Home Ambiente Abitare Solidale: il Chiostro di Francesco e le coabitazioni solidali danno i...

Abitare Solidale: il Chiostro di Francesco e le coabitazioni solidali danno i primi buoni frutti.

56
SHARE

A distanza di circa tre mesi dalla firma del protocollo d’intesa tra il Comune di Bagno a Ripoli, l’associazione Obiettivo Francesco ONLUS e l’associazione Auser Abitare Solidale per la realizzazione del progetto “Il Chiostro di Francesco”, la fase sperimentale di questo innovativo intervento di social housing ha già portato i primi risultati con l’inserimento di 3 persone (due uomini e una donna), presso altrettante “cellette” del settecentesco Convento dell’Incontro.\r\n\r\nMa come funziona in pratica “Il Chiostro di Francesco”? Innanzitutto non è un semplice progetto di accoglienza: il servizio, come tutti gli interventi ideati dall’associazione Auser Abitare Solidale, prevede un’accurata selezione e una forte responsabilizzazione degli ospiti, segnalati dai servizi sociali o autocandidatisi. Proprio gli ospiti, infatti, come forma di baratto sociale per l’ospitalità gratuita all’interno dell’edificio francescano gestito dalla ricordata associazione Obiettivo Francesco, si stanno impegnando a curare le parti comuni del Convento (pulizia, manutenzione ordinaria) e, soprattutto, a costruire rapporti di reciproca solidarietà quotidiana tra loro stessi.\r\n\r\n“In un periodo in cui il disagio abitativo e la questione dell’accoglienza sono temi di drammatica attualità” dichiarano Francesco Casini, Sindaco di Bagno a Ripoli, e Ilaria Belli, vicesindaco ed assessore “progetti come questo, costruiti sulla collaborazione reale tra Pubblico e Privato sociale, aprono interessanti opportunità da percorrere. Anche perchè “Il Chiostro di Francesco” porta avanti un approccio nuovo verso i soggetti fragili che ne valorizzi il protagonismo sociale e la capacità di mutuo aiuto. ”\r\n\r\nStessi principi e valori stanno alla base anche dell’altro progetto promosso dal Comune e da Auser Abitare Solidale, quello delle coabitazioni solidali che coinvolge anziani con case troppo grandi per le loro esigenze di vita e bisognosi di un aiuto per mantenere la propria autosufficienza, e singoli o famiglie con difficoltà economiche ed alloggiative.\r\nAd oggi sul territorio di Bagno a Ripoli, sono attive 3 coabitazioni per un totale di 6 persone coinvolte, che vivono assieme condividendo uno stesso appartamento all’insegna della reciproca solidarietà.\r\n\r\nPer chi fosse interessato:\r\nNumero Verde 800. 99. 59. 88 attivo dal lunedì al venerdì, dalle  9.00 alle 12.00\r\nNumero aperto 320 4317644 attivo dal lunedì al sabato, dalle  9.00 alle 20.00\r\n\r\nE. mail: abitaresolidaleauser@gmail.com\r\nSito web:www.abitaresolidaleauser.it\r\n\r\nFonte: Enrico Zoi\r\n\r\nFoto: http://www.google.it/imgres?imgurl=https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/93/Pieve_di_San_Donnino_%28Bagno_a_Ripoli%29.JPG&imgrefurl=https://it.wikipedia.org/wiki/Bagno_a_Ripoli&h=2336&w=3504&tbnid=EBtaNcfkEdqdEM:&tbnh=160&tbnw=240&usg=__y7Dses2Htfq4g4H-t-kB5N7yfsA=&docid=IlaNSRVLcTvKbM&itg=1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here