Home Arte 2000 metri sopra le cose umane

2000 metri sopra le cose umane

352
SHARE

La Libreria Hoepli ospita la mostra
2000 metri sopra le cose umane. I rifugi alpini
Di Roberto Dini, Luca Gibello e Stefano Girodo

Da giovedì 28 giugno a sabato 28 luglio 2018 la Libreria Hoepli ospita la mostra fotografica e divulgativa 2000 metri sopra le cose umane. I rifugi alpini, tratta dal volume di Roberto Dini, Luca Gibello e Stefano Girodo, Rifugi e Bivacchi. Gli imperdibili delle Alpi (Hoepli). L’inaugurazione è prevista giovedì 28 giugno alle ore 18.00 presso lo Spazio Espositivo Secondopiano. Insieme agli autori saranno presenti Lorenzo Serafin, Mountcity; Roberto Fusari, Prowalking.

La mostra, ideata dall’associazione culturale Cantinieri d’alta quota, ripercorre nel tempo e nello spazio alcune tappe fondamentali della storia della costruzione dei rifugi e dei bivacchi sulle Alpi. Il progetto, che si articola attraverso una sequenza di pannelli contenenti suggestive immagini d’epoca, disegni e recenti foto d’autore in grande formato, racchiude 5 sezioni tematiche (riparo, bivacco, comfort, tecnologia, paesaggio) ciascuna illustrata attraverso realizzazioni emblematiche. Appassionati di montagna e alpinismo, gli autori del volume Rifugi e Bivacchi. Gli imperdibili delle Alpi (Hoepli) sono i curatori della mostra, nonché fondatori e rispettivamente vicepresidente, presidente e membro del direttivo di Cantiere d’alta quota. L’associazione si pone come obbiettivo la ricerca, divulgazione e condivisione delle informazioni storiche, edilizie, progettuali, geografiche, sociali ed economiche della realtà dei rifugi e dei bivacchi in alta montagna.

Il libro | Una selezione di oltre 50 strutture sull’intero arco alpino, introdotte da un saggio storico-critico e approfondite attraverso schede monografiche, corredate da un ricco materiale iconografico, in gran parte inedito. Collocati in contesti estremi dal punto di vista ambientale, gli “imperdibili” condensano molteplici valori: storici, alpinistici, geografici, paesaggistici, architettonici, tecnologici, sociali. Un patrimonio collettivo da conoscere e valorizzare, per una frequenza consapevole e per uno sviluppo responsabile della montagna.ù

Roberto Dini, architetto, ricercatore presso l’Istituto di Architettura Montana e docente al Politecnico di Torino, è autore di monografie, saggi e articoli in tema di architettura e montagna. Con Antonio De Rossi ha scritto Architettura alpina contemporanea (Scarmagno, 2012).

Luca Gibello, direttore de “Il Giornale dell’Architettura”, è autore di monografi e, saggi e articoli in tema di critica e storia dell’architettura contemporanea. In particolare, legato al mondo della montagna, ha scritto Cantieri d’alta quota. Breve storia della costruzione dei rifugi sulle Alpi (Biella, 2011).

Stefano Girodo, architetto e dottorando di ricerca all’Istituto di Architettura Montana del Politecnico di Torino, è progettista specializzato in realizzazioni alpine presso LEAPfactory e autore di contributi in tema di architettura e montagna. Con Roberto Dini e Luca Gibello ha scritto il volume Rifugiarsi tra le vette. Capanne e bivacchi della Valle d’Aosta dai pionieri dell’alpinismo a oggi (Biella, 2016).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.