Home Musica Sanremo: mancano gli artisti indipendenti della nuova scena musicale italiana

Sanremo: mancano gli artisti indipendenti della nuova scena musicale italiana

77
SHARE

SANREMO:  ECCO UNA PROPOSTA DEL MEI – MEETING DELLE ETICHETTE INDIPENDENTI: MANCANO GLI ARTISTI INDIPENDENTI DELLA NUOVA SCENA MUSICALE ITALIANA,  SI INVITINO COME OSPITI.\r\n\r\n \r\n\r\nCarlo Conti su Rai Uno a «Sarà Sanremo» ha annunciato da alcuni giorni i 22 Big e gli 8 Giovani che parteciperanno al prossimo Festival di Sanremo dal 7 all’11 febbraio 2017. Tanti i nomi, fra grandi ritorni, giovani usciti dai talent  e altri artisti di indubbia qualità.\r\n\r\nUna cosa però che è stata notata da tutti i giornalisti ,  in diretta su Rai 1, è l’assenza del mondo musicale indipendente che oggi fa grandi numeri: i gruppi rock,  i rapper e i nuovi cantautori capaci di fare numeri alti con le visualizzazioni e lo streaming,\r\n\r\ncon le vendite dei cd e coi sold out ai concerti nei palazzetti e nei club e festival del nostro paese.\r\n\r\nIl Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti, che ha visto nei suoi 20 anni di vitalissima attivita’ la presenza di tutti questi artisti della nuova scena musicale italiana,\r\n\r\nche ha celebrato i suoi 20 anni con oltre 30 mila presenze continuando a proporre nuovi artisti per il futuro musicale del nostro paese, avanza una proposta a Carlo Conti.\r\n\r\nEcco la proposta di Giordano Sangiorgi, direttore artistico delle kermesse indipendente:  “In un paese in cui il merito deve essere valorizzato ancora a pieno, anche nel settore musicale,\r\n\r\nil direttore artistico del Festival di Sanremo Carlo Conti compia un atto di grande innovazione e inviti gli artisti indipendenti che stanno costruendo la nuova scena musicale italiana come ospiti al prossimo Sanremo 2017,\r\n\r\nrompendo così quegli equilibri “da Manuale Cencelli” da sempre presenti al Festival della Citta’ dei Fiori e premiando così fino in fondo il merito acquisito sul campo da tanti grandi talenti che hanno un rapporto strettissimo e fortissimo con le nuove generazioni ”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here