Home Libri Maestoso è l’abbandono l’esordio di Sara Gamberini

Maestoso è l’abbandono l’esordio di Sara Gamberini

2182
SHARE

Il 22 marzo uscirà in libreria una creatura magica: Mestoso è l’abbandono

Con Maestoso è l’abbandono scritto in una lingua etera e luminosa,
Sara Gamberini ci consegna un esordio poetico e sussurrato,
che assomiglia a un fuoco, alla corsa di una volpe nel bosco,
a un bacio sul collo, all’incanto delle costellazioni.

• Maestoso è l’abbandono • Sara Gamberini •
• pp. 224 • euro 15,00 •
• in libreria dal 22 marzo •

«Ci sono gli amori che hanno a che fare con i percorsi,
quelli che hanno a che fare con la solitudine
e poi ci sono quelli che non servono a niente,
gli amori altissimi.»

“Maestoso è l’abbandono” è un romanzo di de-formazione: la storia di una ragazzina ipersensibile che diventa adulta non attraverso le tappe prosaiche della trama visibile della vita ma attraverso i percorsi segreti del sogno, quelli che scorrono sotto le cose caricandole di simboli e possibilità, trasformando ogni cosa e salvandola dalla banalità del tempo. In fondo, come sostenevano i cinesi, non esistono passato e futuro, e dunque nemmeno separazione tra ciò che siamo stati da bambini e ciò che siamo e saremo: è solo questione di sguardo. — Viola Di Grado

• • • • •

Sara Gamberini, vive a Verona. Ha lavorato in alcune strutture psichiatriche e poi ha collaborato con alcune case editrici nella valutazione di manoscritti. Maestoso è l’abbandono è il suo primo romanzo.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.