Home Arte Successo per la mostra di Carlo Carli a Roma.

Successo per la mostra di Carlo Carli a Roma.

357
SHARE

DOLCEZZA VIOLATA\r\nSuccesso per la mostra di Carlo Carli a Roma. L’Archivio Centrale dello Stato inserisce tre opere nella propria collezione permanente\r\n\r\nUna mostra coraggiosa, forte, che conferma tutta la sensibilità artistica, la passione politica e l’impegno sociale dell’autore. In estrema sintesi è questo il lusinghiero giudizio espresso dal pubblico su “Dolcezza Violata”, l’esposizione che Carlo Carli ha tenuto presso l’Archivio Centrale dello Stato a Roma in occasione delle celebrazioni per la Giornata Internazionale della donna. Una mostra di grande impatto psicologico, centrata sull’attualissimo tema della violenza di genere, che ha ottenuto un doppio riconoscimento da parte delle istituzioni: da un lato il patrocinio del Ministero dei beni culturali e il personale intervento di Marina Sereni, vicepresidente della Camera dei Deputati, alla cerimonia di inaugurazione; dall’altro il desiderio espresso a fine mostra dai responsabili dell’Archivio Centrale dello Stato di acquisire in via permanente tre delle opere esposte. Desiderio al quale l’artista toscano, onorato, ha risposto positivamente donando i più rappresentativi dei suoi lavori.\r\n\r\nNonostante la posizione defilata della sede espositiva, fuori dai canonici circuiti turistici della capitale, “Dolcezza Violata”, a cura di Elisabetta Vannozzi, ha fatto registrare vivaci e qualificate frequentazioni grazie anche alle iniziative collaterali promosse dall’Archivio Centrale dello Stato. Tra queste, una manifestazione dedicata alle donne con esposizione di fonti d’archivio e proiezione di documentari RAI su due figure femminili che hanno lasciato testimonianza di un forte impegno nel mondo dell’arte italiana – Palma Bucarelli e Pippa Bacca – e la presentazione di un interessante volume sull’emigrazione femminile negli Stati Uniti. Entrambi gli eventi sono stati arricchiti da visite guidate alla mostra di Carlo Carli. «Ai dirigenti dell’Archivio Centrale dello Stato e a tutto il personale va il mio sincero ringraziamento per il modo intelligente, vivace e attivo con il quale hanno accolto e supportato la mia mostra», dichiara Carli tracciando il consuntivo dell’esposizione romana. «Mi ha particolarmente fatto piacere la presenza dei giovani e delle scolaresche».\r\n\r\nTra le personalità che hanno visitato “Dolcezza Violata” lasciando significative testimonianze di apprezzamento figurano l’ambasciatore Themistoklis Demiri e il ministro consigliere Nike Koutrakou dell’Ambasciata di Grecia a Roma, la professoressa Gloria Nardini dell’Università dell’Illinois, e Anna Maria Buzzi, direttore generale del Mibac per la valorizzazione del patrimonio.\r\n\r\n\r\nFonte: Scatizzi De Prà & Partners

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.