Home Teatro Teatro Politeama Pratese STAGIONE TEATRALE 2015/2016

Teatro Politeama Pratese STAGIONE TEATRALE 2015/2016

90
SHARE
Sarà un fuori abbonamento ad aprire quest’anno la stagione del Teatro Politeama Pratese. Un fuori abbonamento e tutto musicale. Sul palco dell’ex Banchini di Prato, infatti, sabato 17 ottobre si terrà il concerto narrativo Otto storie poco standard: Monica Demuru, Raffaello Pareti e Alessandro Marzi immagineranno, nell’estrema semplicità di voce, contrabbasso e batteria, la storia affascinante e sorprendente di alcuni tra i più famosi standard del jazz, ispirandosi al libro omonimo di Luca Bragalini, edito da EDT. La regia è di Annalia Bianco.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

La stagione vera e propria si apre poi sabato 7 e domenica 8 novembre con lo spettacolo Due partite di Cristina Comencini, la storia di quattro donne degli anni Sessanta che si incontrano per giocare a carte tutti i giovedì e portano con sé le proprie bambine e poi, nel secondo atto, la storia di quelle stesse quattro figlie, ormai diventate adulte. Due epoche allo specchio, due modi diversi di essere donne, alla ricerca di differenze e similitudini, nel tentativo di definire, oggi come ieri, un’identità femminile. Sul palco Giulia Michelini, Paola Minaccioli, Caterina Guzzanti e Giulia Bevilacqua. Regia di Paola Rota.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

La settimana successiva, domenica 15 novembre in pomeridiana, andrà in scena un nuovo fuori abbonamento: l’associazione Pratolirica – Amici della Musica, in collaborazione con il Teatro Politeama Pratese e la scuola di musica Giuseppe Verdi di Prato, presenteranno La traviata di Giuseppe Verdi. Una delle opere più amate dal pubblico di tutto il mondo, che mette in scena l’eterno conflitto tra destino e desiderio, libertà e necessità, presentata a Prato da un cast di artisti affermati a livello internazionali, insieme ai giovani cantanti del Coro PratoLirica diretto da Mayumi Kuroki e i musicisti della scuola di musica Giuseppe Verdi di Prato. Le coreografie sono di Monica Madera, la regia di Leonardo Sarperi.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Sabato 21 e domenica 22 novembre, in prima nazionale, arriva lo spettacolo Polvere di stelle. Tra passato ed eternità con la regia di Sandro Querci. Ispirato al film di Alberto Sordi, lo spettacolo si svolge in un teatro vuoto, dove un regista sta provando uno spettacolo super tecnologico. E di fronte a tanto artifizio, il teatro stesso si ribella e fa precipitare tutti nel lontano 1943, mentre a provare è la compagnia Ricciòli-Bijuox. E non mancheranno i colpi di scena. Accanto a Querci sul palco, Alberta Izzo, Fabrizio Angelini e Silvia Querci.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Ancora fuori abbonamento, sabato 28 novembre, si terrà l’attesissima serata finale di Eroticanzoni, il concorso/festival dell’amore e dell’eros nella canzone, ideato da Massimo Altomare e Mirko Guerrini e giunto alla sua quarta edizione. Sul palco, come tutti gli anni, la bravissima Monica Demuro, insieme a Massimo Altomare, eseguirà i 10 brani vincitori del concorso, accompagnati dagli straordinari musicisti del PoliteamaPratese MusicLab. Ma quest’anno la serata finale sarà arricchita dalla partecipazione speciale di Giovanni Caccamo, vincitore a Sanremo  “Nuove proposte” 2015 e da quella, come ospite d’onore e in un certo senso madrina della serata, di Patty Pravo che si esibirà con la sua orchestra prima della premiazione.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Nel mese di dicembre, sabato 12 e domenica 13, arriva lo spettacolo Forbici & Follia con la regia di Marco Rampoldi. In una tranquilla e qualunque città italiana, nel giorno del debutto di uno spettacolo teatrale, la giornata viene interrotta dall’assassinio di una vecchia pianista. E tutti, proprio tutti, potrebbero aver avuto un movente per ucciderla. Sarà il pubblico, vero protagonista della serata, a decidere chi sarà il colpevole. Sul palco Michela Andreozzi, Roberto Ciufoli, Max Pisu, Barbara Terrinoni e la partecipazione di Nino Formicola e Nini Salerno.

\r\n

\r\n

 

\r\n

\r\n

Il nuovo anno si apre, sabato 16 e domenica 17 gennaio, con la Compagnia della Rancia in Cabaret, per la regia di Saverio Marconi. Il titolo è famosissimo, grazie all’omonimo film del 1972 che consacrò Liza Minnelli come un’autentica star e numerose sono state le edizioni del musical in tutto il mondo. L’ambiguo e stravagante Maestro di Cerimonie del Kit Kat Klub, dove si conoscono Cliff e Sally, è interpretato da Giampiero Ingrassia. Sul palco con lui Giulia Ottonello e Mauro Simone.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Sempre a gennaio, sabato 23 e domenica 24, va in scena la commedia Nudi e crudi, tratta dall’omonimo romanzo di Alan Bennett, uno spettacolo spumeggiante, pieno di umorismo e ironia che sa fare un ritratto impietoso e indimenticabile della vita di una coppia dimezza età. Magistralmente scritta per il teatro da Edoardo Erba, superbamente interpretata da Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi, e diretta con estro da Serena Sinigaglia, Nudi e crudi diverte senza ricalcare vecchi schemi e rivela più di ogni altra opera il genio comico di Bennett.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Sabato 6 e domenica 7 febbraio la Compagnia Italiana di Operetta 2003 presenta poi La vedova allegra con la regia di Flavio Trevisan. Tra le brillanti melodie e le irresistibili scene danzate create da Lehár, rivivranno ancora una volta le allegre e coinvolgenti vicende di amore, gelosia, fedeltà e denaro, della bella e ricca signora Anna, vedova del banchiere di corte, a cui il Barone Zeta, Ambasciatore del Pontevedro a Parigi, comunica l’ordine tassativo del proprio governo: deve risposarsi a tutti i costi con un compatriota, pena la rovina economica della banca nazionale. La cosa riuscirà, non senza l’alternanza di situazioni brillanti, equivoci e comicità, attraverso il Conte Danilo, segretario all’Ambasciata di Parigi, in un trionfo finale dell’amore in pieno stile belle-époque.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Ancora a febbraio, sabato 20 e domenica 21, arriveranno a Prato Massimo Dapporto e Tullio Solenghi in Quei due, con la regia di Roberto Valerio. Una splendida commedia sull’amore. Un amore che dura per tutta una vita, fatto di attenzioni, di cure reciproche, di affetto; e naturalmente di continui litigi, ripicche, dispetti e plateali scenate. Un vero amore, insomma: un amore omosessuale.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Sabato 12 e domenica 13 marzo, a chiudere la stagione del Politeama ci saranno Simona Marchini e Pino Strabioli ne I buchi nei bottoni, con la regia di Maurizio Panici. Ispirato al capolavoro di Aldo Palazzeschi Le sorelle Materassi, la commedia vede stavolta un fratello e una sorella gestire una fabbrichetta artigianale di bottoni ed avere, anche in questo caso, un unico affetto e un’unica gioia: un nipote che vive lontano per studiare e che loro sostentano.

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

La prevendita degli abbonamenti, per gli abbonati della scorsa stagione, si apre in anteprima da venerdì 11 a sabato 26 settembre compreso; per i nuovi abbonati a partire da martedì 29 settembre, presso la biglietteria del Teatro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here