Home Libri A TU PER TU CON BARBARA FABBRONI – AUTRICE DEL LIBRO “L’AMORE,...

A TU PER TU CON BARBARA FABBRONI – AUTRICE DEL LIBRO “L’AMORE, FORSE”

154
SHARE

Chi è Barbara Fabbroni?\r\n\r\nUna donna in cammino che nella vita fa la psicoterapeuta e scrive libri per il bisogno di non dimenticare.\r\n\r\nCome è nato in lei il desiderio di scrivere?\r\n\r\nÈ accaduto. Credo che sia per me necessario come l’aria che respiro. Scrivere è vita, è emozione, è memoria, è ricordo, è spazio e tempo.\r\n\r\nCi parli del suo ultimo lavoro “L’amore, forse”\r\n\r\nUna mia paziente, concluso il percorso di terapia, mi  porta, dopo qualche mese, un regalo. Con sorpresa vedo che è un romanzo rosa. Curiosa per questo regalo insolito, scopro che la protagonista del romanzo le assomiglia tantissimo. Per me è stata una sorpresa ma al tempo stesso l’apertura di un universo particolare. Ho raccolto il dono di questa mia ex paziente come una sorta di eredità stimolante. Assorbita da questa lettura ho compreso che la narrativa rosa può essere un crocevia importante e rilevante per poter costruire un ponte dentro di sé che permetta di uscire fuori da esperienze di dolore. È un po’ come dar vita a una possibilità ulteriore. Il romanzo rosa può promuovere un lavoro intimo con il proprio sé. Le donne protagoniste dei romanzi rosa sono tante, bravissime, grintose, forti, determinate, con il loro immenso mondo di dolore e al tempo stesso con la loro irrefrenabile voglia di farcela, così come lo sono le tante donne che hanno sostato nel mio studio alla ricerca di un viatico nuovo e consapevole per un domani tutto da ricostruire e progettare. Tutte loro mi hanno coinvolta nel loro mondo e dalle loro esperienze di vita avvincenti è nata Charlotte, la protagonista di questo romanzo. Charlotte ha ingredienti particolari che la rendono unica così come uniche sono le donne che ho la fortuna d’incontrare e che mi affidano la loro storia di vita. “L’amore, forse” non è un romanzo autobiografico né tanto meno il racconto della storia di una mia paziente. È semplicemente la storia di una donna, frutto della fantasia, con l’immenso bisogno di essere amata e di amare, di credere nell’amore e di viverlo nel suo quotidiano.\r\n\r\nQuali difficoltà si incontra a pubblicare un libro?\r\n\r\nInfinite. Sembra che quella creatura cui hai dato la luce non debba mai avere un porto sicuro dove approdare. Poi attracchi in un porto che sembra sicuro e guardi all’orizzonte rendendoti conto che se già non sei qualcuno difficilmente lo sguardo si posa cercando di comprendere ciò che narri. Va oltre lasciandoti lì. Quindi devi rimboccarti le maniche e iniziare a navigare a vista nella speranza che il viaggio sia ricco in avventure e scoperte.\r\n\r\nCosa prova a rileggere il suo libro stampato?\r\n\r\nEmozione. Voglia e desiderio di continuare a scriverne un altro e un altro ancora.\r\n\r\nQual è il suo libro preferito?\r\n\r\nIl Piccolo Principe di Saint-Exupéry\r\n\r\nCosa significa per lei essere una scrittrice?\r\n\r\nAvere la fortuna di raccontare emozioni e esperienze di vita qualunque esse siano. Avere la consapevolezza che ogni parola ha in sé un significato profondo che si può incidere in maniera indelebile nell’altro.\r\n\r\nA chi consiglia il suo libro?\r\n\r\nAlle donne che credono nell’amore.\r\n\r\n \r\n\r\nIntervista d: Daniela Lombardi\r\n\r\n \r\n\r\nLa sua professione di psicoterapeuta influenza la sua attività di scrittrice o viceversa?\r\n\r\nAssolutamente si. Tanto che io ho scritto molto di teoria e saggi scientifici legati alla mia professione.\r\n\r\n \r\n\r\nChe atmosfera preferisce avere attorno a lei quando scrive?\r\n\r\nIo ho la fortuna di riuscire a scrive ovunque, ogni luogo è per me possibile posto dove sostare per tessere la struttura di un lavoro di scrittura.\r\n\r\n \r\n\r\nDANIELA LOMBARDI PRESS OFFICE 339-4590927 0574-32853

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here