuto col punk prima e con gli anni 60 poi, Daniele è cresciuto con grunge e stoner.

Come nasce la vostra musica? Quali sono le vostre fonti d’ispirazione?

La nostra musica nasce dalla voglia di fare festa e di far capire che anche nel 2019 le chitarre elettriche sono più divertenti dei synth.

Di cosa parla la vostra nuova avventura musicale?

Di tutto e di niente, come tutte le poesie.

Quali sono i generi in cui spaziate nella vostra produzione?

L’indie e l’indie rock indicativamente. Ma non la roba con lo stampino che trovi in giro. Quello vero.

Cosa ne pensate dei social e del web in generale come mezzo per farsi conoscere?

Se ne può veramente pensare qualcosa?

Cosa non deve mai mancare in un brano che ascoltate e in uno che scrivete? 

Il sesso, le chitarre e l’attitudine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.