Home Libri Vasco Brondi, Massimo Zamboni Anime galleggianti

Vasco Brondi, Massimo Zamboni Anime galleggianti

418
SHARE

In libreria il 14 aprile \r\n\r\n \r\n\r\n”Questa storia galleggia in un tema incantato: il viaggio sulla zattera. Infantile sogno da ragazzini che tutti hanno fantasticato poi abbandonato.\r\n\r\nLa deriva. L’approdo. E quella pianura tutta attorno.\r\n\r\nScenderemo il Tartaro.\r\n\r\nPerché? Già: perché?\r\n\r\nMi verrebbe da rispondere come fanno i ragazzini.\r\n\r\nPerché sì.”\r\n\r\nMassimo Zamboni\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n”È stato sorprendente, dove pensi che non possa succedere mai niente succede sempre qualcosa”\r\n\r\nVasco Brondi\r\n\r\n \r\n\r\n****************\r\n\r\nVenerdì 15 aprile alle 18.30  – Ferrara – Libreria IBS, piazza Trento Trieste\r\n\r\ncon Paolo Foschini, Corriere della Sera\r\n\r\n \r\n\r\nSabato 16 aprile alle 17.00 – Roma – Feltrinelli, via Appia Nuova 427\r\n\r\ncon Tiziana Lo Porto, traduttrice e giornalista\r\n\r\n \r\n\r\nLunedì 18 aprile  alle 18,30 – Milano – Feltrinelli, piazza Piemonte 2\r\n\r\ncon Mario De Santis, poeta e giornalista\r\n\r\n \r\n\r\nMartedì 19 aprile alle 18,30 – Firenze – Feltrinelli RED, piazza della Repubblica\r\n\r\ncon Fulvio Paloscia, la Repubblica\r\n\r\n \r\n\r\nMercoledì 20 aprile alle 18.00 – Bologna – Feltrinelli,p iazza Ravegnana\r\n\r\ncon Pierfrancesco Pacoda, Il Resto del Carlino\r\n\r\n \r\n\r\nDue musicisti, una zattera e un canale che collega Mantova al Delta del Po, attraversando la Pianura Padana. Due cantautori e scrittori raccontano un’avventura in uno dei territori più suggestivi del mondo. Quel luogo è vicino a casa, per entrambi. È così che prosegue il viaggio appena iniziato della casa editrice La nave di Teseo, con Vasco Brondi e Massimo Zamboni che navigano a una velocità massima di dieci chilometri l’ora le acque magiche e surreali del Tartaro Canal bianco, uno dei tanti canali che attraversano la pianura padana nella zona del Polesine. Gli argini del canale sono molto alti, la pianura è quasi solo una proiezione mentre le giornate scorrono all’interno del canale, tra incontri con pescatori, aironi, immigrati rumeni e cinesi, idrovore, reti da pesca, pesci siluro, canne, tralicci e chiuse. In mezzo a questa “Amazzonia immaginaria”, si alternano le soste in minuscoli paesi dove la vita sembra possedere ancora ritmi e ragioni ancestrali, ma dove in realtà sono avvenuti cambiamenti profondi nel tessuto economico e sociale.\r\n\r\nI tre – con loro c’è anche il fotografo Piergiorgio Casotti –  sono come guidati da altri, come sempre succede nei grandi viaggi: alle loro spalle le  presenze silenziose di coloro che di questa zona hanno saputo raccontare la sottile e malinconica bellezza, Zavattini, Bassani, Ghirri. Il risultato è Anime galleggianti, il racconto a due voci di un sogno, un camminamento celestiale, ma anche una storia civile dell’Italia che non si vede, ma che c’è e resiste. E mentre scorrono le immagini, sembra di sentire la chitarra di Zamboni in sottofondo e la voce, quella voce nuova e antica che Vasco Brondi possiede.\r\n\r\nBooktrailer al link  https://youtu.be/x0xTz_x0KBI\r\n\r\nVasco Brondi, alias Le luci della centrale elettrica è nato a Ferrara nel 1984. Musicista e cantautore, ha vinto con l’album d’esordio del 2008 “Canzoni da spiaggia deturpata” la Targa Tenco come migliore opera prima e ha all’attivo tre dischi. Ha pubblicato nel 2009 il libro Cosa racconteremo di questi cazzo di anni zero e nel 2012 la graphic novel Come le strisce che lasciano gli aerei.\r\n\r\nMassimo Zamboni è nato a Reggio nell’Emilia nel 1957. È musicista, cantautore e scrittore. È stato chitarrista e compositore del gruppo punk rock italiano Cccp e dei Csi, prima di intraprendere una carriera da solista. Ha pubblicato Il mio primo dopoguerra. Cronache sulle macerie: Berlino Ovest, Beirut, Mostar, (2005) Emilia parabolica. Qua una volta era tutto mare (2002) In Mongolia in Retromarcia (2009), Prove tecniche di resurrezione (2011) L’eco di uno sparo (2015).\r\n\r\n \r\n\r\nUfficio Stampa La Nave di Teseo: Davis & Franceschini / Alba Donati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.