Home Libri PREMIO LETTERARIO HERMANN GEIGER, VINCE FRANCESCA FORNARIO CON “LA BANDA DELLA CULLA”

PREMIO LETTERARIO HERMANN GEIGER, VINCE FRANCESCA FORNARIO CON “LA BANDA DELLA CULLA”

213
SHARE

Edito da Einaudi, il romanzo è stato scelto per aver raccontato con acume ed ironia le difficoltà delle giovani coppie di oggi. Scelte anche due menzioni. La premiazione venerdì 14 ottobre a Cecina\r\n\r\n \r\n\r\nTre giovani coppie unite dal comune desiderio di mettere al mondo un figlio: impresa che, almeno in Italia, si rivela proibitiva. Per farcela, serve un piano. E una banda di “criminali” innamorati disposta a metterlo in pratica. È questa l’avventura comica e disperata de “La banda della culla”, vincitore della IV edizione del Premio letterario Hermann Geiger, il concorso letterario per esordienti promosso dall’omonima Fondazione Culturale di Cecina, nato per incentivare i giovani talenti della narrativa ed essere uno stimolo a produrre opere letterarie di valore. Scritto dalla giornalista e autrice satirica Francesca Fornario, e edito da Einaudi, il testo racconta quanto sia difficile avere dei figli in un Paese che professa l’amore per la famiglia, ma in realtà non fa niente per aiutarla.\r\n\r\nFornario è stata scelta dalla giuria, presieduta da Fabio Canessa (giornalista e critico cinematografico) e composta da altri 7 giurati (prof. Cosimo Ceccuti, presidente della Fondazione Spadolini; Pier Paolo Ciuffi, vice caporedattore Cultura e Spettacoli del QN; Elisabetta Falleni, della storica libreria Lucarelli di Cecina; Andrea Nacci, scrittore ed esperto di comunicazione; Giovanni Pelosini, saggista e docente; Elena Torre, scrittrice e giornalista; Riccardo Ventrella, responsabile comunicazione del Teatro della Pergola di Firenze ‒ Fondazione Teatro della Toscana), per “aver raccontato con acume e ironia le difficoltà delle giovani coppie di oggi”.\r\n\r\nLa giuria ha scelto di assegnare anche due menzioni, a Ruska Jorjoliani, autrice de “La tua presenza è come una città”, edito da Corrimano Edizioni, per “la profondità e lo spessore del testo, da cui traspare ricchezza storica, sociologica, letteraria” e a Claudio Parenti, autore del romanzo “Una storia. La mia vita a Ponteginori tra il fiume Cecina e il Bar Betti” (Tagete Edizioni), per “l’autenticità nel racconto autobiografico delle proprie memorie”.\r\n\r\nLa cerimonia di premiazione si svolgerà pubblicamente venerdì 14 ottobre alle 21.15 al Palazzo dei Congressi di Cecina (LI), alla presenza degli autori e di ospiti illustri.\r\n\r\n“L’intento del nostro premio letterario è quello di incoraggiare gli scrittori alla prima esperienza – afferma il Presidente della Fondazione Culturale Hermann Geiger, Roberto Ferri. – È facile imbattersi in talenti che rimangono inespressi per mancanza di opportunità e noi vorremmo fornire agli esordienti qualche possibilità in più di coltivare la propria passione”. I vincitori delle edizioni precedenti sono stati: nel 2013 Marco Marsullo con “Atletico Minaccia Football Club”, pubblicato da Einaudi, nel 2014 Pietro Gattari, con “Il duca. Il romanzo di Federico da Montefeltro” edito da Castelvecchi; Corrado Fortuna si è invece aggiudicato l’edizione passata con “Un giorno sarai un posto bellissimo”, Baldini & Castoldi.\r\n\r\n 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.