Home Musica Lucca Jazz Donna

Lucca Jazz Donna

50
SHARE

Per ogni serata è prevista la collaborazione con associazioni di solidarietà del territorio\r\n\r\n32 ospiti donne per l’undicesima edizione di Lucca Jazz Donna\r\n\r\nInizia il 10 settembre il Festival nato nel 2005, quest’anno tutto a ingresso libero e con un evento a sorpresa finale.\r\n\r\nOspiti da tutta Italia, Europa e Stati Uniti.\r\n\r\nCinque date, nove concerti, di cui un evento speciale di chiusura, e cinque eventi collaterali, dal 10 settembre al 17 ottobre, per l’undicesima edizione di Lucca Jazz Donna. 32 donne sui palchi del festival (21 musiciste e 11 ospiti), provenienti da Italia, Europa e Stati Uniti, e 5 associazioni di solidarietà coinvolte, per la prima edizione interamente ad ingresso libero.\r\n\r\nEcco i numeri di Lucca Jazz Donna 2015, il festival dedicato ai talenti jazz al femminile organizzato dal 2005 dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca ed alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione Banca del Monte di Lucca e la collaborazione di moltissimi soggetti ed associazioni che negli anni l’hanno supportata e continuano a farlo. Quest’anno, a loro si aggiunge il Comune di Capannori, che volendo sostenere il festival ospita un concerto ed una tavola rotonda.\r\n\r\n \r\n\r\nL’immagine e il programma di questa edizione sono stati presentati martedì 25 agosto in Fondazione Banca del Monte di Lucca dal vicepresidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca Giuliano Nieri, dall’assessore al turismo del Comune di Lucca Giovanni Lemucchi, dall’assessore alla cultura del Comune di Capannori Silvia Maria Amadei, dalla direttrice artistica della manifestazione Patrizia Landi, dal presidente del Circolo Lucca Jazz Vittorio Barsotti, da Andrea Salani, che ha portato i saluti del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Arturo Lattanzi, e dallo staff del festival.\r\n\r\n \r\n\r\n“Ho voluto, per questa edizione, selezionare in particolare gruppi al femminile che propongono progetti originali – sono le parole di Patrizia Landi -. Gruppi che lavorano insieme da tempo. Ne ho scelti tre, di esperienze e formazione culturale diverse, fra cui uno composto di artiste provenienti  dalla musica classica che presenterà un percorso su Piazzolla. La presenza al femminile è formidabile e le artiste sono innegabilmente le registe dei singoli percorsi musicali che esporranno al nostro affezionato pubblico. Serata speciale, quella del nove ottobre, in cui si alterneranno due artiste: una americana con il suo gruppo e una italiana, che vive ormai all’estero, con un progetto europeo. Per la prima volta inoltre ci sarà un gruppo che presenta un set dedicato interamente al blues, in cui voci maschili e femminili si fonderanno in ritmi coinvolgenti. Se dovessi in una parola sintetizzare il festival direi proprio che questa edizione è donna”.\r\n\r\n \r\n\r\nÈ di Laura Casotti la foto scelta per l’immagine 2015 di Lucca Jazz Donna. Ritrae la giovane, talentuosa violinista Anais Drago, che ha partecipato alla scorsa edizione. Sul palco, come gli scorsi anni, Michela Panigada presenterà le serate.\r\n\r\n \r\n\r\nIl programmacomprende 9 appuntamenti. L’ultima serata, però, un evento speciale organizzato il 17 ottobre nella chiesa di San Francesco dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comitato Nuovi Eventi della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per il Festival, verrà presentata successivamente.\r\n\r\n \r\n\r\nPer informazioni: www.luccajazzdonna.it\r\n\r\nPer i concerti del 9 e 10 ottobre, le prenotazioni sono possibili solo dall’1 ottobre, dalle 16 alle 19, chiamando il numero 329.708.44.32.\r\n\r\nUlteriori punti informativi: Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio relazioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.