Home Interviste Un fine settimana di beneficienza, calcio e vino con Tacconi

Un fine settimana di beneficienza, calcio e vino con Tacconi

363
SHARE

Dopo il successo in ambito calcistico e professionale, Stefano Tacconi, icona storica del calcio Italiano ha deciso di affrontare una nuova sfida, diventare leader nel settore eno-gastronomico, così nasce JUNIC.

A seguito della pubblicazione del libro “Sapori d’infanzia”, che racconta le ricette della cucina naturale e saporita della sua terra d’origine, Stefano Tacconi, supportato dal figlio Andrea, lancia la sfida alle aziende vinicole Italiane con VINI JUNIC – STEFANO TACCONI WINE.

Abituati all’eccellenza e ad eccellere,i Tacconi hanno selezionato i vitigni adatti alla loro produzione, identificandoli tra i migliori Nebbiolo, Arneis, e Moscato Bianco di provenienza piemontese.
Nascono così le loro creazioni:”Junic – Nebbiolo D’alba”, “Junic -Roero Arneis”, “Junic – Barbaresco” e “Junic- Moscato D’ Asti”.

In occasione del DSF, il Disco Summer Festival che si terrà nel week end del 7-8 Luglio a Usmate Velate, Monza, saranno entrambi presenti con la loro cantina, a sostegno benefico della lotta contro la SLA (#uniticontrolasla).
Stefano Tacconi sarà ospite dello stand dedicato ai VINI JUNIC, mentre Andrea sarà impegnato nella partita di beneficenza che si terrà per l’occasione.

Dal calcio professionistico al mondo del Vino e le sue eccellenze, Andrea, ci racconti questa passione… quando nasce la vostra azienda?

L’idea dell’azienda vinicola nasce a mio padre circa 5 anni fa, parlandone con i fratelli Icardi di Neive, dopo un accurata selezione dei vitigni e delle produzioni, circa un anno e mezzo fa nasce VINI JUNIC.
Nonostante la realtà sia giovane, abbiamo giàfatto due edizioni di Vinitaly a Verona, riscuotendo un grande successo.
Abbiamo già iniziato a distribuire nei mercati esteri coprendo realtà come l’ America, la Slovenia, la Svizzera, selezionando la nostra clientela Italiana, tra i migliori ristoranti e le migliori location.

A cosa si deve la scelta del nome della vostra attività?

Ovviamente sappiamo benissimo che la parola “Unic” non comprende la “J”, ma la contiene Juventus, squadra storica in cui mio padre ha fatto la differenza, vincendo tutte le competizioni, da quelle italiane, a quelle europee fino ad arrivare a quelle mondiali, per cui JUNIC contraddistingue l’unicità e il suo legame con la grande squadra.

Quali i vitigni da voi selezionati?

I migliori Nebbiolo, Arneis, e Moscato Bianco di provenienza piemontese.

Nel fine settimana del 7 e 8 luglio sarete a Monza per un evento che unisce Calcio, Musica e Enologia,ci racconti l’evento.

Sarà un evento di beneficenza, in cui l’obiettivo è la lotta contro la Sla, ci sarà Musica, sport e solidarietà personalmente prteciperï¿œ alla partita di calcio, mio padre sarà presente al nostro stand.

Se dovesse consigliate uno dei suoi vini, quale identificherebbe?

Nella nostra produzione abbiamo Nebbiolo, Barbaresco, Arneis e Moscato… non per presunzione ma tutte e quattro sono eccellenze da provare!

Intervista di: Serena Fumaria

per info:www.vinijunic.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.