Home Interviste Antonio Ancora presenta Lunatica

Antonio Ancora presenta Lunatica

506
SHARE

ANTONIO ANCORA PRESENTA LUNATICA

Quando ti sei avvicinato alla musica?

Ho iniziato a cantare all’età di 4 anni, molto presto, e non mi sono mai allontanato da questa passione.  A tredici anni ho  iniziato a studiare pianoforte e tecniche vocali, inoltre ho sempre avuto una curiosità di tipo storico nei confronti della musica, per questo mi sono laureato in conservazione dei beni musicali. 

Come si è evoluta la tua musica?

Le mie tendenze musicali sono sempre state molto variegate. Ho iniziato ad ascoltare i Queen e i Beatles fin da piccolo, curiosando tra i vinili di famiglia. Con l’adolescenza ho imparato ad apprezzare il jazz e la bossanova. Ritengo che un pò tutti questi ascolti, influenzano la mia scrittura ancora oggi. Con gli anni si cerca sempre di stare al passo con i tempi, cercando di non perdere le proprie caratteristiche. Mi lascio guidare molto dalle fasi della vita e dalle influenze del momento, ma credo di avere sempre una mio stle facilmente riconoscibile perchè legato alla mia personalità.

Cosa ci racconti di Lunatica?  Hai nuovi collaboratori artistici?

Lunatica è un brano ispirato ai ritmi latini del samba e della bossanova. La sezione ritmica è stata curata dal Dj salentino Danilo Secli, inevitabile quindi un richiamo allo stile dance che riconferma le atmosfere gioiose, positive e spensierate tipiche delle mie canzoni, mentre nel testo una leggera vena di malinconia, si lascia percepire. Si parla della luna e di quanto sofisticate siano le donne.

Cosa pensi del mondo della discografia attuale e cosa consigli ai ragazzi che vogliono intraprendere questo cammino?

Oggi la musica sta cambiando molto e molto in fretta nel nostro panorama nazionale. La ritmica della parola diventa sempre più importante, e la nuova tecnologia, con l’utilizzo spropositato di mezzi come l’autotune, lascia sempre più spazio a rapper e trapper mentre i cantanti tradizionali, legati alle tecniche di canto melodico, risultano essere sempre più desueti. Non so dire dove porterà quasto tipo di evoluzione ma è davvero importante che i ragazzi imparino almeno uno strumento, in quanto la conoscenza musicale è alla base della scrittura.

Prossimi progetti?

Con l’etichetta Flagship Records, del produttore Giorgio Mongelli, stiamo lavorando a un nuovo singolo per l’autunno. In questi giorni la promozione di Lunatica mi porta in giro per la Puglia e per il secondo anno consecutivo ho il piacere di essere selezionatore per Area San Remo Tour, l’unico concorso che permette ai giovani talenti di accedere alle selezioni per il Festival della canzone Italiana, una gran bella responsabilità, anche se lo scambio di energie creative con i giovani talenti che animano la nostra bella regione è sempre molto stimolate.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.