Home Musica Rose Moving Sphere

Rose Moving Sphere

554
SHARE

Un ponte fra i vari generi

Lo stile di Rose si può definire un muoversi continuo tra le sfere del soul, blues e del jazz (giusto per citare il titolo del CD).

Nonostante non si tratti dell’ormai comune pop, la musica è molto orecchiabile e personalmente mi ha infuso gioia e felicita.

Da appassionata di Grey’s anatomy quale sono vedo bene uno di questi pezzi come sottofondo di una di quelle famose scene dove Meredith Grey, la protagonista, balla nel salotto di casa per scacciare la malinconia.

Nonostante la voce di Rose sembri più impostata sul genere del soul e del blues in realtà si sposa molto bene con i vari stili tra cui si muove l’artista, sottolineandone la bravura e la grande capacità di destreggiarsi nei vari generi. Personalmente consiglierei l’ascolto di questo CD quando si necessita della giusta carica per affrontare la vita con più energia.

Recensione di: Chiara Mannocchi

Nota Biografica

Cantante jazz, funk, e polistrumentista, soul e blues Rosa Mussin, in arte Rose, nasce a Portogruaro il 1 maggio 1994.
Inizia il suo percorso musicale all’età di 4 anni strimpellando il pianoforte. Frequenta la scuola media musicale di Portogruaro studiando clarinetto classico e pianoforte. A 14 anni entra a far parte della Real Flexible Orchestra (Big Band Jazz) diretta dal suo maestro di clarinetto, Roberto Rossetti, nella sezione dei clarinetti. Per un periodo fa parte della Big Band di Pordenone diretta da Juri dal Dan come clarinettista basso. Proprio in quel periodo nutre la passione per il reggae, ska e soul ed inizia a cantare.
Con “Freddy Frenzy & The Magazin Roots” suona in club e festival in tutto il Nord
Italia, apre i concerti di Roy Paci & Aretuska e Alborosie e pubblica un disco: Reunion (2012) come tastierista e back vocalist .
Integrata nel progetto de la North East Ska*Jazz Orchestra (nata nel 2012) condivide il palco con artisti quali Mr. T-Bone (Africa Unite, The Bluebeaters) e Furio (PituraFreska, Ska-J), dove suona in tutto il Nord Italia, Slovenia e Spagna (Rototom Sunsplash 2016, Algara Konpartsa 2016,
Erromo Ska Fest 2014), collabora con Mr. T-Bone, Furio e Olly Riva (Shandon, The Fire, The
Soulrockets). Pubblica inoltre un E.P. “Music For Marikana” (Time For Africa, 2014) e uno studio
album, “Stompin’ & Rollin’” (Brixton Records, 2015).
Seguita dall’insegnante di canto Flavia Quass di Monfalcone, Rose inizia il percorso da cantante Soul, allontanandosi un po’ dal Reggae. Soul, Blues, R&B, Hip-hop diventano la sua passione.
Per Rose cantante gli strumenti non sono mai stai un ‘optional’ sperimentando anche il basso elettrico, il violoncello e la chitarra.
Trasferitasi a Udine, inizia a collaborare con vari gruppi jazz della zona e non solo, con cui si esibisce frequentemente tra cui Carpenteria Sonora Bianco (R&B) , IRIE Trio (progetto Amy Winehouse) Società Musicisti Entusiasti (Jazz), Amazin’Gospel, The Groovin’ Bees (Funk) e molti altri.
Nel 2016 vince il BlackMusic Blues Contest di Pordenone.
Nel 2017 a seguito dell’incontro con Mr. Steve Taboga, neofondatore della Toks Records di Udine, decide di pubblicare il suo primo album da solista “Moving Spheres” per Toks Records e Music Force.

Credits:

Artista: Rose
Autore dei brani: Rosa Mussin
Autore del brano “Ups and downs”: Stefano Taboga
Editore: Music Force / Toks Records
Etichetta: Music Force / Toks Records
Catalogo: MF 074 – Toks 002

Tracklist:
Relation
Moving spheres
Same things
Amused
Stupid
Ups and downs

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.