Home Libri Da leggere “Streghe” di Mona Chollet

Da leggere “Streghe” di Mona Chollet

195
SHARE

Se pensiamo alle streghe è probabile che nella nostra mente si formi un’immagine di vecchie megere con il naso adunco, un cappello a punta, un ghigno sdentato. Magari con un calderone accanto e un gatto nero o un corvo a farle compagnia, protagoniste di film e cartoni animati.

È più difficile invece che evochiamo il Malleus Maleficarum che si diffuse in Europa nel 1487 e la conseguente ondata di terrore che ha represso e distrutto la cultura femminile e cancellato secoli di conoscenze ed esperienze, in particolare delle guaritrici.

Eppure la grande caccia alle streghe del Rinascimento (sì perché cadiamo in errore se pensiamo di relegare questo vergognoso capitolo della storia dell’uomo all’oscurantismo del Medioevo) ha condizionato e condiziona ancora oggi l’esistenza delle donne.

Mona Chollet, scrittrice e giornalista caporedattrice di Le Monde Diplomatique, con riflessioni personali e infinite citazioni e riferimenti ad altre opere di accompagna nei retroscena di una cultura maschilista e patriarcale che ha annientato nel senso vero del termine la femminilità.

E oggi che tanto ci crediamo moderni siamo ancora profondamente invischiati in una rete di condizionamenti e repressioni che tanto ricordano la caccia alle streghe.

Dall’ “obbligo” della maternità all’annientamento sociale delle donne anziane, dalla trasformazione cartesiana della medicina ad appannaggio dei soli uomini all’oggettivizzazione del corpo femminile sono tanti i veli che è necessario alzare per poter tornare a guardare al femminile con sacralità.

In un mondo che deve essere messo di nuovo sottosopra, citando Carolyn Merchant ne La mort de la nature, il legame delle donne con il pianeta va recuperato e approfondito, recuperando le proprie ambizioni e il proprio ruolo nella storia e trasformando le persecuzioni, le torture e le uccisioni in una nuova coscienza e in una nuova cultura.

Mona Chollet

Streghe – Storie di donne indomabili dai roghi medievali a #metoo

Utet

Articolo di: Cinzia Ciarmatori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.