Home Eventi e News LUCCA JAZZ DONNA 2011 Lucca Jazz Donna torna dal 29 gennaio al...

LUCCA JAZZ DONNA 2011 Lucca Jazz Donna torna dal 29 gennaio al 13 marzo

124
SHARE

La ruota di una fisarmonica, imbracciata dalla jazzwoman Giuliana Soscia, è l’immagine di Lucca Jazz Donna 2011. Lo splendido scatto, realizzato sul palco della scorsa edizione dalla fotografa Katia Cirrincione di Massarosa, è stato scelto dal Circolo Lucca Jazz, dal Comune di Lucca e dalla Provincia, che organizzano il festival di jazz al femminile grazie al sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lucca, della Banca del Monte di Lucca, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Regione Toscana all’interno della Toscana dei Festival.\r\n\r\nLa nuova edizione, la VII, è stata presentata nella sede della Fondazione Banca del Monte di Lucca, dal presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca Alberto Del Carlo, dall’assessore alla cultura del Comune di Lucca Letizia Bandoni, dall’assessore alle pari opportunità della Provincia di Lucca Gabriella Pedreschi, dalla direttrice artistica della manifestazione Patrizia Landi e dal presidente del Circolo Lucca Jazz Vittorio Barsotti.\r\n\r\n“Siamo molto contenti di continuare a sostenere questo festival – ha detto il presidente Del Carlo – e anche quest’anno manteniamo il nostro impegno con Lucca Jazz Donna per la capacità che ha avuto, fin da quando è nata, di realizzare sinergie con gli enti e le realtà del territorio”.\r\n\r\nIl festival si svilupperà in 5 date ufficiali, dal 29 gennaio al 13 marzo, comprendendo le due serate dedicate al Premio Lucca Jazz Donna (il 25 e 26 febbraio) e la consueta proiezione realizzata in collaborazione con il Circolo del Cinema (il 21 febbraio), cui si aggiungono l’anteprima del 29 gennaio, in collaborazione con l’associazione Ucai – Unione Cattolica Artisti Italiani e l’arrivederci del 13 marzo. Anche quest’anno sarà presentato da Jasmine Tommaso, giovanissima cantante italoamericana, laureata in “Theatre Arts” all’Università della California di Santa Cruz.\r\n\r\n“Si tratta un unicum a livello europeo – ha detto l’assessore Pedreschi -: una manifestazione originale, che ogni anno si pone in modo innovativo e si contraddistingue per l’elevata qualità, facendo di Lucca un polo culturale di livello internazionale”.\r\n\r\n“Quello che presentiamo oggi non è più un cartellone di concerti in un periodo di bassa stagione – sono state le parole dell’assessore Bandoni -, ma un vero e proprio progetto culturale impegnativo che da un lato contribuisce alla salvaguardia della tradizione jazzistica della nostra città, e dall’altro ha aperto le porte alle nuove realtà musicali lucchesi, strizzando l’occhio ai giovani e alle band emergenti”.\r\n\r\n“L’importanza di questo progetto sta nell’aver realizzato un ponte tra la realtà lucchese e il panorama internazionale – ha dichiarato Barsotti -, permettendoci da un lato di rispettare e valorizzare il jazz a Lucca e dall’altro di creare questa sua ‘sprovincializzazione’”.\r\n\r\nLa direttrice artistica del Festival Patrizia Landi ha parlato delle novità di questa edizione del festival per avvicinare il jazz ai giovani: “le cinque serate del festival saranno tutte aperte da 15 minuti di musica interpretata da gruppi musicali di cinque scuole del territorio. Il 19, il 26, il 27 febbraio, il 5 ed il 13 marzo i ‘gruppi spalla’ saranno infatti proposti dall’Istituto Musicale Luigi Boccherini, dal Liceo artistico statale ad indirizzo musicale, dalla scuola Sinfonia, dall’Istituto Musicale Jam Centro Musica Moderna e da Area 23. Ogni scuola al proprio interno selezionerà i partecipati, tra i quali dovrà essere presente una figura femminile, che eseguiranno un repertorio di standard jazz”.\r\n\r\nPer quanto riguarda il Premio Lucca Jazz Donna per band emergenti, il pubblico potrà votare la formazione preferita. Questa è un’altra novità di questa edizione, che vede il pubblico protagonista delle due serate dedicate al Premio. Nella prima, il 25 febbraio, si esibiranno infatti i 5 gruppi che hanno superato la prima fase di selezione, condotta dalla giuria formata da Vito Tommaso, Giovanni Tommaso, Enrico Tadini, Gianpaolo Mazzoli e Patrizia Landi; i primi due classificati della serata si contenderanno il primo premio (la pubblicazione in 200 copie del progetto presentato) la sera successiva, 26 febbraio. In entrambe le serate i vincitori saranno decretati dal pubblico e dalla giuria di esperti.\r\n\r\nFonte: Anna Benedetto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here