Home Interviste Intervista a Gianluigi Razzovaglia

Intervista a Gianluigi Razzovaglia

115
SHARE

La mia generazione è cresciuta con lo spettacolo pomeridiano Sim Sala Bim tenuto da Silvan, uno dei maestri dell’arte magica a livello mondiale. Poi arrivò la rivoluzione David Copperfield con un look moderno, giovanile che reinventò l’aspetto del numero di magia classico aprendo una vera e propria rivoluzione di immagine e di proposte per questa tipologia di spettacolo.\r\nUna nuova rivoluzione si sta avendo con i magi che compaiono in tv, con la magia da strada ed ora con l’arrivo di applicazioni magiche per gli smartphone.\r\nNe parliamo con il massimo esperto in Italia di quest’arte: Gianluigi Razzovaglia.\r\n\r\n \r\n\r\nQuando la magia entra nella tua vita?\r\n\r\nCome la maggior parte dei prestigiatori da bambino … All’età di 6/7 anni sono stato affascinato da questo mondo, qualche scatola magica… ma precisamente è dall’età di 12 anni che la magia fa parte totalmente della mia vita .. Iniziai a comprare libri, frequentare il club magico italiano di Roma dove incontrai i maghi romani che da quel momento in poi ho sempre considerato come la mia seconda famiglia.\r\n\r\n \r\n\r\nPerché oggi ci si dovrebbe ancor lasciare incantare dalla magia?\r\n\r\nSopratutto oggi abbiamo bisogno di più della “magia”. E’ un modo per stimolare la fantasia, sognare e credere che in fondo niente è impossibile .. In una situazione dove purtroppo la realtà fa davvero paura magari davanti a un pizzico di magia tutto ci potrà sembrare un po’ più bello\r\n\r\n \r\n\r\nMagia e tv un binomio importante da sempre, oggi è ancora possibile?\r\n\r\nLa magia e la TV prima non andavano tanto d’accordo visto che, secondo me, la magia va vista a teatro, quindi quando veniva proposta in TV grazie al fermo immagine rallentatore e riprese fatte male il pubblico a casa intuiva qualcosa..ma fortunatamente per noi maghi, con l’arrivo di Dynamo e altri suoi simili la magia in TV si è trasformata in qualcosa di impossibile e veramente magico per il pubblico il quale negli ultimi anni si è avvicinato ancora di più a questa forma di spettacolo, visto che ora fare il mago è diventato qualcosa di ‘fico’ (per usare un linguaggio giovanile!)\r\n\r\n \r\n\r\nSu youtube spesso si vedono video in cui si svelano i trucchi. A quale scopo? Non son protetti da copyright?\r\n\r\nCredo che Youtube non sia tutto questo pericolo anzi, se usato bene può andare molto a vantaggio di un artista. Inoltre trovare spiegazioni di effetti magici non lo vedo così pericoloso, anzi avvicina molto chi è appassionato a questo mondo … Anche perché ricordiamo i tre assiomi della magia : Sapere un gioco è niente Saperlo fare è già qualcosa Saperlo presentare è tutto\r\n\r\n \r\n\r\nCome nasce l’idea della magia con lo smartphone? Come è stato elaborato questo progetto?\r\n\r\nSono sempre stato affascinato dalla tecnologia e dal mondo dei cellulari. Sono uno di quelli che ha visto l’intera evoluzione degli smartphone, attualmente oltre collezionare effetti e gadget magici ho una vasta collezione di cellulari … tanto che nel 2005 mi venne in mente di unire il cellulare (Non ancora smartphone) alla magia. Ricordo il mio primo effetto dove una carta scelta veniva trovata utilizzando un cellulare e poi appariva attaccata ad esso! Trovai anche un sito americano (Trixcell) dove iniziai a scaricare le mie prime app per il Nokia N95 fino a quando nel 2007 arrivò l’iPhone e con esso le numerose applicazioni che era possibile avere. Da quel momento ho iniziato a studiare e scaricare quasi tutte le app magiche (credo di averle ad oggi tutte) e in questo modo attualmente conosco tutti i principi che si nascondono dietro ad esse. Oggi unisco le applicazioni con i principi magici cercando di far vedere ai maghi e al pubblico qualcosa di più attuale!\r\n\r\n \r\n\r\nConsiglieresti la magia con lo smartphone a chi si avvicina ad essa? A qualsiasi età? \r\n\r\nPrima di tutto non esiste età. L’unica cosa che alcune app sono molto costose, alcune superano anche i 100 €, quindi magari è sempre meglio che i genitori nesiano a conoscenza. Consiglio a tutti di mettere nel proprio repertorio qualche effetto con gli smartphone per i seguenti motivi:\r\n

    \r\n

  1. Il tema è molto attuale, ognuno di noi ha sempre con se il propio smartphone. Basti pensare che in spiaggia è più facile trovare uno smartphone che una moneta per fare un effetto di magia!
  2. \r\n

  3. È un ottimo rompighiaccio … Se si fa close up ai tavoli vi accorgete che tutti sono impegnati con il proprio cellulare tra messaggi notifiche e selfie. Quindi è ottimo sfruttare questa situazione utilizzando lo smartphone.
  4. \r\n

  5. Inoltre con questi gioiellini non avete idea di che cosa sia possibile fare se presentati bene ci sono dei veri e proprio miracoli!
  6. \r\n

  7. Ultima cosa è un ottimo modo per poter rimorchiare oppure lasciare il propio contatto a qualcuno che vogliamo far colpo (aziende,impresarie ecc ecc)
  8. \r\n

\r\n \r\n\r\nUn sogno nel cassetto.\r\n\r\nVorrei specializzarmi nella progettazioni di applicazioni dedicate solo e soltanto ai prestigiatori (già sto facendo un corso per diventare sviluppatore ) e il vero sogno è quello magari di poter collaborare con l’Apple magari per far diventare i futuri Iphone…. ancora più magici.\r\n\r\n \r\n\r\nIntervista di: Luca Ramacciotti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here