Home Musica Amadou & Mariam il 6 ottobre dal vivo alle OGR di Torino

Amadou & Mariam il 6 ottobre dal vivo alle OGR di Torino

160
SHARE

AFRICA NOW AMADOU & MARIAM
IL 6 OTTOBRE DAL VIVO ALLE OGR DI TORINO

Sabato 6 Ottobre, alle ore 21.00, alle OGR di Torino (corso Castelfidardo, 22 – Sala Fucine – ingresso 20 euro + d.p. – prevendite su www.ogrtorino.it) Amadou & Mariam si esibiranno per Africa Now, la rassegna dedicata al meglio della musica africana contemporanea, prodotta da OGR Torino e curata da Musicalista (www.musicalista.it).

Amadou & Mariam sono un duo che fonde elementi di tradizione maliana con il funky e il jazz. Nati e cresciuti a Bamako i due alchimisti del ritmo vantano collaborazioni con musicisti da tutto il mondo e il loro disco “Dimanche a Bamako”, prodotto da Manu Chao, ha vinto il Grammy Award per il miglior album di world music contemporanea nel 2005. Durante la serata il pubblico potrà immergersi in un’atmosfera ricca di emozioni in cui convivono festa e malinconia, messaggi di pace e respiro poetico.

«È un ritorno quello della musica africana sotto la Mole – commenta Magali Berardo, curatrice della rassegna e fondatrice di Musicalista – perchè, grazie a personaggi illuminati come Giampiero Gallina e a esperienze “ruspanti” come Africa Club nel quartiere di San Salvario, già negli negli anni ’80 Torino è stata un avamposto per le proposte musicali provenienti da quel continente.»

Africa Now si sviluppa in tre appuntamenti live dove sarà possibile assistere ai migliori artisti africani contemporanei che meglio rappresentano la sintesi tra ciò che è la tradizione musicale del continente africano e le influenze elettroniche ed elettriche provenienti dal mondo musicale che si è sviluppato tra Europa e Stati Uniti.

AMADOU & MARIAM
AFRICA NOW
OGR Torino
Sala Fucine
Corso Castelfidardo, 22
Torino

Ingresso 20 euro + diritti di prevendite

Info www.ogrtorino.it; www.musicalista.it;
Prevendite su www.ogrtorino.it;

Le OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino, sono un nuovo centro di produzione culturale e di sperimentazione interdisciplinare di oltre 35.000 metri quadrati, interamente riqualificato dalla Fondazione CRT e inaugurato il 30 settembre scorso. Le OGR di Torino nutrono l’ambizione di far convivere tre anime – l’arte in tutte le sue declinazioni, la ricerca scientifica, tecnologica e industriale, il food & beverage – in connessione con i talenti, le best practice e le eccellenze internazionali. Nel 2013 la Fondazione CRT ha acquistato l’area in stato di degrado e l’ha riqualificata: il più grande investimento diretto su un unico progetto, oltre che uno dei maggiori esempi di venture philanthropy oggi in Europa. Dopo 1.000 giorni di lavori, le ex officine dei treni sono rinate come Officine delle idee, della creatività, dell’innovazione: artisti di fama mondiale, tra cui William Kentridge, Arturo Herrera, The Chemical Brothers, Giorgio Moroder, hanno contribuito a realizzare la grande festa di inaugurazione – il Big Bang – durata due settimane e gratuita per tutti. Il programma del 2017 è continuato coinvolgendo in diverse collaborazioni artisti del calibro di Liam Gillick, Wolfgang Tillmans& Powell, Kraftwerk, Kamasi Washington, Noa, Ezio Bosso, Vinicio Capossela, Paolo Fresu, Dervisci Rotanti di Siria e altri. Il 2018 vede protagonisti nomi importanti dell’arte e della cultura contemporanea come Tino Sehgal, Susan Hiller, Rokni Haerizadeh, Ramin Haerizadeh, Hesam Ramanian, Mike Nelson, Blonde Redhead, John Cale, Arto Lindsay, New Order, Yann Tiersen, Michael Nyman. Le esibizioni di artisti di questo calibro, insieme a progetti come OGR SoundSystem, alla collaborazione con il Torino Jazz Festival e con il Salone Internazionale del Libro di Torino, qualificano le OGR come un vero e proprio centro di sperimentazione tra i più produttivi e dinamici a livello europeo.

MUSICALISTA nasce il 19 gennaio 2007 per iniziativa di Magali Berardo, formatasi negli anni precedenti attraverso importanti esperienze con agenzie di spicco del panorama world nazionale e internazionale. La sua è un’agenzia che si occupa della promozione dei suoni e delle culture di matrice locale in prospettiva globale, con particolari attenzioni rivolte all’Africa, ai Balcani, al Sudamerica e alle minoranze linguistiche e culturali. In riferimento alle denominazioni correnti la gamma di suoni e personaggi legati all’agenzia si può ricondurre agli ambiti world, folk, indie, jazz e canzone d’autore. L’agenzia si è fatta apprezzare in questi anni per alcune importanti iniziative, come l’aver fatto scoprire all’Italia la stella del desert blues, il chitarrista tuareg Bombino, la cantautrice berbera Hindi Zahra, il capofila del movimento Balkan Beat, Shantel o i talenti cristallini del nuovo fado come Ana Moura e i Deolinda, solo per citarne alcuni. L’agenzia ha firmato quattro fortunate edizioni della rassegna Voci Alte al Monte dei Cappuccini di Torino su incarico del Museo Nazionale della Montagna, con ampio riscontro sui media locali e nazionali, la direzione degli spettacoli del festival Letteraltura fino al 2012, il Capodanno della Città di Torino 2013, nonché numerosi concerti come promoter locale. Dalla sua fondazione ha soddisfatto le esigenze artistiche, culturali e organizzative di interlocutori del rango di Auditorium Parco Della Musica di Roma, Romaeuropa Festival, Mittel Fest, Ravenna Festival, Arezzo Wave Love Festival, La Notte della Taranta, Pistoia Blues, MiTo Settembre Musica, Regione Piemonte, JazzReFound, Time In Jazz, e di tanti promoter, club e festival di tutta Europa.

www.musicalista.it; www.ogrtorino.it;

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.