Home Musica 2 di 4.300 Andare oltre si può

2 di 4.300 Andare oltre si può

112
SHARE

C’E’ LUCE\r\n\r\nOn line spopola il nuovo videoclip di Andare oltre si può\r\n\r\n \r\n\r\nPresentato in anteprima il 16 luglio al Lucca Summer Festival disponibile su YouTube il nuovo videoclip “C’è Luce”, brano scritto e cantato da Samuele Cosentino e Stefano Picchi che vede di nuovo Iacopo Grisafi alle prese con il microfono e la sala di incisione. Un brano rap, rafforzato da un ritornello che entra nelle orecchie ed obbliga l’ascoltatore a cantare, capace di trasmettere la gioia e la meraviglia di un rapporto intimo che ha saputo dare vita al progetto artistico nazionale “Andare oltre si può”.\r\n\r\nIl videoclip diretto da Domenico Raimondi, art director di AOSP, con la collaborazione di Stefano Bellandi di Metropolis Produzioni, è realizzato per le vie della città di Lucca e all’interno dello showroom Martinelli Luce, storica azienda di illuminotecnica in ambito design.\r\n\r\nPresenti anche il team di AOSP e alcuni giurati che si sono prestati all’occhio della telecamera insieme alle famiglie dell’Associazione Down Lucca. “C’è Luce” è un mix coinvolgente ed energico e il successo in Piazza Napoleone con oltre 4.000 spettatori è prova che il brano saprà bissare il successo di “Guarda cosa è successo” presentato nel 2014.\r\n\r\n \r\n\r\nIl videoclip è on line su YouTube https://youtu.be/SGXdpuv4dy0\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nANDARE OLTRE SI PUO’ 2015\r\n\r\nL’arte incontra la solidarietà – Premio 2015\r\n\r\nKeep calm it’s only an extra chromosome\r\n\r\n \r\n\r\nAndare oltre i propri limiti, superare pregiudizi, preconcetti, guardare l’altro con occhi nuovi, riconoscere l’unicità delle persone anche se queste vivono una condizione speciale.\r\n\r\nLa diversità è una caratteristica dell’universo e quindi è una ricchezza.\r\n\r\nQuesta la mission e l’esperienza vissuta da “Andare Oltre si Può”, un’associazione nata a Lucca nel 2012, frutto di un incontro casuale fra due persone, complice la musica che come tutte le forme di arte unisce e comprende mondi in apparenza lontani. http://www.youtube.com/watch?v=ciTh2c8TezA.\r\n\r\nIl nome dell’Associazione è il titolo della canzone scritta da Samuele Cosentino e cantata con Iacopo Grisafi, ragazzo di 27 anni con sindrome di down.\r\n\r\nDopo l’esordio con un concerto a Natale 2012 e la vendita di centinaia di CD, la creazione di una pagina FB con migliaia di visualizzazioni e un successo crescente e inarrestabile, l’Associazione si è organizzata indicendo un premio con lo scopo di creare occasioni che favorissero incontro, scambio di informazioni ed esperienze riguardando nello specifico le problematiche sulla sindrome di Down.\r\n\r\nDal 2013 il Premio “Andare oltre si può” è rivolto ad artisti operanti nelle categorie di scultura e design, fotografia, musica, arti grafiche e pittoriche, scrittura e video. Il Premio nasce per stimolare valorizzare e promuovere la creatività sul tema dei diritti e della solidarietà sociale.\r\n\r\nDopo il successo della prima edizione, nel 2014 hanno partecipato 103 artisti che hanno donato le proprie opere, esposte per due settimane nelle prestigiose Sale di Palazzo Ducale a Lucca, con un totale coinvolgimento della città attraverso incontri e convegni, con un lavoro nelle scuole e con una grande installazione artistica luminosa in Cortile degli Svizzeri che ha attirato l’attenzione di cittadini e turisti per tutto il periodo natalizio.\r\n\r\nUn’asta benefica di tutte le opere ha concluso il progetto 2014. In due anni l’associazione ha donato 32.700,00 euro per progetti di autonomia dell’Associazione Down Lucca, per l’acquisto di una pedana sensoriale per particolari terapie e donando alla città di Lucca, insieme alla Fondazione Banca del Monte, due altalene per bambini disabili installate in due parchi pubblici della città.\r\n\r\nIl Premio AOSP 2015 vede la partecipazione di oltre 100 artisti che esporranno in Palazzo Ducale dal 19 dicembre 2015 al 10 gennaio 2016.\r\n\r\nGrazie alla disponibilità dell’editore Stefano Mauri, patron delle Messaggerie Italiane, e al prezioso aiuto di Ilide Carmignani, tre importanti scrittori doneranno ad AOSP un inedito racconto che saranno pubblicati all’interno del secondo libro per bambini che Andare oltre si può presenterà in occasione delle feste natalizie e che sarà distribuito in tutta Italia. Si tratta di Luis Sepúlveda autore del celebre “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”, Marco Vichi (ed. Guanda) autore della serie di polizieschi “Le indagini del commissario Bordelli”, e Marco Malvaldi (ed. Sellerio) autore della serie del BarLume da cui è stata prodotta la serie televisiva italiana prodotta e e trasmessa da Sky Cinema.\r\n\r\n \r\n\r\nFonte: Domenico Raimondi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here