Home Musica FREAK & CHIC presenta ASAF AVIDAN il 5 maggio

FREAK & CHIC presenta ASAF AVIDAN il 5 maggio

393
SHARE

FREAK & CHIC presenta ASAF AVIDAN IL 5 MAGGIO DAL VIVO PER UNO SPECIALE CONCERTO IN SOLO ALL’AUDITORIUM DI MILANO FONDAZIONE CARIPLO

IN PREVENDITA DAL 7 NOVEMBRE

Sabato 5 maggio, alle ore 21,30, presso l’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo (Largo Gustav Mahler – ingresso a partire da 25 euro + prevendita – www.ticketone.it o www.vivaticket.it) il cantautore israeliano Asaf Avidan presenterà dal vivo, con la sola compagnia di una chitarra e della sua straordinaria e potente voce, il suo nuovo disco “The Study on Falling” (Universal), disponibile da oggi, venerdì 3 novembre. Le prevendite saranno disponibili a partire da martedì 7 novembre. Il concerto di Asaf Avidan è il primo appuntamento confermato da Freak&Chic all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo al quale seguiranno altri importanti annunci nei prossimi giorni.

«A volte penso che la voce di Janis Joplin si sia reincarnata nel corpo di Asaf Avidan» ha commentato lo scrittore e opinionista Roberto Saviano.
Una voce che non ha nulla da invidiare ai grandi nomi che hanno fatto la storia della musica: più volte paragonato a Janis Joplin e Johnny Cash, Asaf Avidan spazia dal rock al blues al folk con un sound profondo ed ancestrale che stupisce e sorprende ad ogni respiro.

ASAF AVIDAN
THE STUDY ON FALLING – SOLO TOUR
Auditorium Milano Fondazione Cariplo
Sabato 5 maggio
Ore 21.30

Platea A 35 euro + prevendita
Platea B 30 euro + prevendita
Galleria 25 euro + prevendita

Prevendite: www.ticketone.it o www.vivaticket.it

Asaf Avidan è nato a Gerusalemme nel 1980. I suoi genitori sono entrambi diplomatici e lavorano per il ministero di affari esteri israeliano. Durante questi anni vive per quattro anni della sua infanzia in Giamaica. Dopo aver svolto il servizio militare obbligatorio in Israele, Asaf Avidan ha studiato animazione nella Accademia di belle arti Bezalel a Gerusalemme. Il suo ultimo cortometraggio, “Find Love Now”, ha vinto in una categoria alla Haifa Film Festival. Nel 2006 pubblica l’ep “Now That You’re Leaving”, contenente sei brani. Per promuovere il disco, si fa accompagnare da altri musicisti, formando un gruppo che prende il nome di Asaf Avidan & the Mojos. Il gruppo diventa molto famoso in Israele, suonando quasi esclusivamente in questo Paese (oltre che a New York City nel tour nel 2007). Nel 2007 Asaf Avidan & the Mojos entrano in uno studio di registrazione insieme per la prima volta, e registrano il primo album, “The Reckoning”, pubblicato nel 2008. Nel 2012 il brano “Reckoning Song”, quinta traccia del primo album della band di Asaf Avidan, diventa popolare in Germania grazie a un remix di DJ Wankelmut. Il singolo viene pubblicato in versione digitale con il titolo “One Day/Reckoning Song” (Wankelmut Rmx) e raggiunge la prima posizione in classifica nel mese di agosto 2012, prima di diventare un successo anche all’estero. Dopo il successo internazionale ottenuto con il brano remixato, che ha raggiunto le vette delle classifiche in Italia, Belgio, Francia, Paesi Bassi e Germania, a partire dal 2012, il progetto con i Mojo viene accantonato. Il gruppo si scioglie e Asaf Avidan si concentra sulla sua carriera solista, continuando ad esibirsi dal vivo in acustico. Nello stesso anno viene pubblicato “Avidan in a Box”, un album acustico in formato digitale che contiene vecchie canzoni e cover da lui riproposte. Pochi mesi dopo pubblica “Different Pulses”. Entrambi gli album vengono pubblicati in tutta Europa entro i primi mesi del 2013. Il 13 febbraio 2013 ha partecipato come ospite alla seconda serata del Festival di Sanremo, condotto da Fabio Fazio, cantando “Reckoning Song” e riproponendo un bis nel finale. Nel gennaio 2015 ha pubblicato il suo secondo album da solista, “Gold Shadow” e quest’anno, venerdì 3 novembre, è un’uscita il terzo “Study of Falling”.
www.freaknchic.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.