Home Libri Guillaume Musso La ragazza di Brooklyn

Guillaume Musso La ragazza di Brooklyn

285
SHARE
“Schierato in difesa dell’aborto, ecologista, favorevole a una diffusione controllata delle armi, difensore dei diritti degli omosessuali, Copeland spiazzava, o disorientava, buona parte del suo stesso fronte. Eppure al termine di uno scontro senza esclusione di colpi proseguito per tutte le primarie, aveva meravigliato tutti battendo sul filo di lana Donald Trump e Ted Cruz, gli estremisti conservatori del partito repubblicano. Di origini modeste, Copeland faceva apparire ideologicamente superata e fuori tempo una parte dell’elettorato della candidata democratica, percepita come una sostanziale erede di una dinastia politica.”

\r\n

\r\n

Ecco come MUSSO descrive il candidato repubblicano vincente. Uno di destra che spiazza la sinistra. Non è andata così, ma sembra si sia ispirato a Renzi (uno del partito di sinistra che piace alla destra). Musso fa un identikit del politico di oggi, una sorta di Renzi- Copland, un politico crossover.  Tutto il resto o è il passato (come la Clinton) o è un futuro a tinte fosche come Trump

\r\nUscito in Francia a marzo del 2015, La ragazza di Brooklyn è in testa alle classifiche dei best seller dall’uscita, con oltre 70.000 copie vendute. Musso possiede quel raro talento di saper tenere il lettore inchiodato alla pagina, alla storia. E la storia ci porta con Raphael – un giovane scrittore di successo, ora in crisi creativa, e ragazzo padre – dentro un mistero. Durante un weekend d’amore in Costa Azzurra, Anna, sposata da sole tre settimane, esasperata dalle continue domande di Raphael che cerca di conoscere dettagli del suo passato, gli mostra un’immagine della galleria fotografica urlando: “Vedi questo? L’ho fatto io.” Raphael inorridisce. Ma in un batter d’occhio Anna sparisce. E quell’immagine spaventosa rimane una delle poche tracce da seguire, fin dentro le elezioni americane. Dopo il successo mondiale di Central Park, Guillaume Musso torna con un nuovo, thriller, ambientato tra la Costa Azzurra, Parigi e New York, pieno di colpi di scena e con un nuovo, straordinario ed enigmatico personaggio femminile.\r\n\r\nGuillaume Musso (Antibes, 4 giugno 1974) è un romanziere francese, professore di scienze economiche e sociali al Centro Internazionale di Vallone. Skidamaink (2001) è il suo primo romanzo, con uno stile che mescola enigmi e complotti sulla scia di maestri come Arturo Pèrez-Reverte e Dan Brown. Nel 2004 L’uomo che credeva di non avere più tempo diventa un best-seller tradotto in più di venti lingue e che ha avuto un adattamento cinematografico. Con Central Park ha confermato la sua apertura internazionale, confermandosi come un dei maggiori scrittori di thriller dei nostri tempi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.